Appunti di chimica: l'esterificazione di Fischer

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

La chimica è una materia molto complessa ma allo stesso tempo affascinante. A scuola viene spesso messa in secondo piano, ma occorre studiarla bene se si decide di intraprendere un percorso scientifico all'università. Anche coloro che intendono studiare medicina devono sapere che nei test di ingresso è presente la chimica. Naturalmente, per approfondire e per studiare la materia in maniera più specifica, occorre un buon manuale di chimica. Ma per semplificare intanto vi proponiamo degli utili appunti: l'esterificazione di Fischer. Questo argomento prende il nome da Fischer, il suo scopritore che vinse il premio nobel.

27

Gli acidi carbossilici

Gli acidi carbossilici presentano più o meno la stessa reattività degli esteri, il gruppo OH- ossidrilico uscente infatti di un acido carbossilico ha la stessa basicità del gruppo uscente RO- di un estere. In particolare gli acidi carbossilici reagiscono con gli alcoli per costituire appunto gli esteri. Questa reazione di formazione dell'estere presenta una serie di requisiti: deve essere prima di tutto condotta in ambiente acido. L'acidità, infatti, non è solo utile ai fini della catalizzazione della reazione, ma anche per mantenere l'acido carbossilico nella sua forma acida.

37

L'intermedio tetraedrico

In questa reazione, che viene classificata come una sostituzione nucleofila bimolecolare in quanto prima avviene l'addizione del nucleofilo e successivamente l'eliminazione del gruppo uscente, si assiste alla formazione di un intermedio tetraedrico, il quale presenta due gruppi uscenti che hanno una basicità paragonabile. Per indirizzare la reazione verso i prodotti, essa deve inoltre presentare un ulteriore requisito: deve essere condotta in presenza di un eccesso di alcool.

Continua la lettura
47

Un esempio per capire la reazione di Fischer

Per capire meglio la reazione di Fischer utilizziamo un classico esempio: se facciamo reagire l'acido acetico (CH3COOH) con l'alcool metilico in eccesso (CH3OH) in presenza di un acido forte come l'acido cloridrico (HCl) e si ottiene l'acetato di metile (CH3COOCH3) più una molecola d'acqua (H2O). La più importante delle varianti della esternificazione di Fisher è definita "trans-esterificazione". La trans-esterificazione è una reazione in cui un alcool reagisce non con un acido come nella versione classica che abbiamo appena visto, ma con un altro estere.

57

Le altre varianti importanti

Altre varianti molto importanti sono: alcoli con cloruri acrilici, diazometano con acidi carbossilici, alcoli con anidridi degli acidi carbossilici. Bisogna però fare una distinzione importante: gli alcoli terziari non possono essere utilizzati in condizioni acide, mentre quelli primari e secondari possono essere esterificati in qualunque ambiente.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di chimica: il saggio di Tollens

Il saggio di Tollens è un test appartenente alla favolosa chimica organica e all'analisi dei medicinali, il quale viene condotto in presenza di un reattivo detto appunto "reattivo di Tollens", dal quale prende il nome. Tollens, il suo inventore, era...
Università e Master

Come Sintetizzare Il Benzoato Di Metile

Nel campo industriale le sostanze che possiedono un cattivo odore molto frequentemente sono costituite in parte da composti chimici chiamati esteri. In pratica tali composti organici possiedono una proprietà particolare, la volatilità. Molti di questi...
Università e Master

Come Prevedere L'Effetto Dei Sostituenti Sull'Acidita' Degli Acidi Carbossilici

Siete degli appassionati della chimica, sempre in cerca di qualche nuovo esperimenti da realizzare con le vostre mani? Se la risposta a questa domanda è si, allora questa guida farà sicuramente al caso vostro. Gli acidi carbossilici, come preannuncia...
Università e Master

Come Effettuare La Reazione Di Cannizzaro

La reazione di Cannizzaro serve per effettuare un tipico processo della chimica inorganica che effettua la formazione di particolari prodotti chimici molto importanti per l' industria chimica e molto apprezzata per la versatilita' delle miscele di prodotti...
Università e Master

Come Idrolizzare Gli Alogenuri Acidi

L'idrolisi è un processo nel quale le molecole si scindono grazie a particolari forme di reazione determinate dall'acqua. Solitamente quindi, il processo di idrolisi si deve intendere come l'opposto rispetto a quello della condensazione. In questa guida...
Università e Master

Chimica organica: sostituzione nucleofila

La chimica è una materia affascinante e vasta, ma di non facile comprensione per la maggior parte degli studenti. Infatti per capirla al meglio ci vogliono anni e anni di studio, e soprattutto per riuscire a padroneggiarla come si deve. In riferimento...
Università e Master

Come rappresentare gli stereoisomeri di Fischer

Disegnare degli stereoisomeri significa rappresentare una struttura tridimensionale su strumenti bidimensionali, quali un foglio di carta. Abbiamo a disposizione varie tecniche di rappresentazione grafica degli stereoisometri e differenti metodi per interconvertire...
Università e Master

Come fare la preparazione e le reazioni delle ammidi

Un gruppo molto importante di composti chimici, che appartiene a quello più grande e vasto dei derivati acilici degli acidi carbossilici, è rappresentato dalle ammidi. Queste, tra tutti, sono sicuramente i composti più stabili e quindi meno reattivi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.