5 motivi per non aiutare i bambini a fare i compiti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tornati a casa i nostri bambini hanno sempre una marea di compiti da fare. Spesso ci vogliono diverse ore perché finiscano e non rimane il tempo per giocare. C'è la tentazione di aiutarli per alleggerire il carico. Magari alcuni glieli facciamo fare da soli mentre in altri quasi imbocchiamo la soluzione. Almeno così siamo sicuri che finiscano tutto per tempo.
E magari poi al pomeriggio hanno nuoto, o danza, o calcio o il corso di chitarra. E quindi il tempo a disposizione è ancora di meno.
Tuttavia aiutare i bambini a fare i compiti non è sempre una buona idea. Anche perché esiste una grande differenza tra un aiuto quando non hanno capito e il sostituirsi a loro. Ecco 5 buoni motivi per cui è meglio che i nostri figli facciano i compiti da soli.

26

L'importanza pedagogica dell'errore

Quando aiutiamo i bambini a fare i compiti molto spesso correggiamo i loro errori. È una cosa normale, così sappiamo che tutto il compito sarà giusto. Magari prenderà un bel voto. Tuttavia l'errore è una forma molto utile di insegnamento. I bambini infatti non imparano solo dal corretto svolgimento dei compiti. Imparano soprattutto dagli errori. Se sbagliano, durante la correzione presteranno più attenzione e ricorderanno maggiormente dove hanno sbagliato. In questo modo impareranno meglio e più velocemente.

36

L'importanza psicologica dell'errore

Magari ci preoccupiamo che se i bambini sbagliano si vergogneranno per i loro errori. Temiamo le prese in giro degli altri bambini. Oppure che i nostri figli ci rimangano male perché ripresi dalla maestra. Tuttavia tenere i propri bambini sempre al riparo dalle delusioni può essere controproducente. Noi non saremo sempre lì ad aiutarli. Se non imparano ad affrontare gli errori, quando falliranno in qualcosa soffriranno molto di più. È meglio invece che imparino sin da piccoli che la perfezione non esiste. A tutti è concesso sbagliare, e fallire non è un dramma. Una piccola delusione oggi aiuta ad affrontare meglio quelle che incontrerà in futuro.

Continua la lettura
46

L'importanza delle proprie responsabilità

Gestire le attività dei bambini è molto facile. È molto più difficile che loro imparino a gestirsi da soli. Spesso quindi i genitori tendono a organizzare i tempi dei loro figli, compresi i compiti. Controllare che abbiano fatto tutti i loro compiti solleva i bambini da ogni responsabilità. Se arrivano a scuola con qualcosa di incompleto non sentiranno loro la colpa, ma attribuiranno la responsabilità alla mamma che non ha controllato bene. Invece lasciare che i bambini facciano i compiti da soli permette loro di imparare il senso di responsabilità. Non fare o non finire i compiti è una loro decisione. Altrimenti tenderanno, anche da adulti, a sentirsi deresponsabilizzati da tutto e a dare la colpa agli altri per ogni loro errore.

56

L'importanza della propria libertà

I genitori sono spesso iperprotettivi con i propri figli. Desiderano proteggerli da tutto, magari ricordando qualche loro episodio spiacevole del passato. I nostri figli, però, non hanno vissuto le stesse cose. Proteggerli per qualcosa che non è accaduto a loro li priva della libertà. Magari li facciamo sentire soffocati e troppo controllati. Questo, invece di aiutarli, potrebbe generare un disagio. Lasciamo invece più libertà ai nostri bambini, anche nel fare i compiti. Propria questa libertà, poi, permetterà di trovare le loro strategie per svolgere i compiti. In questo modo svilupperanno l'ingegno e saranno più fantasiosi nelle soluzioni.

66

L'importanza della propria individualità

I bambini che svolgono tutto sotto la tutela dei propri genitori difficilmente sentiranno anche il merito dei loro successi. Alla fine non hanno fatto nulla individualmente. Invece, se fanno i compiti da soli, i bambini si sentiranno protagonisti. Certo, non si tratta di nulla di eccezionale, ma per loro non è così. Dopo aver concluso i compiti da soli saranno molto orgogliosi di essere indipendenti. È giusto quindi non privarli di questa soddisfazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

10 trucchi per fare i compiti velocemente

Gli impegni quotidiani sono spesso molti e di vario genere, dallo sport alla musica, da un'uscita con gli amici ad una visita medica. I compiti sono però una questione seria, propedeutici per lo studente in vista di una verifica. In questa semplice lista...
Elementari e Medie

Compiti a casa: vantaggi

Tante volte i compiti lasciati in classe dalle maestre da fare a casa sembrano essere soltanto un peso. I bambini li fanno senza voglia, i genitori devono sedersi vicino loro per poterli seguire e non farli sbagliare, pur non avendo tempo per questioni...
Elementari e Medie

Le migliori scuse per non aver fatto i compiti

La scuola per alcuni è bellissima, per altri è noiosa e per altri è necessaria nonostante si applichino solo quel tanto che basta per ottenere una promozione. Le migliori scuse per non aver fatto i compiti arrivano nel momento in cui un alunno, non...
Elementari e Medie

Come programmare i compiti per le vacanze estive

Le vacanze estive sono fondamentali per i bambini e i ragazzi, li aiutano infatti a rigenerarsi e recuperare tante nuove energie ed esperienze per affrontare con più maturità e rinnovato entusiasmo il successivo anno scolastico. Certamente i compiti...
Elementari e Medie

Come affrontare i compiti delle vacanze

Una volta concluso l'anno scolastico o durante i vari periodi di chiusura della scuola nel corso dell'anno, ogni studente è felice di potersi godere le vacanze e dedicarsi ad attività divertenti e rilassanti. Tuttavia, accade spesso che non si è completamente...
Superiori

Come gestire i compiti delle vacanze

Alla fine di ogni anno scolastico, vengono assegnati i cosiddetti "compiti delle vacanze" tanto odiati dai bambini, che invece vorrebbero godersi appieno le belle giornate estive. Questi compiti, per quanto possano sembrare una seccatura anche per i genitori,...
Elementari e Medie

5 consigli per i compiti delle vacanze

Per uno studente felicemente in vacanza nessun pensiero è tanto stressante e angosciante quanto quello dei fatidici compiti delle vacanze! Non serve negarlo: dopo nove mesi passati tra libri, studio e spesso anche impegni di ogni genere, ogni alunno...
Elementari e Medie

Compiti per le vacanze: gli errori da non fare

L'inizio delle vacanze, sia di Natale sia estive, per tutti gli studenti di ordine e grado coincide anche con un altro momento: quello dei compiti! La maggior parte degli insegnanti oggi è piuttosto magnanima rispetto al passato e può anche accadere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.