Appunti di diritto commerciale: la tenuta delle scritture contabili

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Una sezione fondamentale del diritto commerciale concerne la corretta tenuta delle scritture circa la contabilità da parte degli imprenditori. Il codice civile detta regole ben precise in modo che svolgano correttamente la loro funzione, ovvero tutelare i terzi creditori che attraverso le scritture contabili possano verificare la consistenza del patrimonio dell'imprenditore. Possono essere usate in quanto prova sia a favore sia contro l'imprenditore; nel caso non siano correttamente tenute fanno sempre prova contro l'imprenditore. Attraverso questi brevi ma coincisi appunti affronteremo le parti principali della legislazione.

27

Occorrente

  • registri contabili
  • marche da bollo
37

Le scritture contabili partono dal libro giornale

Il legislatore, con l'art. 2214 del Codice Civile, stabilisce che i libri contabili obbligatori per l'imprenditoria sono il libro giornale, il libro inventari e gli altri libri che siano richiesti dalla natura e dalle dimensioni dell'impresa. Le scritture contabili partono dal libro giornale attraverso il quale quotidianamente vengono rilevati i fatti di gestione in partita doppia. Il libro inventari mostra dettagliatamente la situazione economica e patrimoniale dell'impresa ad una certa data, attenzione: deve contenere l'indicazione della valorizzazione degli elementi attivi e passivi del patrimonio e chiudersi con il bilancio d'esercizio. Sugli altri libri obbligatori il legislatore non ha dato particolari rilevanti indicazioni. Ogni impresa infatti in base alle proprie esigenze decide quali tenere al fine di poter redigere correttamente il libro giornale e il libro degli inventari. Alcuni esempi di questi libri possono essere il libro cassa, il libro merci in lavorazione e il libro magazzino. Ci sono poi altri libri ritenuti obbligatori dal fisco, come ad esempio il registro dei beni ammortizzabili e i registri IVA.

47

Le scritture devono attenersi alle norme di un'ordinata contabilità

Le scritture devono attenersi alle norme di un'ordinata contabilità, tra di esse non devono esservi delle parti in bianco o delle interlinee. Non devono essere fatte abrasioni, e le cancellazioni sono possibili solo mantenendo comunque leggibili le parti cancellate. Le scritture contabili devono essere conservate nei locali dell'impresa (o altri locali specificatamente indicati) per almeno 10 anni dalla data dell'ultima registrazione.

Continua la lettura
57

Il libro giornale e il libro degli inventari

Circa il libro giornale e il libro degli inventari, non è più prevista la vidimazione nè la bollatura. Devono essere tuttavia numerati progressivamente per anno, avremo quindi ad esempio: pag. 1/2013, 2/2013 e via discorrendo. Ogni anno la numerazione dovrà obbligatoriamente partire dalla pag. 1. L'imposta di bollo su questi libri obbligatori, va assolta solo sulle pagine effettivamente utilizzate. Le società di capitali che versano la tassa di concessione governativa annuale, devono apporre una marca da bollo da € 14,62 ogni cento pagine; le società di persone e le ditte individuali invece apporranno una marca da bollo da € 29,24 ogni cento pagine. Per i registri iva e il registro dei beni ammortizzabili non è previsto alcun versamento d'imposta di bollo, devono semplicemente essere numerati progressivamente per anno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'imposta di bollo su questi libri obbligatori, va assolta solo sulle pagine effettivamente utilizzate. Le società di capitali che versano la tassa di concessione governativa annuale, devono apporre una marca da bollo da € 14,62 ogni cento pagine; le società di persone e le ditte individuali invece apporranno una marca da bollo da € 29,24 ogni cento pagine.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di diritto commerciale

Il diritto commerciale è il settore del diritto privato che studia l'attività di produzione e scambio di beni e servizi da parte degli imprenditori, ovvero soggetti che tale attività svolgono professionalmente ed in maniera organizzata. Quando si parla...
Università e Master

Appunti di Diritto Commerciale: le fonti in Italia

Il diritto commerciale risulta essere esattamente quella branca del diritto privato che si occupa della regolazione delle attività economiche, con particolare riferimento per quello che riguarda la vita delle imprese singole e delle società. Gli argomenti...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di diritto commerciale

L'esame di diritto commerciale terrorizza la maggior parte degli studenti dei corsi di laurea in materie giuridiche ed economiche. Esso va preparato con costanza, come è ovvio che sia. La difficoltà consiste soprattutto nella quantità di nozioni da...
Università e Master

Come superare l'esame di diritto commerciale

L'esame di diritto commerciale è da sempre croce e delizia per i tanti studenti che studiano alla facoltà di legge così come per gli studenti di economia per i quali questo esame rappresenta in molti casi uno scoglio insormontabile a causa della sua...
Università e Master

I segni distintivi nel diritto commerciale

Affinché un'impresa possa essere distinta e facilmente individuata, il Diritto Commerciale prevede dei segni distintivi previsti dalla legge. Tali segni individuali sono: Il nome della ditta, l'insegna ed il marchio. L'imprenditore ha il diritto d'uso...
Università e Master

Appunti di diritto privato

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, la tematica che svilupperemo sarà il diritto. Più precisamente, ci dedicheremo al diritto privato, andando a valutare una serie di appunti su questa materia giuridica. Cominciamo...
Università e Master

Appunti di Diritto della navigazione

Il diritto della navigazione è la disciplina giuridica che presiede legalmente al governo dell'esercizio della navigazione, che può essere per mare o per aria, consentendo quindi la distinzione tra navigazione marittima e navigazione aerea. La primaria...
Università e Master

Diritto amministrativo: alcuni appunti

Il “diritto amministrativo” è una branca del diritto pubblico con il compito di regolare le attività della pubblica amministrazione (P. A.) e il suo rapporto con i cittadini. In poche parole, il diritto amministrativo si occupa di regolare le modalità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.