Appunti di economia aziendale: il Leveraged buyout (LBO)

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il "Leveraged Buyout" (LBO) rappresenta un'operazione finanziaria che ha l'obiettivo di acquistare una determinata società ricorrendo al debito: pertanto, oltre all'investimento di un capitale personale, è presente anche un investimento da parte di società esterne.
I promotori dell'azienda sono denominati "management buyout", mentre quelli delle imprese esterne sono chiamati "managment buyin".
Riassumendo il tutto, è possibile affermare che il processo di "Leveraged Buyout" può essere definito in quattro punti:
- una società desidera comprare un'altra azienda (detta "target");
- la prima impresa crea una società pilota (denominata "Newco");
- quest'ultima si fonde con l'azienda "target" oppure gli conferisce i propri asset;
- la "Newco" viene eliminata.
Adesso, la prima società è la proprietaria dell'impresa "target", con un investimento inferiore a quello di una classica acquisizione: nei seguenti dettagliati ed esaustivi appunti di economia aziendale esposti successivamente, vi spiegherò le caratteristiche della seguente operazione.

26

Occorrente

  • Fondi
  • Capitale
  • Azienda
36

Il primo passaggio che bisogna compiere è quello di creare una società pilota (detta anche veicolo), la quale viene denominata "Newco" ed in cui vengono investiti il capitale e l'indebitamento.
A questo punto, la "Newco" ha due opportunità di scelta:
- conferire gli asset all'azienda "target" (ovvero quella finale e ideale), che determina la sua eliminazione;
- fondersi con l'impresa "target" e poi eliminarsi, allo scopo di ottenere il controllo della stessa.

46

I debiti con gli investitori saranno ripagati nel momento in cui la società "target" verrà effettivamente formata, attraverso la vendita di rami dell'azienda non remunerativi o non strategici oppure tramite i guadagni della medesima impresa.
La storia del "Leveraged Buyout" (LBO) nasce tanti anni fa, ma questo tipologia di operazione ebbe successo solamente negli anni '80 (specialmente in America), quando c'era abbastanza prosperità: nella Penisola Italiana, fino all'anno 2003, era in vigore una legge che non consentiva di creare delle società "Newco" e rendeva impossibile praticare questo tipo di operazione (articolo 2358 c.c., comma 1).

Continua la lettura
56

Precisamente, prima dell'anno 2003, il codice civile italiano impediva alle società di accordare dei prestiti oppure dei finanziamenti per l'acquisto delle proprie azioni; con l'approvazione del "Decreto Legislativo n°6/2003", invece, il "Leveraged Buyout" (LBO) è stato reso legare anche in Italia, ma l'intera operazione deve essere sottoposta a dei controlli molto accurati da parte di un esperto: se essa fosse ritenuta adeguata e razionale, sarà possibile procedere.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mi raccomando di seguire i consigli di un vero esperto in materia di economia aziendale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di economia aziendale: la duration di portafoglio

Nel mondo finanziario si definisce portafoglio l'insieme di tutte le attività finanziarie, riferite a una persona fisica o giuridica, correlate ad un certo investimento. Investire in un portafoglio di titoli è una tipologia meno rischiosa rispetto ad...
Università e Master

Appunti di economia aziendale: le prezzature delle opzioni

L'investimento in strumenti di risparmio è attualmente una delle soluzioni più attivabili dal mercato. Di contro, il ridotto appeal dei titoli del debito. Pertanto nei portafogli dei risparmiatori figurano sempre più le opzioni, il nuovo motore finanziario....
Università e Master

Appunti di economia aziendale

L'economia aziendale è una materia di base di molti percorsi universitari e scolastici. Approfondiace tutto ciò che riguarda l'azienda in termine economico. Si occupa dell'organizzazione, della gestione e rilevazione dell'azienda. Se volessimo darle...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di economia aziendale

L'esame di Economia Aziendale è uno dei primi che si affrontano nel corso della carriera universitaria di Economia e Commercio. Grazie alla conoscenza di questa materia, è possibile gettare le basi fondamentali che vi porteranno, in un secondo momento,...
Superiori

Appunti di economia aziendale: l'elasticità incrociata

In questo manuale vi illustriamo alcuni appunti di economia aziendale. L' elasticità incrociata è molto importante nel settore perché misura la reattività della domanda di un bene rapportata alla variazione del prezzo di un secondo bene. Tale parametro...
Superiori

Appunti di economia aziendale: le curve di indifferenza

L'Economia Aziendale è un ramo dell'economia che studia tutto quello che è collegato alle gestioni aziendali, in tutte le fasi che le compongono: questo studio è fondamentale, poiché avviene sotto una prospettiva sia qualitativa che quantitativa.L'Economia...
Università e Master

Appunti di economia aziendale: la curva di Lorenz

La curva di Lorenz è una rappresentazione grafica della funzione di distribuzione cumulativa della ricchezza; la curva di Lorenz viene utilizzata in economia. Questa curva è stata sviluppata da Max O. Lorenz nel 1905. Nel grafico viene mostrato la percentuale...
Università e Master

Economia aziendale: ratei e risconti

Quando si parla di ratei e di risconti, il riferimento è a voci presenti nei bilanci delle imprese: nei prossimi passi   cercheremo di spiegarvi a cosa esse si riferiscano, quindi ci occuperemo di offrirvi alcuni approfondimenti su questo importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.