Anello di riso con cuore di scamorza e speck

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'anello di riso con cuore di scamorza e speck è un gustoso timballo di riso preparato con l'ausilio di uno stampo per ciambella. Questa preparazione oltre ad avere un gusto deciso, dato dallo speck e dalla scamorza, avrà anche un aspetto molto invitante. La realizzazione della ricetta è molto semplice. Ecco dunque come preparare l'anello di riso con cuore di scamorza e speck.

26

Occorrente

  • 500 gr. di riso per risotti.
  • 300 gr. di scamorza affumicata.
  • 250 gr. di speck.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco.
  • burro
  • 1 scalogno o cipolle tenere.
  • 1 bustina di zafferano.
  • sale q.b.
  • stampo per ciambella da 22-24 cm.
36

Cottura

Prepariamo il brodo vegetale con le verdure che preferiamo, in genere si utilizzano cipolle, carote, patate e sedano; oppure per velocizzare i tempi si può scegliere di acquistare un brodo già pronto. In una casseruola dal bordo alto, facciamo rosolare la cipolla o lo scalogno, in un filo di olio extra vergine d'oliva e una noce di burro. Uniamo il riso per la classica tostatura e facciamolo andare per circa 2-3 minuti. Irroriamo con il vino bianco, continuando a mescolare fino a che l'alcool sia evaporato. Iniziamo ad aggiungere il brodo, a cui avremo unito anche la bustina di zafferano. Continuiamo la cottura per circa 20 minuti.

46

Condimento

Quando il riso è cotto spegniamo il fuoco e lasciamolo riposare per circa dieci minuti. Nel frattempo ci potremmo dedicare al rivestimento dello stampo e alla preparazione di scamorza e speck. Lo stampo andrà foderato con delle fettine sottili di speck, senza dimenticare spazi vuoti. La scamorza andrà tagliata a cubetti e con lo speck avanzato creeremo delle listarelle. Adesso non ci resta che confezionare l'anello di riso con scamorza e speck.
Riprendiamo il riso e adagiamolo all'interno dello stampo facendolo aderire alle pareti rivestite di speck. Ne dovremmo utilizzare solo metà, livelliamolo bene e facciamo una sorta di letto incavato dove disporremo il cuore dell'anello, cioè i dadini di scamorza e le listarelle di speck.

Continua la lettura
56

Decorazione

Dopo aver disposto tutti gli ingredienti, ricopriamo con la parte restante del riso, compattiamolo bene e ricopriamo con lo speck. Non ci resta che infornarlo a 180° per circa 30 minuti. Quando sarà cotto, togliamolo dal forno. Non sformiamolo subito, infatti essendo caldo rischieremo di rompere la corona. Aspettiamo una ventina di minuti e poi rovesciamolo su un piatto da portata rotondo. Possiamo decidere di lasciarlo così, oppure decorarlo all'interno del buco, con una cascata di piselli o con un fiore realizzato accostando fettine di scamorza e speck. Quando taglieremo l'anello di riso al suo interno si potrà assaporare un cuore morbido ma dal gusto deciso.

66

Alternativa alla ricetta originale

In alternativa per preparare l'anello di riso con cuore di scamorza e speck, prendiamo una pentola abbastanza capiente e riempiamola di acqua, saliamo e facciamo cuocere il riso. Nel frattempo tagliamo lo speck a dadini insieme alla scamorza; scoliamo il riso al dente e attendiamo che si raffreddi. Imburriamo uno stampo per ciambella e poniamo il riso all'interno; facciamo cuocere in forno a 180° per 20 minuti circa, in modo che il riso si compatti. Nel frattempo prepariamo un piatto da portata rotondo, rimuoviamo il riso dallo stampo e mettiamolo sul piatto. Al centro mettiamo lo speck e la scamorza e decoriamo il tutto con scaglie di grana grattugiato; volendo possiamo insaporire con del pepe nero o della besciamella.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come eseguire un'apertura dell'epossido in acqua e acido

Gli epossidi sono Eteri ciclici con anelli a tre termini. Precisamente, l'anello è costituito da due atomi di carbonio e un atomo di ossigeno. Il ciclo può essere aperto ponendo la molecola in acqua in presenza di un acido. La molecola di H2O è fondamentale...
Università e Master

Come riconoscere gli anelli aromatici

In questo capitolo cercheremo di riconoscere gli anelli aromatici, che vengono anche riconosciuti come composti aromatici semplici, questi composti organici aromatici che sono formati da un sistema ciclico a struttura planare in cui tutti gli atomi che...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
Università e Master

Endomorfismo di Frobenius: dimostrazione

La guida che svilupperemo attraverso i tre passi che completeranno questa guida, ora andremo a occuparci di scienza. Nello specifico, come indicato già nel titolo della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Endomorfismo di Frobenius, attraverso una dimostrazione....
Università e Master

Come tracciare un diagramma di Nichols

In questa guida vi spiegherò cos'è il diagramma di Nichols e come utilizzare tale strumento potente per analizzare un sistema di controllo in retroazione. Insieme ai diagrammi di Bode e di Nyquist, quello di Nichols è importantissimo per l'analisi...
Università e Master

Come funziona un acceleratore di particelle

L’acceleratore di particelle più potente al mondo si chiama "Large Hadron Collider" (LHC) e si trova al confine tra Francia e Svizzera, nei pressi di Ginevra. Esso è formato da un anello di 27 km, costruito a 100 metri di profondità. La funzione...
Università e Master

Come dare il nome ai derivati polisostituiti del benzene

La chimica rappresenta una delle materie più ostiche da affrontare per uno studente: a prescindere dal percorso e dal grado di studi, questa materia richiede un'attenzione ed un approccio particolare. Ciò diventa più chiaro soprattutto quando lo studio...
Università e Master

Come Prevedere L'Effetto Dei Sostituenti Sull'Acidita' Degli Acidi Carbossilici

Siete degli appassionati della chimica, sempre in cerca di qualche nuovo esperimenti da realizzare con le vostre mani? Se la risposta a questa domanda è si, allora questa guida farà sicuramente al caso vostro. Gli acidi carbossilici, come preannuncia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.