5 regole per un buon colloquio con i professori

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni istituto scolastico può stabilire delle modalità differenti per svolgere i colloqui con le famiglie degli alunni. In alcuni casi, infatti, non è detto che i colloqui vengano effettuati di settimana in settimana. Tuttavia, la durata dei colloqui può variare, ma nella maggior parte dei casi questi vengono effettuati in due o quattro ore, durante le quali si svolge l'incontro con le famiglie. Generalmente si effettuano uno o due colloqui per periodo. Quest'ultimo viene definito quadrimestre. Ciò non toglie che ogni istituto può stabilire un'organizzazione differente. L'incontro tra le famiglie e gli insegnanti svolge un ruolo fondamentale per discutere dell'andamento scolastico del proprio bambino e comprendere se vi possono essere dei problemi di vario tipo. Pertanto, è importante che i genitori non sottovalutino questo aspetto, il quale talvolta viene trascurato da molte famiglie. In alcuni casi, infatti, quando i bambini sono più svogliati o manifestano degli atteggiamenti scorretti a scuola, i colloqui potrebbero avere carattere d'urgenza. I genitori e gli insegnanti devono quindi collaborare insieme per rendere il percorso scolastico completamente rasserenante per i piccoli. Vediamo insieme quindi 5 regole per un buon colloquio con i professori.

26

Essere puntuali all'appuntamento

Una delle primissime regole per sostenere un buon colloquio con i docenti è quello di rispettare gli orari. Ebbene sì, spesso si tende a trascurare questo aspetto, ma è importante che la famiglia si mostri sempre disponibile alle regole dell'istituto scolastico. Dunque, quando i professori ricevono su appuntamento è di buon auspicio essere puntuali. Inoltre, se dovessero insorgere degli imprevisti è fondamentale avvisare i professori dell'eventuale assenza almeno il giorno prima.

36

Avere delle buone maniere durante la fila

Molti genitori tendono a fare la fila scambiando qualche chiacchiera fra di loro o con le altre famiglie. Purtroppo, si tratta di una cattiva abitudine, poiché può causare disordine e confusione. Di conseguenza, questo si riversa sulla famiglia che sta affrontando il colloquio con i professori. È importante ricordare di non trovarsi all'interno di un negozio, ma in un istituto scolastico. Il colloquio può essere anche un momento piuttosto delicato per molte famiglie, soprattutto nelle situazioni di fragilità. Cercare di fare il massimo del silenzio ed attendere il proprio turno è fondamentale per riportare il giusto ordine.

Continua la lettura
46

Non mostrarsi severi con i propri figli

Ci sono casi in cui molti genitori tendono a difendere i propri bambini dal giudizio degli insegnanti e talvolta arrivano anche ad avere pesanti scontri. L'insegnante ha il compito di comunicare alla famiglia sia i lati positivi che quelli negativi dell'andamento scolastico del loro figlio. Per questo la comunicazione dei docenti e della famiglia è fondamentale. Per quanto possa sembrare inverosimile ci sono anche dei casi in cui i genitori hanno dei pregiudizi eccessivamente severi sui propri figli. Si consiglia di evitare queste manifestazioni di rabbia e delusione, poiché sottovalutare le capacità del proprio ragazzo non è il modo giusto per affrontare eventuali situazioni di disagio.

56

Presentarsi tranquilli e aperti al dialogo

Una delle regole fondamentali per un buon colloquio con i professori è quella di non presentarsi con un atteggiamento arrogante. Anche se vi aspettate delle brutte notizie e delle delusioni da parte di vostro figlio, è compito dell'insegnante esporre il problema e spiegare quali sono le reali difficoltà. Un dialogo tranquillo e pacato permetterà di trovare insieme la soluzione migliore per incitare il ragazzo alla giusta disciplina.

66

Non sottovalutare i colloqui

Molte famiglie tendono a trascurare l'incontro con i docenti, anche se sono questi a chiedere di comunicare con la famiglia. Bisogna comprendere che molto spesso l'atteggiamento che il proprio figlio può assumere in ambito scolastico non è lo stesso che può manifestare in casa. Pertanto non bisogna mai dare per scontato che il ragazzo vada bene a scuola, poiché talvolta possono subentrare degli aspetti che non si conoscono affatto. D'altronde un dialogo approfondito con i professori potrà essere più gratificante di quanto si pensi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

5 consigli per superare l'esame di terza media

Quante volte ti sei sentito dire che "gli esami non finiscono mai"?Si inizia con i primi temi in classe, i mitici "Parla dell' autunno" e "Parla della tua famiglia", si continua con i compiti di inglese o matematica per poi arrivare all'esame di terza...
Maturità

Come rapportarsi con i professori

Il rapporto tra professori e ragazzi è spesso molto delicato e difficile. Sempre più spesso infatti i giovani d'oggi non hanno più l'educazione che c'era un tempo e di conseguenza i docenti faticano molto di più a mantenere l'ordine in classe. Nel...
Superiori

Come fare una buona impressione ai professori

L'inizio di un nuovo anno scolastico, che sia il rientro in una nuova scuola o no, è importante per fare una buona impressione agli insegnanti. Anche se a volte non lo ammettono, alcuni insegnanti giudicano gli studenti a primo impatto. I primi giorni...
Elementari e Medie

Come prepararsi all'esame di terza media

L'esame di terza media è per tanti giovani motivo di stress. Solo una volta superato si capisce che le preoccupazioni erano eccessive! È un comportamento naturale soprattutto per i ragazzi più emotivi. Per prepararsi bene, concentriamoci sul presente...
Maturità

Le 5 domande che fanno sempre alla maturità

L'esame di maturità è il passo finale della vita scolastica di ogni studente. Atteso con tranquillità o temuto è l'ultimo traguardo da raggiungere prima di diventare, appunto, maturi. Ma come gestire la propria ansia, e arrivare sereni alla prova...
Superiori

Consigli utili per chi comincia la scuola superiore

Per molti ragazzi è difficile scegliere la scuola o l'istituto superiore da frequentare, soprattutto se non si hanno ancora le idee chiare su cosa si vuole fare da grandi. Trascorsi i tre mesi estivi, durante i quali i ragazzi sono in balia del divertimento,...
Elementari e Medie

Come dare buona impressione a scuola

Ormai è risaputo che la prima impressione che diamo di noi stessi spesso è quella che conta, indipendentemente dalla situazione in cui ci troviamo. Il modo in cui ci presentiamo, insieme a tantissimi altri aspetti, consente agli altri di elaborare su...
Superiori

Come cambiare scuola

Generalmente quando si conclude il ciclo della scuola secondaria di primo grado e necessariamente si deve cambiare scuola, ci si trova di fronte a una vasta rosa di possibilità. Ci sono i licei di vario tipo come il liceo classico, il liceo scientifico,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.