Appunti di diritto commerciale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il diritto commerciale è il settore del diritto privato che studia l'attività di produzione e scambio di beni e servizi da parte degli imprenditori, ovvero soggetti che tale attività svolgono professionalmente ed in maniera organizzata. Quando si parla di diritto commerciale pertanto, l'immediato riferimento è alla disciplina giuridica dell'impresa, che si occupa di individuare le peculiarità di quella che si può definire attività imprenditoriale, di definire le caratteristiche del soggetto che tale attività esercita, ovvero l'imprenditore, e di classificare i diversi tipi di imprenditore a seconda delle dimensioni e del tipo di attività svolta. Scopo dei seguenti appunti di diritto commerciale è riprendere brevemente le nozioni di impresa, imprenditore e azienda.

24

L'imprenditore

L'art. 2082 c. C. Stabilisce che è imprenditore chi esercita professionalmente un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e servizi. Dalla scomposizione di tale definizione si possono desumere gli elementi che devono caratterizzare l’attività di un soggetto perché lo stesso possa definirsi imprenditore. Detta attività deve infatti essere: produttiva, come serie di atti coordinati alla produzione e scambio di beni e servizi; economica, ovvero condotta secondo il metodo economico che consente la copertura dei costi con i ricavi.

34

Il codice civile

Il codice civile opera alcune distinzioni secondo tre diversi criteri. Per un primo criterio l’impresa si distingue in base all’oggetto dell’attività, e l’imprenditore può pertanto essere titolare di un’ impresa agricola, se esercita le attività individuate all’art. 2135 c. C., oppure di un’ impresa commerciale, se invece esercita le attività elencate ex art. 2195, co. 1 c. C.. L’imprenditore commerciale è soggetto ad una disciplina più rigorosa rispetto a quella prevista per l’imprenditore agricolo che, diversamente dal primo, è esonerato da una serie di obblighi inerenti l’iscrizione nel registro delle imprese, la tenuta delle scritture contabili e l’assoggettamento al fallimento ed alle procedure concorsuali. Il secondo criterio di distinzione è quello dimensionale: il codice individua la figura del piccolo imprenditore e dell’imprenditore medio-grande. Anche in questo caso la differenza riguarda la disciplina dell’attività esercitata, che risulta essere meno formalistica per il piccolo imprenditore di quanto non lo sia per l’imprenditore medio-grande. Infine il terzo ed ultimo criterio riguarda la natura del soggetto che esercita l’impresa, e vale a fondare la distinzione tra l’impresa individuale, esercitata da un soggetto unico, l’impresa costituita in forma di società, caratterizzata da un esercizio collettivo, e l’impresa pubblica, esercitata dallo Stato o altri enti pubblici.

Continua la lettura
44

L'azienda

L’azienda è l'insieme di questi mezzi, che l'imprenditore organizza, e di cui si avvale per il conseguimento del fine economico. L'azienda costituisce in sostanza l'apparato strumentale utile all'imprenditore per svolgere la propria attività, ed il primo dato fondamentale della relativa disciplina è costituito dall'organizzazione: l'insieme dei beni eterogenei deve essere caratterizzato da un'unità di tipo funzionale, attraverso la quale detti beni, unitariamente considerati, riescono a produrre utilità maggiori di quelle che produrrebbero singolarmente. I beni vengono dunque a trovarsi in un rapporto di reciproca strumentalità e complementarietà, così acquisendo un valore maggiore di quello corrispondente alla somma dei valori dei singoli beni: tale maggior valore si definisce avviamento, ed individua l'attitudine dell'azienda a consentire la realizzazione di un profitto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

I segni distintivi nel diritto commerciale

Affinché un'impresa possa essere distinta e facilmente individuata, il Diritto Commerciale prevede dei segni distintivi previsti dalla legge. Tali segni individuali sono: Il nome della ditta, l'insegna ed il marchio. L'imprenditore ha il diritto d'uso...
Università e Master

Appunti di diritto commerciale: la tenuta delle scritture contabili

Una sezione fondamentale del diritto commerciale concerne la corretta tenuta delle scritture circa la contabilità da parte degli imprenditori. Il codice civile detta regole ben precise in modo che svolgano correttamente la loro funzione, ovvero tutelare...
Superiori

Storia della Seconda Repubblica in Italia

Storia della Seconda Repubblica in Italia. Con il termine Seconda Repubblica si indica il nuovo assetto politico che si costituì in Italia a partire dal 1992-94; in questo lasso di tempo vi furono importanti novità e cambiamenti nella politica italiana....
Università e Master

Diritto della disciplina delle attività professionali

In questo articolo, vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire quali sia il diritto della disciplina delle attività professionali. Ecco un sunto completo sul diritto della disciplina delle attività professionali. Il lavoro, secondo l'art. 2061,...
Università e Master

Appunti di economia politica

L'economia politica rappresenta quella scienza che si occupa di studiare il funzionamento dei sistemi economici. Già nell'antichità e nel Medioevo si sono sviluppate le prime riflessioni in merito a questo argomento. Tuttavia soltanto in epoca rinascimentale,...
Superiori

Estimo: Stima dei fabbricati

estimo è la disciplina che ha lo scopo di stimare il valore di un dato bene, una delle stime più comuni di questa disciplina è quella riguardante i fabbricati. L'apprezzamento dei fabbricati è una stima del valore di mercato di un determinato bene...
Università e Master

Appunti di economia aziendale: Management Buyout e Management Buyin

Per chi frequenta la facoltà di economia, soprattutto dal punto di vista dell'economia aziendale, deve avere ben chiaro di quale sia il concetto e le differenze tra Management Buyout e Management Buyin. Genericamente parlando entrambe svolgono un ruolo...
Università e Master

Diritto della disciplina della concorrenza e dei consorzi

Il concetto di concorrenza nasce nell'ambito dell'economia per descrivere una situazione di mercato in cui vari attori (produttori) cercano di vendere in un libero mercato i loro prodotti, sforzandosi di acquisirne quote sempre maggiori per aumentare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.