Appunti di diritto: usi e consuetudini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Conoscere il Sistema Giuridico Italiano e come funziona la Giustizia non è certamente compito da poco. Molti sono i ragazzi che ogni anno si appiccicano al Sistema Giuridico, iscrivendosi alla Facoltà di Giurisprudenza. Conoscere ogni piccolo dettaglio richiede anni di studio e molta pazienza e in questa guida, ci proporremo di spiegare alcuni usi e consuetudini di diritto, attraverso alcuni semplici appunti. Nell’Ordinamento Giuridico Italiano esistono due categorie di usi o consuetudini: quelli Normativi, previsti dagli artt. 1 e 8 delle Disposizioni Preliminari al Codice Civile e quelli Negoziali e interpretativi, previsti dall’art. 1340 del Codice Civile in materia contrattuale. In questa guida forniremo appunti di diritto in merito ai primi, che costituiscono una delle fonti da cui origina il nostro Ordinamento Giuridico. Fra le fonti del Diritto atte a produrre Norme Giuridiche distinguiamo fra Fonti interne (o Nazionali, in pratica le Normative dello Stato) ed Esterne (o Sovranazionali, che derivano dal Diritto Comunitario).
Vediamo di approfondire di più questo argomento e fare molta più chiarezza sulla questione attraverso i pochi e semplici passaggi di questa guida.

27

Le regole

Usi e consuetudini sono fonti non scritte che nascono dalla pratica costante nel tempo da parte di una categoria sociale. Consistono in Regole di comportamento generalizzate, che vengono seguite spontaneamente ed in modo costante da un gruppo di persone, nella convinzione che corrispondano a Norme di Diritto. Alla luce della suddetta definizione i presupposti concomitanti e necessari affinché possano considerarsi come tali sono: a) “Diuturnitas” o elemento oggettivo, che il comportamento tenuto dai soggetti consociati sia generalizzato e si protragga nel tempo; b) “Opinio iuris” o elemento soggettivo che detto comportamento venga considerato dagli stessi come una pratica giuridicamente doverosa e vincolante.

37

La prassi

Occorre innanzitutto differenziarli dalla “prassi”, dato che quest’ultima consiste in un comportamento posto in essere da un gruppo di individui continuativamente, senza però che questi lo ritengano come obbligatorio (ad esempio: rientra nella categoria della prassi il comportamento di lasciare una mancia). Da un punto di vista comparativo è quindi doveroso fare una distinzione fra Paesi, quale l’Italia, il cui Sistema Giuridico rientra nella categoria della “Civil Law”, dove la Norma scritta ha un valore preminente e paesi come quelli anglosassoni detti di “Common Law” in cui la fonte principale del diritto è la Consuetudine. Usi e costumi sono tra le più antiche forme di regolamentazione ma nel nostro ordinamento sono fonti cosiddette di tipo terziario, di conseguenza sottoposte alle Normative gerarchicamente preminenti.

Continua la lettura
47

Gli usi

Gli usi sono infatti applicabili sia in materie non regolamentate da Leggi o Regolamenti, sia in materie laddove vengono da questi richiamati. Rispetto al Diritto positivo gli usi costituiscono fonte sussidiaria negli ambiti non disciplinati dalla Legge (“Consuetudo Praeter Legem”); nelle materie regolate dalla Legge o dai regolamenti hanno efficacia solo se espressamente richiamati (“Consuetudo Secundum Legem”); in questo caso sono intesi a chiarirne o specificarne la portata o il significato. Occorre peró sottolineare che gli usi contrari alla Legge “Consuetudo Contra Legem” non hanno validitá e, nel momento in cui una Legge o regolamento interviene a regolare la materia, gli usi perdono efficacia. L'art. 8 sancisce infatti che “nelle materie regolate dalle Leggi e dai regolamenti gli usi hanno efficacia solo in quanto sono da essi richiamati”.

57

Conclusioni

Certamente il Sistema Giuridico Italiano non è il più semplice da capire e conoscere. Molti ragazzi alle prese con il Diritto italiano hanno bisogno di un po 'di tempo per capirlo e apprenderlo, grazie a questa guida sarete in grado di iniziare a studiarlo con più semplicità, capendone i meccanismi più importanti. Se non riuscite a capirlo allora è meglio rivolgersi a qualcuno di esperto nel settore che possa farvi più chiarezza e risolvere ogni vostro dubbio in merito.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di diritto privato: fatti e atti giuridici

Il diritto privato è una materia molto vasta che caratterizza moltissimo il nostro ordinamento giuridico. Moltissimo di esso, infatti, è costituito proprio dagli articoli proposti dal codice civile, principale strumento del diritto privato. In questa...
Università e Master

Come scrivere un testo giuridico

Scrivere un testo giuridico potrebbe essere spesso necessario per superare l'esame scritto di un concorso pubblico od una prova orale. Ciò presuppone la conoscenza dei rudimenti della materia, essendo complicato scrivere un testo giuridico senza conoscere...
Lingue

Appunti di francese giuridico

La pratica giuridica è piuttosto difficile e complessa. In Italia ci si imbatte in moltissimi articoli e leggi che spesso sono complicati da capire e che solo un'esperto del settore riesce a gestire in maniera adeguata, se poi ci si rivolge all'estero,...
Superiori

Come dividere in sillabe in latino

Il latino è una lingua antichissima che ancora oggi viene insegnata nelle scuole ad indirizzo classico e, in alcune chiese per celebrare le messe. La lingua precursore del moderno spagnolo, portoghese, francese, rumeno ed ovviamente italiano è tuttavia...
Università e Master

Weber: pensiero sociologico

Max Weber, nato nel 1864, fu un giovane molto attivo nella sua epoca e si interessò molto di tutti i cambiamenti che animavano la società. Visse, infatti, nell'epoca delle grandi rivoluzioni e delle grandi svolte che hanno segnato la storia degli anni...
Università e Master

Appunti di istituzioni del diritto romano

Per chi si è iscritto o vuole iscriversi alla Facoltà di Giurisprudenza l'esame di Istituzioni di diritto Romano rappresenta solitamente il primo esame da sostenere. Esso è propedeutico ad altri esami, come quello di Diritto romano, e quindi dovrà...
Università e Master

Diritto del pagamento dell’indebito

Nell'ambito del diritto, il pagamento dell'indebito rappresenta, assieme all'azione di arricchimento senza causa, una promessa unilaterale e costituisce la gestione degli affari altrui, ovvero una delle fonti classiche delle obbligazioni previste dall'ordinamento...
Superiori

Appunti di diritto: le fonti di cognizione

Le fonti del diritto nel nostro ordinamento giuridico possono essere definite come l'insieme di atti o fatti cui viene attribuito un potere costitutivo, modificativo o estintivo di norme giuridiche. In altri termini, il potere di innovare l'ordinamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.