Appunti di biologia: il sistema endocrino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il sistema endocrino fa parte, insieme a quello nervoso e a quello immunitario, dei tre grandi sistemi di comunicazione dell'organismo. Esso attraverso messaggi chimici a conduzione lenta permette all'organismo di rispondere meglio a sollecitazioni esterne e interne. Il sistema endocrino spesso viene poco trattato o addirittura eliminato dai programmi della biologia scolastica perché troppo complesso, perché non se ne conoscono tutti i meccanismi o perché considerato secondario, ma il malfunzionamento di questo già prima della nascita, purtroppo produce disfunzioni molto gravi e per questo merita di essere menzionato negli appunti.

24

Le ghiandole endocrine

Il sistema endocrino è costituito da ghiandole a secrezione interna, organi pieni e da cellule o gruppi di cellule situati in diverse parti del corpo e che costituiscono il cosiddetto sistema APUD (Amine Precursor Uptake and Decarboxylation) per indicare la capacità di assumere precursore aminici e decarbossilarli. Le ghiandole endocrine hanno la particolare caratteristica di produrre ormoni, che vengono immessi nel sangue e inviati tramite questo alle cellule bersaglio, ovvero cellule dotate di recettori specifici. Gli steroidi (es. Progesterone, testosterone), o prostagliandine. L'azione degli ormoni consiste nel modificare i meccanismi e le attività delle cellule, influendone sulla loro proliferazione, metabolismo, sintesi proteica.

34

Funzioni omeostatiche

LSH e FSH (rispettivamente ormone luteinizzante e ormone follicolostimolante), sono gonadotropine che hanno complessi meccanismi di funzionamento e l'uno viene influenzato dall'altro. LSH ha azione sia inibitoria che stimolante, FSH ha soltanto azione stimolante. Essendo gonadotropine, esse hanno come organi bersaglio le gonadi, ovvero ovaio e testicolo. L'ADH, o vasopressina, ha importanti funzioni omeostatiche. Agisce principalmente sul rene. L'ossitocina invece agisce sull'utero. Infatti, questo ormone stimola la contrazione della muscolatura liscia dell'utero. La produzione di ossitocina aumenta durante la gravidanza e ha un'importante funzione durante travaglio e parto.

Continua la lettura
44

L'ipofisi

L'ipofisi è una ghiandola composita, formata da adenoipofisi, di derivazione epiteliale, e dalla neuroipofisi, di derivazione nervosa e dipendente dall'ipotalamo. L'asse ipotalamo-ipofisario esprime il rapporto di correlazione tra sistema nervoso e sistema endocrino, dove l'uno influenza l'altro e viceversa. Gli assoni dell'ipotalamo producono peptidi e amine che raggiungono l'ipofisi e stimolano o inibiscono il rilascio ormonale nei capillari sanguigni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come preparare l'esame di biologia molecolare

Ogni esame richiede una preparazione molto approfondita per conoscere nel dettaglio tutte le sfumature che quella determinata materia contiene. Quello della biologia poi è un campo assai vasto e difficile, che richiede molta pazienza e molta pratica....
Superiori

Appunti di biologia: gli organismi unicellulari

Un organismo si definisce unicellulare se possiede soltanto una cellula, multicellulare se è formato da più cellule. I gruppi principali unicellulari sono: gli archeobatteri, i protozoi, i batteri, le alghe unicellulari ed i funghi unicellulari. La...
Università e Master

Appunti di oncologia

L'oncologia è un ramo della Medicina che si occupa dello studio dei tumori dal punto di vista dell'origine, della patogenesi, della terapia farmacologica, della diagnostica e dell'assistenza. Il tumore è una massa caratterizzata da una crescita cellulare...
Superiori

Biologia: il citoscheletro

Il citoscheletro è una struttura tridimensionale dinamica (muscolare e scheletrica) che riempie il citoplasma e permette sia il movimento che la stabilità dell'organismo umano: le sue lunghe fibre (microfilamenti, microtubuli e filamenti intermedi)...
Università e Master

Come eseguire una trasformazione batterica mediante shock termico

Studiare e sperimentare i concetti centrali della biologia è davvero molto interessante quanto utile. La biologia è infatti una delle discipline più affascinanti per capire così il mondo che ci circonda. Per tale motivo in questa guida affronteremo...
Università e Master

Appunti di biologia molecolare

La biologia è lo studio di molecole situate nel nostro organismo o in altri elementi che la natura ci offre. In questi appunti di biologia molecolare andremo a vedere in modo semplificato ma comprensivo di cosa si occupa questo studio, abbiamo sentito...
Università e Master

Appunti di anatomia: sistema nervoso

La morfologia del corpo umano viene studiata scientificamente dall'antropotomia, che considera le strutture anatomiche individuabili senza il supporto del microscopio, differentemente dalle strutture minute riguardanti la disciplina microscopica comprendente...
Superiori

Biologia: sintesi sui mitocondri e cloroplasti

La biologia è una materia piuttosto complessa e difficile da comprendere, in quanto ci sono moltissime cose da sapere. Ma per poter apprendere argomenti più difficili è necessario partire da delle buone basi e studiare alcuni processi basilari. Ecco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.