Appunti di chimica: la teoria cinetica della materia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gli stati di aggregazione sono proprietà macroscopiche della materia che possono essere colte dai nostri sensi senza l'aiuto di strumenti. Esse trovano la loro spiegazione, come sempre in chimica, al livello nanoscopico. La teoria che interpreta gli stati fisici e i passaggi di stato a questo livello è detta teoria cinetica della materia, ed è proprio questo l'argomento che andremo ad approfondire in questi appunti.

24

In un aeriforme le particelle sono relativamente lontane le une dalle altre. Esse sono libere di spostarsi in ogni punto del recipiente che le contiene e si muovono casualmente a velocità assai elevate, molto più rapidamente che in un liquido. Le particelle si urtano fra loro e contro le pareti del recipiente, ma meno spesso che in un liquido, ed esercitano reciprocamente forze attrattive piuttosto deboli a causa della distanza intercorsa tra esse. La teoria cinetica, pur essendo fondata su postulati piuttosto semplici, è un utile modello scientifico per interpretare le proprietà della materia nei tre stati fisici. A tal fine però, si deve considerare anche la diversa disposizione nello spazio delle particelle nei tre stati. In un solido le particelle si attraggono fortemente l'una con l'altra; in altri termini ci sono legami fra le particelle tali da mantenerle vicine. Esse hanno poca libertà di movimento: disposte in modo regolare in un reticolo cristallino, sono in grado soltanto di vibrare intorno a una posizione fissa.

34

In un liquido le particelle sono ancora molto vicine fra loro, ma poiché la loro attrazione reciproca è più debole che nei solidi, hanno una maggiore libertà. I loro movimenti sono casuali, gli urti frequenti, anche se in ogni particella riesce a mantenersi a una distanza costante dalle altre. In media hanno un'energia maggiore delle particelle della stessa sostanza in forma solida. L'invariabilità della distanza fra le particelle e la loro vicinanza spiegano la costanza del volume dei liquidi e la loro incompressibilità.

Continua la lettura
44

L'aggettivo "cinetico" deriva dal verbo greco "kinèo", che significa "muovere". La teoria cinetica, infatti, spiega le proprietà fisiche della materia sulla base dei moti delle particelle di cui essa è formata, come le prove scientifiche di cui disponiamo sembrano confermare. I punti principali della teoria sono i seguenti: tutta la materia è formata da minuscole particelle sempre in movimento, invisibili a occhio nudo; sostanze diverse sono costituite da tipi differenti di particelle (atomi, molecole, ioni) che hanno specifiche dimensioni; più alta è la temperatura, maggiore è l'energia cinetica media delle particelle; a una data temperatura, le particelle più pesanti si muovono con maggiore lentezza di quelle leggere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come scrivere la lagrangiana in meccanica

Eccoci qui, ancora una volta a proporre ai nostri lettori un argomento alquanto interessante ed anche sempre attuale. Stiamo parlando del come far eper scrivere la Lagrangiana in meccanica, nella maniera più smeplice e veloce possibile. Inizizamo subito...
Università e Master

Chimica: la teoria delle bande

La teoria delle bande riguarda il legame chimico presente nei metalli, elaborata in seguito alla teoria degli orbitali molecolari. Il legame metallico presenta un particolare interesse in quanto il reticolo cristallino di tali aggregati è tale da avere...
Superiori

Appunti di cinetica chimica

La cinetica chimica è lo studio e la discussione delle reazioni chimiche rispetto ai tassi di reazione, all'effetto di diverse variabili, al ri-arrangiamento degli atomi ed alla formazione degli intermedi. Ci sono molti argomenti che meritano di essere...
Superiori

Fisica: la temperatura assoluta

Lo studio della fisica ha permesso la scoperta di una serie di fenomeni particolarmente importanti per la nostra vita attuale. I secoli passati sono serviti a mettere le basi per lo studio di nuovi fenomeni e tecnologie oggetto attuale di ricerca. La...
Superiori

Appunti di fisica: l'energia cinetica

La fisica tra le varie branchie parla anche di energia cinetica, che è importante per conoscere la velocità di corpi e masse sia da fermo che in fase di accelerazione. In riferimento a ciò, nella seguente guida, ci sono alcuni esaustivi appunti utili...
Università e Master

Guida pratica sulla teoria delle stringhe

La teoria delle stringhe è uno studio riguardante la fisica: si tratta di una teoria ancora in fase di sviluppo, la quale si basa su due fondamentali principi che andremo ad enunciare nel prossimo passo. Iniziamo col dire che la teoria delle stringhe...
Superiori

Appuntunti sulla teoria delle stringhe

La meccanica quantistica e la relatività generale si avvicinano nella teoria delle stringhe. In questa guida cercheremo di fornire gli appuntunti necessari per sostenere un'esame universitario o una piccola interrogazione sulla teoria delle stringhe....
Superiori

Fisica: il principio di conservazione dell'energia

In fisica, un principio fondamentale è quello di conservazione dell'energia. Secondo questo principio, in un sistema isolato (cioè dove non esistono forze esterne) l'energia totale si mantiene sempre quantitativamente uguale, anche se avvengono trasformazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.