Appunti di chimica: la teoria cinetica della materia

Tramite: O2O 13/01/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli stati di aggregazione sono proprietà macroscopiche della materia che possono essere colte dai nostri sensi senza l'aiuto di strumenti. Esse trovano la loro spiegazione, come sempre in chimica, al livello nanoscopico. La teoria che interpreta gli stati fisici e i passaggi di stato a questo livello è detta teoria cinetica della materia, ed è proprio questo l'argomento che andremo ad approfondire in questi appunti.

25

In un aeriforme le particelle sono relativamente lontane le une dalle altre. Esse sono libere di spostarsi in ogni punto del recipiente che le contiene e si muovono casualmente a velocità assai elevate, molto più rapidamente che in un liquido. Le particelle si urtano fra loro e contro le pareti del recipiente, ma meno spesso che in un liquido, ed esercitano reciprocamente forze attrattive piuttosto deboli a causa della distanza intercorsa tra esse. La teoria cinetica, pur essendo fondata su postulati piuttosto semplici, è un utile modello scientifico per interpretare le proprietà della materia nei tre stati fisici. A tal fine però, si deve considerare anche la diversa disposizione nello spazio delle particelle nei tre stati. In un solido le particelle si attraggono fortemente l'una con l'altra; in altri termini ci sono legami fra le particelle tali da mantenerle vicine. Esse hanno poca libertà di movimento: disposte in modo regolare in un reticolo cristallino, sono in grado soltanto di vibrare intorno a una posizione fissa.

35

In un liquido le particelle sono ancora molto vicine fra loro, ma poiché la loro attrazione reciproca è più debole che nei solidi, hanno una maggiore libertà. I loro movimenti sono casuali, gli urti frequenti, anche se in ogni particella riesce a mantenersi a una distanza costante dalle altre. In media hanno un'energia maggiore delle particelle della stessa sostanza in forma solida. L'invariabilità della distanza fra le particelle e la loro vicinanza spiegano la costanza del volume dei liquidi e la loro incompressibilità.

Continua la lettura
45

L'aggettivo "cinetico" deriva dal verbo greco "kinèo", che significa "muovere". La teoria cinetica, infatti, spiega le proprietà fisiche della materia sulla base dei moti delle particelle di cui essa è formata, come le prove scientifiche di cui disponiamo sembrano confermare. I punti principali della teoria sono i seguenti: tutta la materia è formata da minuscole particelle sempre in movimento, invisibili a occhio nudo; sostanze diverse sono costituite da tipi differenti di particelle (atomi, molecole, ioni) che hanno specifiche dimensioni; più alta è la temperatura, maggiore è l'energia cinetica media delle particelle; a una data temperatura, le particelle più pesanti si muovono con maggiore lentezza di quelle leggere.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di chimica: l'esterificazione di Fischer

La chimica è una materia molto complessa ma allo stesso tempo affascinante. A scuola viene spesso messa in secondo piano, ma occorre studiarla bene se si decide di intraprendere un percorso scientifico all'università. Anche coloro che intendono studiare...
Superiori

Appunti di chimica: il saggio di Tollens

Il saggio di Tollens è un test appartenente alla favolosa chimica organica e all'analisi dei medicinali, il quale viene condotto in presenza di un reattivo detto appunto "reattivo di Tollens", dal quale prende il nome. Tollens, il suo inventore, era...
Superiori

Appunti di chimica: l'ossidoriduzione

Si definisce ossidoriduzione una reazione chimica in cui si ha uno scambio di elettroni, da una specie chimica ad una altra, ed entrambe le specie coinvolte cambiano il loro numero di ossidazione. Il numero di ossidazione rappresenta la differenza tra...
Superiori

Appunti di chimica: la tensione superficiale

La chimica, come materia scolastica, propone una vastità di argomenti che sono molto utili nella comprensione del mondo che ci circonda. In questi appunti cercheremo di analizzare nello specifico il concetto di tensione superficiale, così da fornire...
Superiori

Appunti di chimica: la temperatura critica

Per molti studenti delle scuole superiori, soprattutto per quelli che hanno scelto il Liceo Classico, la chimica non rappresenta propriamente la materia preferita. Se approcciata nella maniera corretta però, questa materia è in grado di appassionare...
Superiori

Nozioni elementari di chimica

La chimica è una scienza alquanto complessa che si occupa di studiare la composizione, le proprietà, i comportamenti e i modi di reagire della materia. Esistono varie branche che compongono quest'affascinante materia e si specializzano in diversi campi....
Superiori

Come calcolare l'energia cinetica di un corpo

Non avete ben chiaro il concetto di "energia cinetica"? Sicuramente ne avete sentito parlare o almeno una volta nella vita avete fatto delle verifiche su questo argomento, specialmente nei primi anni delle superiori. In questa guida vi spiegherò come...
Superiori

Come avere successo in una materia scolastica

Spesso può capitare che anche gli studenti migliori abbiano difficoltà nel recepire una materia scolastica. In questi casi, non è mai corretto scoraggiarsi, nè tanto meno perdere la stima in se stessi. L'unica cosa da fare è quella di mettere in...