Appunti di biologia: approfondimento sulle cellule staminali

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nella disciplina della biologia, le cellule staminali sono definite come quelle cellule non ancora completamente mature, capaci di trasformarsi in unità biologiche diverse. In definitiva, esse possono riprodurre svariate tipologie di cellule, mediante il processo che prende il nome di differenziamento. In questa breve ma esauriente guida, basata su alcuni appunti, vi andremo a fornire un vero e proprio approfondimento sulle cellule staminali, evidenziandone le diverse tipologie e le varie funzioni. Si tratta di un argomento abbastanza complicato, che necessita di adeguate conoscenze basilari. Per questo motivo, il nostro consiglio è quello di prendere qualche appunto, in modo tale da agevolare la comprensione dei vari concetti espressi.

27

Occorrente

  • Un buon libro di biologia
37

Per prima cosa, parliamo dei caratteri generali. Le cellule staminali sono importantissime per la cura di determinate patologie. Si tratta, infatti, di cellule indifferenziate, capaci di riprodursi in unità biologiche specializzate o tessutali. Durante la fase dello sviluppo dell’embrione, la prima cellula staminale per eccellenza è rappresentata dallo zigote. Quest'ultima ha la capacità di creare qualsiasi cellula o tessuto, necessari per lo sviluppo dell’intero organismo. Di conseguenza, si tratta di una cellula staminale, chiamata totipotente. Lo zigote viene, invece, riprodotto mediante il cosiddetto processo mitotico, dando in questo modo origine all’embrione. Dopo qualche settimana, si forma la cosiddetta gastrula. Praticamente, tutte le cellule staminali diventano tutte pluripotenti. Da queste, vengono generate le cellule staminali multipotenti, destinate a funzioni specifiche all’interno dell’organismo.

47

Vediamo, ora, le diverse categorie di cellule. Ovviamente, per avere un maggiore approfondimento del concetto in questione, è fondamentale illustrare le principali categorie di cellule staminali. A questo punto, abbiamo ormai spiegato il concetto base che tutte quante le cellule staminali derivano dallo zigote. Per le successive riproduzioni, poi, le staminali perdono potenzialità. Si distinguono in due gruppi principali, che andremo ora a spiegare. Le cellule staminali embrionali sono prodotte da uno zigote fecondato in vitro. Possono essere totipotenti oppure pluripotenti. Le prime sono capaci di riprodurre qualsiasi unità biologica matura e tessutale. Le seconde, invece, presentano una potenzialità decisamente inferiore. Poi esistono le cellule staminali adulte, le quali svolgono l’importante funzione di rinnovare le cellule tessutali e di riparare gli eventuali danni. Queste si distinguono in multipotenti ed unipotenti. Le prime generano le cellule staminali, destinate a diversi tessuti. Le seconde, invece, originano un unico genere di cellula matura.

Continua la lettura
57

Ovviamente, non si può non parlare di midollo osseo. In definitiva, il midollo osseo contiene ben due tipi di cellule staminali adulte, che andremo a citare immediatamente. La prima classe comprende le cellule emopoietiche, le quali vengono utilizzate per i trapianti, e sono le generatrici degli eritrociti, dei leucociti e delle piastrine. Sono delle cellule staminali caratterizzate da un’elevata attività riproduttrice. In secondo luogo annoveriamo le cellule mesenchimali, che assolvono un importante compito rigenerativo, riparando e rinnovando i vari tessuti. Per questo motivo, vedono un ampio utilizzo nella cura e nel trattamento delle malattie neoplastiche e congenite. È necessario tenere in considerazione che lo studio delle cellule staminali è attualmente ancora in fase di sviluppo. Si spera, pertanto, che nel più breve tempo possibile, le cellule staminali diventino una risorsa per l'umanità. In questa maniera, si potranno sanare delle malattie non ancora curabili, come il morbo di Alzheimer e le distrofie.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le cellule staminali sono presenti anche nel cordone ombelicale. Per questo, consigliamo alle donne in gravidanza di farne dono, così da aiutare la ricerca e favorire la guarigione di malattie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di biologia: lo smistamento delle molecole

La biologia è una materia piuttosto complessa e difficile da imparare, richiede molta pazienza e uno studio serio ed approfondito, oltre a molti esperimenti in laboratorio per comprenderne a pieno i vari procedimenti. Le molecole organiche, formate da...
Università e Master

Appunti di biologia: le caratteristiche di asetticità

In questa guida vi offro alcuni appunti di biologia e per la precisione le principali caratteristiche di asetticità. I grandi medici come Galeno, Ippocrate e Celso non conoscevano il concetto di infezione, che nacque soltanto nel XIX secolo, ma conoscevano...
Università e Master

Come superare l'esame di biologia molecolare

Gli esami sono sempre un pensiero per gli studenti universitari. Tuttavia alcuni esami si affrontano con serenità, mentre altri richiedono molta concentrazione ed una notevole organizzazione per riuscire ad assimilare al meglio le nozioni fondamentali...
Università e Master

Come preparare l'esame di biologia molecolare

Ogni esame richiede una preparazione molto approfondita per conoscere nel dettaglio tutte le sfumature che quella determinata materia contiene. Quello della biologia poi è un campo assai vasto e difficile, che richiede molta pazienza e molta pratica....
Università e Master

Come Conservare Le Cellule Competenti

Le cellule competenti sono indispensabili nel corpo umano, in quanto in grado di far penetrare del DNA al proprio interno, consentendo quindi di trasformarle. Tuttavia molte specie batteriche possono essere modificate anche artificialmente in laboratorio,...
Università e Master

Come preparare cellule competenti con cloruro di calcio

Rendere una cellula batterica competente significa rendere la sua membrana permeabile al fine di permettere l'ingresso di molecole di DNA al suo interno. È un metodo abbastanza semplice, ripetibile e che offre un'efficienza di trasformazione molto elevata....
Università e Master

10 motivi per scegliere la facoltà di biologia

La scelta universitaria è molto importante: la facoltà universitaria, infatti, guiderà la futura carriera professionale di ogni studente, ed è fondamentale scegliere la facoltà più adatta alle proprie inclinazioni ed ai propri interessi per riuscire,...
Università e Master

Biologia: la compensazione del dosaggio genico

Nel settore della biologia, il fenomeno della compensazione del dosaggio genico è anche rinomato sotto la denominazione di "inattivazione del cromosoma X". Precisamente, si tratta di un meccanismo che viene messo in funzione dalle nostre cellule del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.