Appunti di economia: La curva di Phillips

Tramite: O2O 08/09/2017
Difficoltà: media
16
Introduzione

La Curva di Phillips è una delle argomentazioni principali per gli studenti che frequentano la facoltà di Economia o che, per qualsiasi motivazione, si trovano ad avere a che fare con tale materia. Il concetto su cui si basa questa "curva" non è tutto sommato difficile da comprendere. È fondamentale, altresì, riuscire a mettere in stretta correlazione diverse variabili economiche. Vediamo, all'interno di questa guida, appunti di economia per di chiarirci un po' le idee in merito.

26

Macroeconomia

La "curva di Phillips" è uno dei cardini su cui si è fondato lo studio della "macroeconomia", a partire dagli anni Cinquanta, quando venne formulata dall'economista inglese Phillips. Si tratta, quindi, di uno strumento che si applica nell'ambito della politica economica. Molti sono gli scettici in merito, in quanto le teorie che vi si sviluppano (e che vedremo a breve) si sono a tratti dimostrate incoerenti tra ciò che è affermato e ciò che accadeva empiricamente parlando (specialmente nel corso degli anni Settanta).

36

Inflazione

La curva di Phillips è una relazione che mette in collegamento il tasso di disoccupazione e quello d'inflazione (ovvero l'andamento tra prezzi e salari). Secondo essa, più sale l'occupazione (e scende quindi la disoccupazione), più sale il livello l'inflazione. Graficamente parlando si può rappresentare come indicato in questa guida. Disegnato il piano cartesiano, su "y" (asse delle ordinate) si colloca il tasso di inflazione mentre sull'asse "x" (ascisse) quello relativo alla disoccupazione. Tra questi due elementi si ha un rapporto di tipo inverso (il cosiddetto trade-off, ovvero scambio).

Continua la lettura
46

Tasso di disoccupazione

La formula che ne deriva è W=f (u) dove "u" indica il tasso di disoccupazione basso, "w" il tasso d'inflazione relativo al salario. Questo vuol dire proprio che a tasso di disoccupazione basso corrisponde un tasso d'inflazione alto. Per stabilire, poi, il tasso di disoccupazione (quindi il valore di "u") si prende in considerazione anche la forza lavoro (FL) e il numero totale di coloro che lavorano (L). Risulterà, quindi, dalla differenza tra "FL" e "L" posta a rapporto con la "FL".

56

Variabile

Prendendo, poi, in considerazione un'altra variabile ancora (la produttività lavorativa "pl") e il mark-up (mk), ovvero quanto riesce a guadagnare il produttore dalla vendita, si ottiene il valore del prezzo (p) che sarà uguale alla formula "p=(1+mk) w/pl", quindi al mark-up a cui si aggiunge il valore costante "1" e che poi viene moltiplicato col risultato del rapporto tra il salario e la produttività lavorativa. Anche "p", proprio come "w", può essere espresso come "p=f (u)".

66
Consigli
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di economia politica

L'economia politica rappresenta quella scienza che si occupa di studiare il funzionamento dei sistemi economici. Già nell'antichità e nel Medioevo si sono sviluppate le prime riflessioni in merito a questo argomento. Tuttavia soltanto in epoca rinascimentale,...
Università e Master

Appunti di economia degli intermediari finanziari

Gli appunti di economia degli intermediari finanziari servono a inquadrare il funzionamento delle banche e delle diverse istituzioni che svolgono funzioni di investimento e funzioni di gestione del risparmio. Gli intermediari finanziari sono una delle...
Università e Master

Come disegnare una curva di domanda

In un'azienda, la curva di domanda è fondamentale per valutare l'aumento o la diminuzione di eventuali compratori dentro o fuori il paese. Più nello specifico, la curva di domanda, attraverso il suo sviluppo, dimostra quanto un consumatore è disposto...
Università e Master

Come calcolare la tangente e la normale ad una curva

La tangente diritta a una curva è quella che coincide con la curva in un punto con la stessa derivata, cioè lo stesso grado di variazione. La conoscenza della retta può risolvere semplici problemi: in primo luogo, è possibile trovare tangenti in...
Università e Master

Matematica: come parametrizzare una curva

In matematica viene utilizzata la parametrizzazione nel momento in cui si desidera procedere alla semplificazione delle variabili di una curva in una sola variabile. È bene sapere che è possibile parametrizzare varie figure geometriche, come una circonferenza,...
Università e Master

Come passare brillantemente un esame di economia

Quello accademico un percorso di studi abbastanza insidioso. Bisogna preparare una materia in poco tempo e presentarsi all'esame con più nozioni possibili. Talvolta tutto ciò è tutt'altro che semplice, poiché vi sono alcune materie più difficoltose...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di economia politica

Il periodo di esami è sempre un periodo molto difficile per ogni studente, soggetto a stress continuo e a lunghe ore di studio forzato che potrebbero far perdere la concentrazione a causa della stanchezza. Trovare un medoto per affrontare certe materie...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di economia aziendale

L'esame di Economia Aziendale è uno dei primi che si affrontano nel corso della carriera universitaria di Economia e Commercio. Grazie alla conoscenza di questa materia, è possibile gettare le basi fondamentali che vi porteranno, in un secondo momento,...