Appunti di diritto: le fonti di cognizione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le fonti del diritto nel nostro ordinamento giuridico possono essere definite come l'insieme di atti o fatti cui viene attribuito un potere costitutivo, modificativo o estintivo di norme giuridiche. In altri termini, il potere di innovare l'ordinamento stesso. Esse possono distinte innanzitutto in due macro-categorie: le fonti di produzione del diritto e le fonti di cognizione del diritto. Le prime possono a loro volta essere ulteriormente articolate nelle "fonti sulla produzione", le quali tendono ad organizzare l'intero sistema di produzione del diritto, disciplinandone in maniera puntuale non solo i vari procedimenti di formazione, ma anche quelli di vigenza e di interpretazione. Principale fonte sulla produzione, nel sistema di diritto italiano, è la Costituzione, fonte da cui ogni norma giuridica dell'intero ordinamento trae fondamento e validità, in maniera diretta o indiretta. Dal reciproco rapporto tra fonti di produzione e fonti sulla produzione (che vede queste ultime in stretto rapporto di strumentalità con le prime), si delinea l'intero sistema delle fonti. Ecco diversi appunti di diritto sulle fonti di cognizione.

27

Pubblicazioni di fatto

Le fonti di cognizione non ufficiali, sono rappresentate dalle pubblicazioni di fatto, ovvero dai mezzi di conoscenza di fatto, emanati il più delle volte dal pubbliche autorità. Esse sono sprovviste di ogni fondamento normativo, dunque le notizie pubblicate non hanno alcun valore legale. Possono presentarsi sia in forma cartacea che in forma informatica. Infine, deve essere ricordato anche che possono provenire non solo da soggetti pubblici (amministrazioni statali, regioni, ministeri), ma anche da soggetti privati. In quest'ultimo caso si tratta, prevalentemente, di case editrici specializzate in ambito giuridico.

37

Fonti di cognizione

Le fonti di cognizione non producono direttamente delle norme giuridiche, ma sono i mezzi con cui è possibile giungere a conoscenza delle norme già poste dalle altre fonti, ovvero quelle di produzione. Le fonti di cognizione possono essere ufficiali oppure non ufficiali. Tutte però, nel loro insieme, integrano e in un certo qual modo completano la fase di pubblicazione della norma, che in questo modo viene portata a diretta conoscibilità.

Continua la lettura
47

La Gazzetta Ufficiale

Le fonti ufficiali nel nostro ordinamento sono: la Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, che viene pubblicata tutti i giorni non festivi e rappresenta il mezzo ufficiale di conoscenza delle norme in Italia. Oltre ad avere questa funzione di pubblicità, bisogna dire che essa rappresenta anche un presupposto ineludibile per l'entrata in vigore delle norme cui si riferisce. Svolge infatti l'importantissimo compito di certificare i termini della vacatio legis, fondamentale per stabilire l'effettiva data di entrata in vigore di un atto normativo.

57

Testi legali

I testi legali sono influenzati da una doppia forma di indeterminatezza; da un lato, le formulazioni normative sono spesso ambigue, pertanto ammettono diverse interpretazioni in competizione "in abstracto" (o orientate al testo). Le decisioni interpretative dei giuristi, degli avvocati e dei giudici sono condizionate dai loro interessi pratici (per esempio, politici, economici, professionali ecc.) e dalle idee di giustizia, nonché - ultimo non almeno - le costruzioni concettuali della dogmatica legale. Inoltre, giuristi, avvocati e giudici sono spesso la fonte stessa dell'indeterminatezza dei testi legali, nel senso che "mettono" l'indeterminatezza in testi che non creerebbero alcun problema interpretativo nella normale conversazione. In termini di linguaggio comune giuridico, il termine "interpretazione" si applica di solito alla maggior parte delle operazioni intellettuali compiute dagli interpreti (giudici, avvocati, giuristi, ecc.).

67

Realismo regale

Tuttavia, è abbastanza facile rendersi conto che gli interpreti - e soprattutto gli studiosi di diritto - non si limitano a decidere i significati dei testi normativi. Il realismo legale sostiene un'ontologia empirista del diritto. La legge non è un insieme di entità astratte (come norme, valori, diritti e doveri o simili), piuttosto, è semplicemente un insieme di fatti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di diritto: usi e consuetudini

La vita all'interno di un qualunque gruppo organizzato pretende delle regole che abbiano la "forza" di imporsi alla osservanza di tutti i suoi membri, stabilendo doveri e obblighi e vincolandone, in vario modo, i comportamenti. Essere parte di un insieme...
Superiori

Appunti di diritto, le norme giuridiche e le norme sociali

In questa guida, forniremo degli utilissimi appunti di diritto, cioè di quali siano nello specifico, le norme giuridiche e le norme sociali, a cui ci si può rivolgere per risolvere dei problemi, legati a questo campo.Le norme giuridiche contengono al...
Superiori

Appunti di diritto: i contratti atipici

I contratti atipici sono quei contratti non espressamente disciplinati dal diritto privato, ma creati ad hoc dalle parti in base alle loro specifiche esigenze durante la fase di negoziazione. Si tratta di contratti particolari che permettono di sottostare...
Superiori

Appunti di diritto: la situazione giuridica soggettiva

Anche se non studiamo diritto, non siamo interessati a fare studi giuridici e simili, è molto importante che ognuno di noi sappia e conosca abbastanza bene le nozioni basilari. Per esempio, cosa si intende per situazione giuridica soggettiva? In questa...
Superiori

Appunti di diritto: le forme di governo

Studiare il diritto vuol dire analizzare quelle che sono le diverse forme di governo previste dai vari ordinamenti giuridici. Lo scopo principale di questa guida è quello di fornire una indicazione generale delle forme di governo dando luogo a dei veri...
Superiori

Appunti di diritto: la forma di governo presidenziale

Per forma di governo si intende il differente modo in cui si articola e si distribuisce il potere politico tra i vari organi di vertice dello Stato, ed in modo particolare tra il Governo, il Parlamento ed il Capo dello Stato. La ratio che sta alla base...
Superiori

Appunti di diritto: il mandato

Per il compimento di atti che abbiano valenza giuridica può esser utile o necessario farsi sostituire da un altro soggetto. Le ragioni possono essere molteplici: si può essere materialmente impediti al compimento di uno specifico atto a causa di altri...
Superiori

Appunti di diritto: l'impresa

L'impresa è un'organizzazione economica che ha come scopo principale la produzione, che è finalizzata sullo scambio di beni e/o servizi; pertanto, diritti ed obblighi sono legati tra loro allo stesso modo come se fosse una persona fisica. Un'impresa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.