Appunti di chimica analitica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In genere richiede delle operazioni preliminari, in maniera tale da filtrare tutti gli elementi che non servono per l'analisi analitica che si deve effettuare. Lo scopo di questi appunti di chimica è quello di illustrare le basi di chimica analitica. Questi appunti hanno lo scopo di illustrare le principali differenze e le applicazioni possibili della chimica analitica rispetto alla chimica classica.

26

Occorrente

  • Strumenti adeguati alle misurazioni (percentuali di errore ridotti)
36

Le fasi dell'analisi

La chimica analitica (Oppure semplicemente Analitica) si può applicare in vari campi, quali ad esempio, quello industriale, quello meccanico e dell'automazione, nell'archeologia, nella farmacia e nelle nanotecnologie elettroniche. È una disciplina fondamentale e uno strumento molto potente ed insostituibile per un chimico che si rispetti, in quanto la richiesta di tecnici con questa competenza è in continuo aumento specie nel settore industriale dove trova larga applicazione. Le fasi dell'analisi si suddividono in: separazione, identificazione (o analisi qualitativa) e determinazione quantitativa (o analisi quantitativa).

46

Analisi quantitativa

In generale il procedimento per effettuare una generica analisi quantitativa, si compone di quattro fasi empiriche, che consistono in: identificazione il problema; definizione del problema e degli elementi coinvolti; scelta del metodo di analisi; preparazione di un campione da laboratorio. Un'analisi qualitativa è soggetta però ad un certo errore, dovuto all'utilizzo di strumenti che apportano alla misurazione un determinato grado di incertezza. L'incertezza è un dato molto importante in una misurazione. Fornire questo risultato senza una valutazione appropriata dell'incertezza fornita in partenza, è praticamente inutile. La chimica specialmente la chimica analitica vi porta a essere molto rigorosi e precisi quindi usate appunti e diagrammi per facilitarvi il lavoro e lo studio della chimica analitica .

Continua la lettura
56

Gli errori

Gli errori cui può essere soggetto uno strumento di misura, sono di natura diversa e possono essere casuali, o sistematici. Gli errori casuali sono frutto di variabili d'ambiente che alterano in qualche modo la misurazione, ma che possono essere ridotti. Effettuare più volte le misurazioni e facendo una media dei vari risultati si può ottenere una misura più che precisa. Differentemente gli errori sistematici, non si possono rimuovere da più di una misurazione. Essi si ripresenteranno sempre alla stessa maniera, se non si tiene conto o non si conoscono le variabili che li causano.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuate più di una misurazione per essere più precisi e diminuire l'errore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Fisica: la conservazione della massa

In fisica la legge di conservazione della massa afferma che la materia può essere modificata da una forma in un'altra. Le miscele possono essere separate e le sostanze possono essere scomposte, ma la quantità totale della massa che le componeva rimane...
Superiori

Come misurare la velocità di una reazione chimica

La velocità di reazione è definita come la variazione di velocità della quantità dei reagenti (diminuzione) nel tempo oppure come la variazione della quantità dei prodotti (aumento) nel tempo ed è ricavata sperimentalmente. Le grandezze che possono...
Superiori

Appunti di geometria analitica

Questa guida fornisce le conoscenze base per affrontare i problemi di geometria analitica con un grado di approfondimento per le scuole superiori. Gli appunti descrivono per ognuno dei luoghi geometrici, caratteristiche e definizioni nonché alcune problematiche...
Superiori

Geometrica analitica: la parabola

Nella guida a seguire saranno forniti alcuni consigli molto utili per coloro che si devono approcciare a problemi matematici e, nello specifico, alla geometria analitica. Vi sarà infatti spiegato come procedere nel calcolo e come conoscere le regole...
Superiori

Come trovare l'equazione della retta in geometria analitica

Se il vostro insegnante vi ha assegnato un problema da risolvere di geometria analitica, e nello specifico vi chiede di trovare l’equazione della retta, non è il caso di preoccuparvi, poiché nei passi successivi di questa guida troverete la soluzione...
Elementari e Medie

Come risolvere un problema di geometria analitica

La geometria, è una materia decisamente ostica per un determinato numero di persone. Questo, perché possiede un numero di diverse applicazioni possibili. Alcuni la adorano, per il fatto che ci siano molte formule per cui ricavare le soluzioni, altri...
Superiori

Geometria analitica: l'iperbole

La geometria analitica studia le figure geometriche attraverso il piano cartesiano, in cui ogni punto è definito da due coordinate; con il termine ascisse indichiamo l'asse delle x e con ordinate l'asse delle y. Nella guida che segue ci occuperemo di...
Elementari e Medie

Geometrica analitica: la retta

La geometria analitica rappresenta quella porzione della matematica che studia qualsiasi figura geometrica e le loro proprietà, mediante l'ausilio del calcolo algebrico. L'obiettivo della geometria analitica consiste nell'analizzare e rappresentare enti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.