5 trucchi per insegnare inglese a tuo figlio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I bambini si trovano ad avvicinarsi all'inglese molto presto e la conoscenza della lingua inglese risulta essere un requisito fondamentale per il futuro di tutti i ragazzi i quali però sono poco propensi a stare sui libri interi sui libri a studiare la grammatica.
L'inglese però lo si può imparare anche in maniera divertente.
In questa lista potrai scoprire cinque trucchi per insegnare l'inglese a tuo figlio.

27

Cartoni animati in lingua inglese

Un modo per acquisire una maggiore familiarità con una lingua straniera è quello di iniziare ad allenare l'orecchio facendo guardare a tuo figlio i suoi cartoni animati preferiti in inglese. Tuo
figlio, così facendo, apprenderà l'inglese senza nemmeno accorgersene e ne trarrà vantaggio la sua pronuncia e la capacità di ascolto e voi genitori per una volta sarete contenti di vederlo davanti alla televisione.

37

Storie per bambini in inglese

Il suggerimento precedente permette sviluppa la capacità di ascolto mentre attraverso la lettura di storie in inglese è possibile aiutare tuo figlio a sviluppare la capacità di comprensione del testo e la conoscenza di nuovi vocaboli.
Un ulteriore consiglio potrebbe essere quello di tenere un quaderno in cui annotare tutti i vocaboli nuovi che si imparano per memorizzarli meglio.

Continua la lettura
47

L'ora del te

Perché al posto della solita merenda non si finge di essere nel salotto della regina Elisabetta a prendere un te?
Per cui dopo aver imbastito la tavola potrete sorseggiare il te a patto di rispettare una semplice regola, ovvero parlare esclusivamente in inglese.
Questo permette di migliorare le capacità comunicative e vedere se quanto imparato è stato assimilato a pieno.

57

Applicazioni per smartphone e tablet

È evidente che ormai già i più piccoli sappiano destreggiarsi con le nuove tecnologie come smartphone e tablet ma non è detto che sia una perdita di tempo infatti l'idea è quella di farne un uso intelligente.
Esistono moltissime applicazioni che possono essere scaricate gratuitamente e permettono di imparare l'inglese attraverso dei giochi o degli esercizi a seconda del livello di conoscenza iniziale della lingua inglese.

67

Viaggio in Inghilterra

Trascorrere una viaggio da soli o con la famiglia in Inghilterra potrebbe essere una buona occasione per imparare l'inglese o migliorare la conoscenza della lingua cimentandosi direttamente sul posto.
Esistono numerose iniziative per ragazzi di tutte le età che permettono di frequentare dei corsi di inglese all'estero in modo da trascorrere un periodo in un ambiente nuovo e con altri ragazzi provenienti da varie parti del mondo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come insegnare ai bambini l'alfabeto inglese

La lingua inglese viene insegnata ai bambini sin dalla scuola materna. Alle elementari, invece, il piano scolastico prevede l'insegnamento della materia con un’ora settimanale in prima, due ore settimanali in seconda e tre ore nelle altre classi. Al...
Lingue

10 idee per insegnare l'inglese a bambini giocando

Una lingua è quanto di più simile al gioco ogni essere umano possa imparare naturalmente nella propria vita. Per questo insegnare una lingua straniera dovrebbe essere fatto giocando, soprattutto se lo si fa con i bambini. Allora, se state pensando di...
Lingue

Come insegnare l'inglese alla scuola materna

L'apprendimento delle lingue è estremamente importante al giorno d'oggi. Viviamo in un contesto di comunicazione e commercio globalizzati, dove la comprensione dell'altro è cruciale. È questo il motivo principale per cui, nelle scuole, si insegnano...
Lingue

5 trucchi per imparare l'inglese

Imparare l'inglese è diventato assolutamente fondamentale poiché rappresenta il miglior modo per parlare con altri interlocutori esteri. Oltre a questo aspetto bisogna considerare tutti i software che molto spesso presentano testi in inglese che è...
Lingue

5 trucchi per imparare a parlare l’inglese

L'inglese è diventata la lingua più parlata e più conosciuta al mondo: saperla dunque parlare bene diventa fondamentale se si vuole viaggiare, studiare o lavorare all'estero. È una lingua che in Italia si studia fin dalle scuole elementari, ma non...
Lingue

Consigli e trucchi per migliorare il proprio inglese

Come sapete tutti la popolazione mondiale, oltre ad essere caratterizzata per i suoi costumi, cibi, usanze e religoni varie, è contraddistinta soprattutto dalla lingua. Ma in questo testo, tramite passaggio molto semplici e veloci, vi daremo dei Consigli...
Lingue

Trucchi per tradurre dall'inglese all'italiano più velocemente

Spesso quando si viaggia o si studia, è fondamentale tradurre dall'inglese all'italiano in maniera immediata. Capita però, che a causa della fretta, si rischia di fare una traduzione approssimativa, scadente e errata e di essere molto lenti a tradurre....
Lingue

L’inglese britannico e l’inglese americano

L'inglese e l'americano sono due accezioni come sinonimi, inerenti a un codice linguistico univoco, con regole uguali sia a livello di pronuncia che a livello morfo-sintattico. In realtà sussistono numerose differenze tra l’inglese che viene parlato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.