Appunti di diritto privato: la nullità e l'annullabilità di un contratto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per il diritto privato, il contratto è definibile come un accordo tra le parti stipulato al fine di regolamentarne i rapporti giuridici o per costituirne dei nuovi. Il Codice civile stabilisce una serie di requisiti necessari alla stipula del contratto, in mancanza dei quali, questo risulterebbe invalidato. Le ragioni per cui, l'accordo giuridico, possa risultare nullo sono diversi e seguono una precisa classificazione. Di seguito troverete alcuni appunti riguardanti la nullità e l'annullabilità di un contratto.

25

Differenza fra nullità e annullabilità

Come dicevamo, per essere giuridicamente valido, un contratto deve possedere dei requisiti stabiliti ossia: l'accordo tra le parti, la causa, l'oggetto e la forma del contratto. Qualora mancasse uno di questi requisiti il contratto presenterebbe un "vizio di forma". In questo caso, ed in tutti i casi in cui si presentasse una qualsiasi anomalia alla forma contrattuale, viene applicata la NULLITÀ. L'ANNULLABILITÀ, invece, viene applicata nel momento in cui, la stipula del contratto, comporti la violazione di una norma imperativa. Come potete vedere, dunque, pur se apparentemente simili, si tratta di due fattispecie differenti. Andiamo, con i passi successivi, a vederle nel dettaglio.

35

Nullita

La nullità va applicata non solo quando manca uno dei requisiti indicati dall'articolo 1325 del Codice Civile, ma anche quando ci si trova dinanzi a causa illecita, oggetto illecito o impossibile e negli altri casi previsti dalla legge. Se il contratto viene dichiarato nullo non produce alcun effetto, come se non fosse mai stato sottoscritto e non vi è possibilità alcuna che venga risanato a meno che le parti, conoscendo la nullità, avrebbero comunque voluto sottoscrivere il contratto. In questo caso produrrebbe gli effetti di un contratto diverso. Chiunque abbia interesse nel farlo, può far valere la nullità del contratto in qualunque momento, lo stesso può fare il giudice.

Continua la lettura
45

Annullabilità

A differenza della nullità, l'annullabilità del contratto non comporta l'immediata cessazione dei suoi effetti. La stipula può essere ugualmente convalidato a patto che vi sia allegata una dichiarazione contenente il motivo dell'annullabilità e la volontà di convalidazione. Se nei cinque anni successivi, viene fatta valere l'azione di annullamento, gli effetti del contratto cessano. I motivi che rendono annullabile un contratto sono:- l'incapacità legale di contrattare di una delle parti;- il consenso è dato per errore;- Il consenso è stato estorto mediante azioni violente, anche compiute da un terzo estraneo alle parti;- il consenso è stato estorto tramite dolo;- Qualora i raggiri messi in atto da uno dei contraenti siano stati talmente influenti che, in loro assenza, la controparte non avrebbe acconsentito. Se l'annullabilità viene fatta valere per una di queste ragioni, i cinque anni oltre i quali scatta la prescrizione, vengono conteggiati a partire dal giorno in cui è cessata la violenza, si è scoperto il dolo o l'errore, è cessata l'interdizione o l'inabilitazione.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di diritto privato: la compravendita

La compravendita (o più semplicemente vendita come la definisce il codice civile), è un contratto reale ad effetti obbligatori e, costituisce la più antica forma di contratto di scambio. Esso è anche a prestazioni corrispettive e dunque a titolo oneroso....
Superiori

Appunti di diritto privato: i contratti bancari

I contratti bancari rappresentato degli accordi utilizzati dalle banche allo scopo di procurarsi del denaro effettuando operazioni passive, impiegarlo in operazioni attive o dare servizi accessori ai clienti. Sono disciplinati dal Codice Civile, articolo...
Superiori

Diritto: efficacia e inefficacia del contratto

Sentiamo parlare ogni giorno di contratti, in moltissimi ambiti ed in molteplici occasioni; molte volte, però, sottovalutiamo questa parola, dimenticandoci che è un fondamentale "oggetto" del diritto, e ignorando sapendo che un contratto è un qualcosa...
Università e Master

Teorema di Liouville: dimostrazione

Spesso chi studia allo scientifico o in facoltà tecnico scientifiche come ingegneria sa bene che imparare e comprendere i teoremi non è cosa da poco specie se questi introducono vari concetti. Questi teoremi sono molte volte utili per la risoluzione...
Università e Master

Diritto delle donazioni

Le donazioni, sono contratti con i quali, per spirito di liberalità, una qualsiasi parte, arricchisce un'altra parte, disponendo di un suo diritto a favore di quest'ultima o assumendo verso di essa un'obbligazione. La donazione, non è un atto unilaterale,...
Università e Master

Appunti di procedura civile: opposizione di terzo

Se siamo degli studenti, ci sarà capitato di dover studiare una materia particolarmente complicata ma di non riuscire a comprendere tutti gli argomenti trattati. In questi casi potremo provare a cercare su internet una guida che ci illustri in maniera...
Università e Master

Appunti di diritto privato: le assicurazioni

In giurisprudenza, per diritto privato si intende tutta quella parte di diritto che va a regolamentare i rapporti che intercorrono fra i soggetti intesi come persone fisiche e giuridiche. Fanno parte del diritto privato, dunque, anche le normative relative...
Superiori

Diritto: la locazione

Attraverso questa semplice guida si cercherà di dare un'ulteriore spiegazione riguardo la locazione nell'ambito del diritto. Tale ambito e argomento non risulta essere spiegabile in breve, per questa motivazione verranno analizzate le linee guida principali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.