Analisi logica: come individuare il soggetto

Tramite: O2O 17/10/2018
Difficoltà: media
110

Introduzione

L'analisi logica è il procedimento mediante il quale si identifica la funzione di ogni parola all'interno di una frase più o meno complessa. Quando lo studente affronta l'analisi logica di una proposizione, deve prima di tutto individuare il soggetto. Esistono alcune regole fondamentali che permettono il riconoscimento di questo elemento. Lo studio costante di queste regole e la diligenza nello svolgere gli esercizi, permetteranno allo studente di riuscire senza alcun problema nell'individuazione del soggetto. Entriamo nello specifico e vediamo come individuare il soggetto nell'analisi logica.

210

Occorrente

  • Carta e penna
  • Libro di testo scolastico di analisi logica
310

Il soggetto

È molto facile confondere l'oggetto della proposizione con il soggetto. Si ricorda che il soggetto è l'elemento di cui si parla, cioè colui che compie l'azione indicata dal predicato. Prendiamo ad esempio queste frasi: "A Carlo piacciono le gare sportive", "Le gare sportive piacciono a Carlo". In questo caso il soggetto di entrambe le proposizioni è rappresentato da "gare sportive". Prendendo sempre in esame queste frasi, uno studente attento riconosce fin da subito che il soggetto non può essere preceduto dalla preposizione "a". È chiaro che ci si trova di fronte ad un complemento di termine.

410

Il soggetto e le sue indicazioni

Nell'analisi logica, il soggetto può indicare: la persona o la cosa che compie l'azione nelle frasi con il verbo alla forma attiva (es. "Il gatto mangiò il topo"); colui che subisce l'azione nelle frasi con il verbo alla forma passiva o riflessiva (es. "Giacomo è punito dalla mamma"); la persona o la cosa a cui è riferita una qualità o una condizione nelle frasi con predicato nominale (es. "Marta è bella").

Continua la lettura
510

Attributo e apposizione

Nell'analisi logica, insieme al soggetto si accompagnano a volte anche attributo e apposizione che non vanno confuse con il soggetto durante l'individuazione dello stesso. L'attributo è un aggettivo che si unisce al nome per determinarlo e qualificarlo. Pertanto, tutti gli aggettivi di una frase, in analisi logica, sono attributi (es. "Il gatto bianco è della zia"). L'apposizione invece è un nome che si associa al soggetto per denominarlo ulteriormente. La funzione quindi è la stessa dell'attributo. Può essere semplice, cioè costituita da una sola parola (es. "Il dottor Bianchi cura le persone") oppure composta da più parole (es. "Dante, sommo poeta, scrisse un'opera secolare").

610

Regola fondamentale

Un'importante regola grammaticale che permette di individuare facilmente il soggetto è che esso concorda nel numero, nella persona e nel genere del predicato. Prendiamo ad esempio le frasi "Tu corri", "Io leggo", "Noi giochiamo". In tutti i casi, il soggetto concorda con il predicato. Non si può dire "La mamma cucinano" perché è grammaticalmente errato.

710

Categorie grammaticali del soggetto

Il soggetto può essere una persona, un animale o una cosa e può compiere o subire un'azione espressa dal predicato. Può rappresentare qualsiasi categoria grammaticale. Le categorie più usate nella lingua italiana sono il nome e il pronome. Ma il soggetto può anche essere un articolo (es. "Il è un articolo determinativo"), un aggettivo (es. "Il bello piace a tutti"), un verbo (es. "Mangiare sazia"), un avverbio (es. "Spesso non significa sempre"), una preposizione (es. "Per è una preposizione semplice"), una congiunzione (es. "Il 'se' era molto frequente nel suo discorso"), un'interiezione (es. "Un 'oh' di meraviglia risuonò nel teatro").

810

Tipologie di soggetto

Solitamente il soggetto precede il predicato e si trova all'inizio della proposizione (es. "Marco è stato promosso"). Tuttavia, la posizione del soggetto all'interno della frase non è fissa (es. "Oggi è partito papà"). In alcuni casi il soggetto può essere sottinteso. Nella frase "Mangio una mela", il soggetto, cioè "io", non è esplicitato. Esistono anche altri tipi di soggetto. Può essere partitivo (es. "Dei ragazzi bevono birra"), dove "dei" sostituisce la parola "alcuni". Altre volte il soggetto non è individuabile poiché del tutto mancante (es. "Piove da una settimana"). In questo caso, siamo di fronte ad un verbo impersonale che indica l'azione di agenti atmosferici. La nostra guida su come individuare il soggetto nell'analisi logica è terminata. Per ulteriori informazioni consultate il sito della Treccani al link seguente: http://www.treccani.it/enciclopedia/soggetto_%28La-grammatica-italiana%29/.

910

Guarda il video

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso in cui non foste particolarmente pratici in analisi logica, sfruttate un libro apposito durante lo studio o chiedete aiuto ad un professore specializzato nella materia in questione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come individuare il complemento predicativo del soggetto

Per ogni studente italiano, per non parlare degli stranieri, imparare la grammatica italiana è assai arduo, questo perché la nostra lingua e ricchissima di regole, a volte semplici e intuitive, altre volte oscure e che vanno imparate lentamente con...
Elementari e Medie

Analisi logica: il periodo

La grammatica italiana è molto complessa. È ricca di regole ed eccezioni, pertanto non rientra tra le materie più apprezzate dagli studenti. L'analisi grammaticale e del periodo richiedono un'ottima conoscenza della lingua e molto studio. In realtà,...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di termine

L'analisi logica è quel procedimento che permette di identificare le varie funzioni delle parole che compongono la frase. Per mezzo di questa possiamo riconoscere quale sia quell'elemento nella frase che compie l'azione (il soggetto), di quale azione...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di luogo

L'analisi logica, a differenza dell'analisi grammaticale che analizza le singole parole, permette di studiare una frase, o un periodo, ed individuare al suo interno gli elementi che svolgono una determinata funzione logica. Ma analizziamo in dettaglio...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di denominazione

All'interno della presente guida andremo a occuparci di grammatica della lingua italiana. Nello specifico, tratteremo la tematica dell'analisi logica. Infatti, come avrete potuto notare dal titolo stesso che ha contraddistinto questa breve guida, ora...
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di modo

Nell'analisi logica le frasi non sono quasi mai costituite solo dal soggetto e dal predicato; altri elementi sono di solito presenti e contribuiscono ad arricchire e rendere più chiaro e preciso il discorso. Tali elementi prendono il nome di complementi....
Elementari e Medie

Analisi logica: il complemento di qualità

La grammatica è una delle materie più importanti in assoluto, in quanto fornisce allo studente tutte le nozioni necessarie per riuscire a parlare, leggere e scrivere perfettamente in madrelingua. Tra gli argomenti di maggiore rilievo della nostra grammatica...
Elementari e Medie

Come individuare il predicato in un periodo

Studiare una lingua significa saper analizzare le frasi in senso logico e grammaticale al fine da riconoscerne tutte le sue parti. Le frasi solitamente sono costituite da un soggetto, un verbo e un complemento. Se svolgiamo l'analisi logica è di notevole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.