Appunti: angoli e loro misure

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La guida che andremo a sviluppare dal prossimo passo andrà a concentrarsi sulla geometria. Infatti, proveremo a buttar giù degli Appunti base che si occuperanno di chiarire la tematica relativa agli angoli e le loro misure.
Chi ha scelto un indirizzo di studio di carattere scientifico, ma anche artistico, avrà la necessità di imparare con precisione le nozioni di geometria relative alle misure degli angoli e le loro tipologie.
La geometria, importante branca della matematica, è collegata a molte discipline come il rilievo architettonico, la geometria descrittiva e il disegno geometrico in generale e dunque capire gli angoli, è fondamentale per affrontare lo studio dello spazio e di come le figure geometriche vengono rappresentate all'interno di esso.

27

Occorrente

  • Goniometro, libri di geometria.
37

Partiamo con lo sviluppo della nostra guida, cominciando a trattare la tematica degli angoli. Generalmente, un angolo è composto da un vertice, punto d'incontro di due semirette. L'ampiezza che esiste tra le due semirette tracciate forma angoli con misure differenti, e caratteristiche svariate.
Trattando per primo l'angolo più classico, partiamo dall'angolo retto, che diventa anche un punto di riferimento per spiegare gli altri tipi di angoli. L'angolo retto misura 90° ed è formato dall'incrocio perpendicolare di due semirette. L'angolo retto si trova nelle figure geometriche più comuni e basilari come il rettangolo, il quadrato e il triangolo-rettangolo.

47

L'angolo acuto invece, è più piccolo dell'angolo rettangolo, cioè è minore di 90°, ha un'apertura stretta e si ritrova in alcune figure geometriche come il triangolo e il trapezio. L'angolo ottuso, al contrario di quello acuto, è più grande dell'angolo rettangolo, ossia è maggiore di 90° gradi, ma è minore dell'angolo piatto. Nelle figure geometriche del pentagono e dell'esagono è possibile osservare l'angolo ottuso. Per quanto riguarda l'angolo piatto, invece, esso misura 180 gradi, e si ottiene attraverso 2 semirette che hanno il loro punto di partenza in posizioni opposte l'una rispetto all'altra. Sostanzialmente, l'angolo piatto è la metà di un angolo giro, che invece misura 360 gradi, ed è formato da due semirette tra loro sovrapposte. La semiretta va a compiere una rotazione completa sul suo vertice.

Continua la lettura
57

Quando due angoli hanno lo stesso centro ed un lato in comune si chiamano consecutivi mentre, se gli angoli che formano sono entrambi acuti si chiamano complementari. Se invece la somma della loro ampiezza è pari ad un angolo retto di 90°, si chiamano adiacenti o supplementari mentre se la loro somma è un angolo piatto si chiamano esplementari. Per concludere il ragionamento, trattiamo la tematica degli angoli opposti: si dicono angoli opposti quelli aventi le semirette che partono dal vertice per poi formare quattro angoli, uguali a 2 a 2. II riassunto di questa tematica è completato, ora avrete le nozioni base per comprendere il tema.
Vi allego anche un link in supporto: http://www.youmath.it/formulari/formulari-di-geometria-piana/1521-angoli-retti-angoli-acuti-angoli-ottusi.html.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Approfondite l'argomento con dei libri specifici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare le equivalenze: misure di peso

Spesso vi sarà sicuramente capitato di dover portare in chili una misura originariamente in grammi. Questo potrebbe accadervi se siete a scuola per un compito in classe oppure per una interrogazione. Ma potrebbe anche accadervi nel corso della preparazione...
Elementari e Medie

Come fare le equivalenze: misure di capacità

In molti casi, per gli studenti la scuola costituisce un vero e proprio ostacolo, molto complicato da superare. È estremamente frequente bloccarsi a causa di materie ed argomenti in grado di risultare fin troppo ostici. Tra le materie più insidiose,...
Elementari e Medie

Come fare le equivalenze: misure agrarie

Fin da piccoli ci hanno sempre detto che è molto importante studiare la matematica perché ci sarebbe servita per riuscire a risolvere i problemi di tutti i giorni. In effetti sono moltissime le formule matematiche che trovano applicazione nella vita...
Elementari e Medie

Come tracciare in modo corretto gli angoli retti

Durante l'anno scolastico, le materie come la geometria o la matematica, richiederanno a tutti i bambini la capacità di tracciare angoli retti in più situazioni. A partire già dalla scuola dell'obbligo, diventa fondamentale conosere la funzionalità...
Elementari e Medie

Come scomporre le misure di lunghezza

Le misure di lunghezza sono molto importanti perché servono per misurare qualsiasi cosa all'interno di una casa e non; le misure variano dai km ai mm e sono suddivise su una scala, in cui il metro è l'unità centrale. In ordine crescente la scala delle...
Elementari e Medie

Come dividere un angolo retto in tre angoli da 30°

La definizione di un angolo è la parte di piano compresa tra due semirette che presentano un vertice in comune. Un angolo retto misura 90°, ed è pertanto l'esatta metà di uno piatto. Il suo utilizzo in geometria piana è abbastanza diffuso e fondamentale...
Elementari e Medie

Appunti di geografia: le dorsali oceaniche

Tra gli appunti di geografia: le dorsali oceaniche sono particolarmente interessanti. Sappiate che le dorsali oceaniche si trovano sul fondo degli oceani. Solitamente provocano fenomeni sismici e vulcanici. La loro lunghezza si aggira intorno ai sessantamila...
Elementari e Medie

Appunti di chimica: gli stati di aggregazione

Le molecole di tutti i corpi sono in continuo movimento. Le caratteristiche di questo moto, in fondo, sono diverse a secondo che il corpo sia un solido, un liquido o un gas. Tuttavia va precisato meglio la differenza tra questi tre stati di aggregazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.