Appunti di chimica analitica

Tramite: O2O 27/05/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

In genere richiede delle operazioni preliminari, in maniera tale da filtrare tutti gli elementi che non servono per l'analisi analitica che si deve effettuare. Lo scopo di questi appunti di chimica è quello di illustrare le basi di chimica analitica. Questi appunti hanno lo scopo di illustrare le principali differenze e le applicazioni possibili della chimica analitica rispetto alla chimica classica.

26

Occorrente

  • Strumenti adeguati alle misurazioni (percentuali di errore ridotti)
36

Le fasi dell'analisi

La chimica analitica (Oppure semplicemente Analitica) si può applicare in vari campi, quali ad esempio, quello industriale, quello meccanico e dell'automazione, nell'archeologia, nella farmacia e nelle nanotecnologie elettroniche. È una disciplina fondamentale e uno strumento molto potente ed insostituibile per un chimico che si rispetti, in quanto la richiesta di tecnici con questa competenza è in continuo aumento specie nel settore industriale dove trova larga applicazione. Le fasi dell'analisi si suddividono in: separazione, identificazione (o analisi qualitativa) e determinazione quantitativa (o analisi quantitativa).

46

Analisi quantitativa

In generale il procedimento per effettuare una generica analisi quantitativa, si compone di quattro fasi empiriche, che consistono in: identificazione il problema; definizione del problema e degli elementi coinvolti; scelta del metodo di analisi; preparazione di un campione da laboratorio. Un'analisi qualitativa è soggetta però ad un certo errore, dovuto all'utilizzo di strumenti che apportano alla misurazione un determinato grado di incertezza. L'incertezza è un dato molto importante in una misurazione. Fornire questo risultato senza una valutazione appropriata dell'incertezza fornita in partenza, è praticamente inutile. La chimica specialmente la chimica analitica vi porta a essere molto rigorosi e precisi quindi usate appunti e diagrammi per facilitarvi il lavoro e lo studio della chimica analitica .

Continua la lettura
56

Gli errori

Gli errori cui può essere soggetto uno strumento di misura, sono di natura diversa e possono essere casuali, o sistematici. Gli errori casuali sono frutto di variabili d'ambiente che alterano in qualche modo la misurazione, ma che possono essere ridotti. Effettuare più volte le misurazioni e facendo una media dei vari risultati si può ottenere una misura più che precisa. Differentemente gli errori sistematici, non si possono rimuovere da più di una misurazione. Essi si ripresenteranno sempre alla stessa maniera, se non si tiene conto o non si conoscono le variabili che li causano.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuate più di una misurazione per essere più precisi e diminuire l'errore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di chimica: i gas nobili

I gas nobili, detti anche rari oppure inerti sono quelle sostanze che si trovano in uno stato aeriforme. Questi gas sono caratterizzati da una struttura elettronica chiusa. I gas nobili non hanno un proprio volume ed una propria forma per cui non occupano...
Università e Master

Appunti di chimica: alogenazione di un alchene

Nella seguente dettagliata e complessa guida che troverete esposta nei passaggi successivi, cercherò di spiegarvi bene, grazie ai miei appunti di chimica, come funziona esattamente il meccanismo di alogenazione di un alchene. Precisamente, si tratta...
Università e Master

Appunti di chimica: saponificazione degli esteri

In questa guida cercherò di spiegarvi con i miei appunti di chimica come funziona e cos'è la reazione di saponificazione degli esteri. Questa reazione è più propriamente chiamata "reazione di idrolisi basica degli esteri". Una soluzione di una base...
Università e Master

Come preparare l'esame di chimica organica

È risaputo che gli studi universitari richiedono sempre un certo livello d'impegno ed organizzazione; la stessa cosa vale quando ci si trova a dover affrontare un esame importante, come ad esempio quello di chimica organica. La chimica è una materia...
Università e Master

Come calcolare la variazione di entalpia di una reazione chimica

La chimica rappresenta una materia fondamentale per tutti coloro che decidono di intraprendere gli studi scientifici (presso Istituti Tecnici, Licei scientifici, etc.). Uno degli argomenti più importanti della chimica è la reazione. Essa avviene quando...
Università e Master

Come riordinare gli appunti dopo la lezione

Gli studenti più meticolosi, che non vogliono perdersi la spiegazione del professore, sono soliti prendere appunti durante una lezione. In questo modo, ripassare a casa risulta essere molto più semplice e pratico. Tuttavia, poiché gli insegnanti tendono...
Università e Master

Come preparare l'esame di chimica-fisica

Dover preparare un esame ha sempre avuto il suo aspetto molto impegnativo, anche perché si tenta di affrontare a testa alta questo tipo di verifiche cercando di rendere nel miglior modo e sopratutto con il più alto rendimento possibile. Eppure può...
Università e Master

Come prendere bene gli appunti all'Università

Seguire le lezioni universitarie è utile per poter studiare meglio la materia oggetto d'esame. E ciò vale indipendentemente dal fatto che ci sia o meno l'obbligo di frequenza. Non è però sempre facile. Tutto sta però nell'essere bravi a prendere...