Appunti di diritto: la forma di governo presidenziale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per forma di governo si intende il differente modo in cui si articola e si distribuisce il potere politico tra i vari organi di vertice dello Stato, ed in modo particolare tra il Governo, il Parlamento ed il Capo dello Stato. La ratio che sta alla base di tale concetto è il principio della separazione dei poteri. In base a questo principio, quindi, ogni funzione dello Stato deve essere posta in essere da organi diversi, ognuno dotato di un proprio potere autonomo, privo di interferenze con gli altri organi. Oggigiorno la maggior parte degli Stati moderni ha attuato e rispettato il principio della separazione dei poteri, anche se in realtà le soluzioni adottate risultano diverse da Paese a Paese. Ad esempio, in alcuni Stati la separazione dei poteri è netta, in altri, invece, esiste un rapporto fiduciario tra il Governo ed il Parlamento. In alcuni Paesi, inoltre, Il Presidente esercita il potere esecutivo, mentre in altri, riveste la figura del Capo dello Stato (figura puramente simbolica) ed il Governo è diretto dal Primo ministro. Soffermiamoci adesso su una forma di governo particolare, quella presidenziale. Ecco quindi dei semplici appunti di diritto sulla forma di governo presidenziale.

26

Presidente e Parlamento

Vediamo come si articola nei particolari la Repubblica Presidenziale: il Presidente ed il Parlamento vengono eletti indipendentemente l'uno dall'altro. Il Presidente, votato direttamente dal popolo, non ha bisogno del voto di fiducia del Parlamento proprio in virtù della votazione. Stessa cosa è per il Parlamento. Infatti la democraticità di questo sistema viene dato proprio dalla indipendenza di tutti i poteri. Il presidente non può sciogliere il Parlamento, ma il parlamento non può destituirlo. Inoltre non può cambiare le leggi ma deve affidarsi ad una sorta di collegio di deputati che agiscono in base al volere del Capo dello Stato.

36

Magistratura

Tutta questa forma di governo si basa su un sistema, a detta dello stesso Montesqueiu, di pesi e contrappesi: ognuno deve regolamentare l'altro che non può sfociare nel raggio d'azione di uno degli altri poteri. Un ruolo fondamentale viene svolto dalla Magistratura che opera nel settore giudiziario. Essa, con il potere delle leggi, deve regolamentare entrambi senza, anch'essa, arrogarsi i poteri politici, quello legislativo e quello esecutivo. Il presidente, inoltre, ha il potere di fermare le leggi emendate e formulate dal Parlamento. Però ha il controllo delle finanze e del bilancio statale.

Continua la lettura
46

Stati Uniti

Il primo paese che adottò nella variante più semplice la Repubblica Presidenziale furono i neonati Stati Uniti d'America nel 1776. Essi contribuirono, nei secoli successivi, a migliorarlo e perfezionarlo sempre più. Fino ad arrivare al sistema politico perfetto o quasi che c'è in questo momento. Sono tanti i paesi che utilizzano, oggi, questo sistema: l'Argentina ed il Brasile non hanno la figura del primo ministro. La Francia viene detta invece semi presidenziale. Il sistema presidenziale viene utilizzato molto nei paesi americani ed africani, meno invece nei paese più industrializzati, tranne che per il caso francese.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Diritto: il potere normativo del Governo

Risale all’Illuminismo, e segnatamente alla formulazione teorica di Montesquieu, il grande principio di civiltà giuridica della separazione dei poteri su cui si basa oggi ogni moderno stato di diritto. Principio secondo il quale è necessario che...
Superiori

Appunti di diritto, le norme giuridiche e le norme sociali

In questa guida, forniremo degli utilissimi appunti di diritto, cioè di quali siano nello specifico, le norme giuridiche e le norme sociali, a cui ci si può rivolgere per risolvere dei problemi, legati a questo campo.Le norme giuridiche contengono al...
Superiori

Appunti di diritto: i contratti atipici

I contratti atipici sono quei contratti non espressamente disciplinati dal diritto privato, ma creati ad hoc dalle parti in base alle loro specifiche esigenze durante la fase di negoziazione. Si tratta di contratti particolari che permettono di sottostare...
Superiori

Appunti di diritto: le fonti di cognizione

Le fonti del diritto nel nostro ordinamento giuridico possono essere definite come l'insieme di atti o fatti cui viene attribuito un potere costitutivo, modificativo o estintivo di norme giuridiche. In altri termini, il potere di innovare l'ordinamento...
Superiori

Appunti di diritto: usi e consuetudini

La vita all'interno di un qualunque gruppo organizzato pretende delle regole che abbiano la "forza" di imporsi alla osservanza di tutti i suoi membri, stabilendo doveri e obblighi e vincolandone, in vario modo, i comportamenti. Essere parte di un insieme...
Superiori

Appunti di diritto: la situazione giuridica soggettiva

Anche se non studiamo diritto, non siamo interessati a fare studi giuridici e simili, è molto importante che ognuno di noi sappia e conosca abbastanza bene le nozioni basilari. Per esempio, cosa si intende per situazione giuridica soggettiva? In questa...
Superiori

Appunti di diritto: il mandato

Per il compimento di atti che abbiano valenza giuridica può esser utile o necessario farsi sostituire da un altro soggetto. Le ragioni possono essere molteplici: si può essere materialmente impediti al compimento di uno specifico atto a causa di altri...
Superiori

Appunti di diritto privato: i contratti bancari

I contratti bancari rappresentato degli accordi utilizzati dalle banche allo scopo di procurarsi del denaro effettuando operazioni passive, impiegarlo in operazioni attive o dare servizi accessori ai clienti. Sono disciplinati dal Codice Civile, articolo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.