Appunti di anatomia: gli arti superiori

Di: Chia Be
Tramite: O2O 15/03/2018
Difficoltà: difficile
18
Introduzione

Lo scheletro appendicolare comprende le ossa degli arti superiori e inferiori e dei cingoli che li collegano al tronco. In particolare, ogni arto superiore si articola con il tronco attraverso il cingolo toracico o scapolare. Lo costituiscono la clavicola e la scapola. La clavicola si collega poi al manubrio dello sterno, unendosi quindi allo scheletro assile. Dei muscoli scheletrici invece stabilizzano la scapola. L'arto prosegue poi con le parti definite braccio, avambraccio, polso e mano. Nello scheletro dell'arto superiore ci sono omero nel braccio, radio e ulna nell'avambraccio, ossa carpali nel polso o carpo, ossa metacarpali e falangi nella mano. Oltre alle ossa vi sono anche i muscoli che originano dal cingolo toracico e aiutano a muovere l'arto superiore. Nei punti di inserzione dei muscoli più voluminosi si formano creste e rilievi ossei. Altri punti nell'osso come solchi o fori indicano la posizione di nervi e vasi sanguigni, che controllano i muscoli e nutrono muscoli e ossa. In questi appunti di anatomia vediamo ora in modo approfondito le caratteristiche più importanti degli arti superiori.

28
Occorrente
  • Appunti
  • Libro di Anatomia
38

Le ossa della spalla e del braccio

Iniziamo questo studio analizzando le ossa della spalla e del braccio degli arti superiori. La scapola è un osso pari, piatto e di forma triangolare, posizionato ai lati della colonna vertebrale nella porzione posteriore della gabbia toracica, tra il primo e il settimo spazio intercostale. La clavicola è un osso pari, a forma di S, che connette il cingolo toracico allo scheletro assile. Fa da supporto alla spalla, trasferendo il peso al resto dello scheletro. L'omero è l'osso prossimale dell'arto superiore. È un osso lungo, pari, che si articola con la scapola, attraverso l'articolazione scapolo-omerale, in basso con radio e ulna, attraverso l'articolazione omero-radio-ulnare. Lateralmente troviamo il condilo, che si articola con il radio, medialmente la troclea, che si articola con l'ulna.

48

Le ossa dell'avambraccio, del polso e della mano

Proseguiamo con lo studio delle ossa degli arti superiori, in particolare quelle di avambraccio, polso e mano. Nell'avambraccio l'ulna si trova medialmente rispetto al radio. Presenta, a livello dell'articolazione con l'omero, un processo che si estende in altezza, detto olecrano, la punta del gomito. Il radio è l'osso laterale dell'avambraccio. La testa del radio, a forma di disco, si articola con il capitello dell'omero. Le otto ossa carpali del polso sono disposte su due file: quattro nella fila prossimale e quattro in quella distale. Le ossa prossimali sono: scafoide, semilunare, piramidale, pisiforme. Quelle distali sono: trapezio, trapezoide, capitato e uncinato. Infine 5 ossa metacarpali, indicate con i numeri romani da I a V, costituiscono lo scheletro del palmo della mano. Distalmente le ossa metacarpali si articolano con le ossa delle dita, le falangi. Esse sono 14 in ciascuna mano; se vogliamo ulteriormente approfondire gli appunti di anatomia, il pollice è l'unico dito ad avere 2 falangi invece che 3.

Continua la lettura
58

I muscoli

I muscoli degli arti superiori si suddividono in 4 gruppi: i muscoli del cingolo scapolare, del braccio, dell'avambraccio e della mano, della mano e delle dita. Tra i muscoli del braccio vi sono il deltoide, principale abduttore, il sovraspinato, che dà l'avvio al movimento, sottospinato, piccolo rotondo, grande rotondo, sottoscapolare. Tra quelli dell'avambraccio e della mano vi sono il bicipite brachiale, coraco-brachiale, brachiale, tricipite, pronatore rotondo, supinatore. Per essere ancora più precisi negli appunti di anatomia c'è la descrizione anche i muscoli della mano e delle dita: estensori, abduttori, flessori, opponenti delle dita, lombricali, interossei dorsali e palmari.

68

I nervi e i vasi

Nella descrizione dell'anatomia degli arti superiori non possono mancare i nervi e i vasi sanguigni. Per quanto riguarda i nervi degli arti superiori il plesso brachiale è una struttura formata dai rami degli ultimi 4 nervi spinali cervicali e dal primo nervo toracico. È situato in posizione obliqua sotto la clavicola. I principali nervi sono: muscolocutaneo, radiale, mediano, ulnare e ascellare. I vasi dell'arto superiore si suddividono invece in superficiali e profondi. Le arterie principali sono: brachiale profonda, collaterale ulnare superiore e inferiore, radiale, ulnare, dell''omero. Le vene principali sono: basilica, brachiale, cubitale mediana. Per avere ulteriori informazioni sull'anatomia potete ad esempio comprare o scaricare online questo manuale. Buono studio!

78
Guarda il video
88
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Per uno studio più approfondito utilizzate anche un libro di Anatomia Umana
  • Realizzate schemi per facilitare la memorizzazione dei nomi di ossa, muscoli, vasi e nervi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come superare l'esame di anatomia patologica

Anatomia patologica è uno degli esami più difficoltosi di medicina, ma è presente anche nelle magistrali di alcune facoltà scientifiche. Inizialmente, se si pensa a tutto il programma nella sua interezza si può essere sopraffatti dall'angoscia e...
Università e Master

Tessuto muscolare: anatomia

Il tessuto muscolare rappresenta uno dei più importanti tessuti del corpo umano, infatti esso è parte costituente del cuore e di moltissimi altri apparati che ci permettono di compiere azioni volontarie e non. La suddivisione che comunemente si utilizza...
Università e Master

Come riordinare gli appunti dopo la lezione

Gli studenti più meticolosi, che non vogliono perdersi la spiegazione del professore, sono soliti prendere appunti durante una lezione. In questo modo, ripassare a casa risulta essere molto più semplice e pratico. Tuttavia, poiché gli insegnanti tendono...
Università e Master

Come prendere bene gli appunti all'Università

Seguire le lezioni universitarie è utile per poter studiare meglio la materia oggetto d'esame. E ciò vale indipendentemente dal fatto che ci sia o meno l'obbligo di frequenza. Non è però sempre facile. Tutto sta però nell'essere bravi a prendere...
Università e Master

Appunti di biochimica: la glicolisi

La glicolisi è un processo metabolico catabolico, mirato quindi alla produzione energia. Essa si concretizza tramite la divisione di una molecola di glucosio in due di acido piruvico, estremamente meno complesse di quella iniziale. Di conseguenza, si...
Università e Master

Come prendere appunti rapidamente

Oggi, in questa guida vedremo come prendere appunti rapidamente scoprendo tutti quei trucchetti e soluzioni che possiamo adottare quando tendiamo a sentire una lezione e il professore o la professoressa parla talmente veloce che non riusciamo a stargli...
Università e Master

Appunti di zoologia

La zoologia è una scienza affascinante e coinvolgente. Questa disciplina studia gli animali e la loro evoluzione. La comprensione della nascita della vita ed il suo evolversi è il metodo più adeguato per la scoperta delle sue origini. La guida di oggi...
Università e Master

Appunti di chimica analitica

In genere richiede delle operazioni preliminari, in maniera tale da filtrare tutti gli elementi che non servono per l'analisi analitica che si deve effettuare. Lo scopo di questi appunti di chimica è quello di illustrare le basi di chimica analitica....