Appunti di chimica: la fermentazione alcolica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La fermentazione alcolica è un processo di fermentazione anaerobica che richiede undici enzimi che degradano nell'acido lattico. La fermentazione alcolica segue la stessa via enzimatica per i primi dieci enzimi; l'ultimo enzima, il lattato deidrogenasi, è sostituito dagli altri due enzimi in fermentazione alcolica. Questi due enzimi, rispettivamente il piruvato decarbossilasi e il deidrogenasi alcolico, convertono l'acido piruvico in anidride carbonica ed etanolo in fermentazione alcolica. Lo scenario evolutivo più comunemente accettato afferma che gli organismi evoluti per primi sono considerati anche i primi nel percorso per ricevere l'energia. Ci sono diversi problemi scientifici, tuttavia, che coinvolgono i meccanismi di raccolta dell'energia primitiva prodotta dal tempo e dal caso. Vediamo allora alcuni appunti di chimica sulla fermentazione alcolica.

26

Occorrente

  • Appunti di chimica
36

La fermentazione alcolica, viene anche chiamata "zimasi" e consente al lievito di birra, di trasformare gli zuccheri semplici come il glucosio e il fruttosio in anidride carbonica e alcol etilico. Ma in pratica di cosa si tratta? La zimasi avviene in due fasi: nella prima il lievito scinde gli zuccheri complessi come il saccarosio; nella seconda gli zuccheri semplici come il fruttosio vengono trasformati in alcol etilico o etanolo. La formula generale che sintetizza questo processo è quella del chimico francese Gay-Lussac: C6H12O6 → 2 CH3CH2OH + 2 CO2

.

46

Il processo di fermentazione alcolica avviene in mancanza di ossigeno elementare O2, cioè in anaerobiosi, che impedisce la respirazione cellulare e quindi la rigenerazione di NAD+ imprescindibile per la glicolisi del glucosio. Per tale motivazione avviene la fermentazione. Continuiamo insieme a scoprire i segreti degli appunti di chimica: la fermentazione alcolica.

Continua la lettura
56

Scommetto che gran parte di voi che state leggendo avete almeno bevuto una volta nella vita la birra. Questa bevanda alcolica ha un'origine antichissima: risale ai tempi dei Sumeri e degli antichi Egizi. Come nasce? Gli organismi responsabili del processo di fermentazione alcolica svolgono l'azione fondamentale nella fermentazione alcolica. Per la birra sono presenti tutte e due le fasi della fermentazione chimica e cioè produrre glucosio o fruttosio per poi trasformarlo in anidride carbonica o etanolo. Per il vino invece non occorre indurre la produzione di fruttosio o glucosio, poiché in esso c'è l'uva e in essa c'è il fruttosio.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di chimica

La chimica è la scienza che studia la composizione e le proprietà della materia.In particolare, si occupa di studiare le sue componenti microscopiche (atomi e molecole) e leinterazioni fra di esse sotto forma di reazioni chimiche. Due importanti branche...
Università e Master

Come Effettuare La Riduzione Di Aldeidi E Chetoni

Le aldeidi sono dei composti organici speciali in grado di introdurre, nella loro struttura, il gruppo funzionale formile. Quest'ultimo costituisce semplicemente l'acile dell'acido formico. I seguenti composti organici vengono solitamente creati in natura...
Università e Master

Come risolvere l'esercizio di sintesi di un alcol da una aldeide

In questa guida, sarà specificatamente trattata una delle reazioni più conosciute che riguardano la chimica organica. Infatti, potrete osservare la reazione di un chetone per poter arrivare alla formazione di un composto alcolico. La reazione necessita...
Università e Master

Come determinare il numero di formolo nelle bevande

Nella seguente guida proverò a spiegarti tramite una serie di passi guida come determinare il numero di formolo nelle bevande, cioè a dire il numero complessivo di amminoacidi riscontrabili in una bevanda o in un succo di frutta. Tale calcolo è stato...
Università e Master

Come Attribuire Il Nome Agli Acidi Carbossilici

Gli acidi carbossilici sono composti organici caratterizzati dal gruppo carbossilico -COOH, formato dall'unione del carbonile CO e dell'ossidrile -OH. Come tutti i composti organici la loro nomenclatura segue delle regole rigide, sebbene siano in uso...
Superiori

La fotosintesi clorofilliana

La fotosintesi clorofilliana è uno dei pilastri su cui poggia la possibilità di vita sulla terra: senza di essa i vegetali non potrebbero esistere né, di conseguenza, gli animali per i quali i vegetali costituiscono infatti un alimento insostituibile....
Università e Master

Appunti sul metabolismo cellulare

All'interno dei passi che comporranno questa guida, ci occuperemo di scienza, in quanto svilupperemo una tematica interna allo studio della biologia. Infatti, vi daremo alcuni appunti utili sul metabolismo cellulare. Cominciamo questo interessante percorso...
Università e Master

Appunti di farmacologia : farmaci biotecnologici

I farmaci biotecnologici sono una classe di farmaci che soprattutto negli ultimi anni sta diventando molto importante. Appartengono a questa categoria farmaci utilizzati nel trattamento di svariate patologie (da diabete all’AIDS, dalle malattie neurodegenerative...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.