5 laboratori originali per bambini di Scuola Elementare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I bambini di oggi, non diversamente dalle generazioni che li hanno preceduti, vogliono più di ogni altra cosa divertirsi e giocare. Si tratta allora di ideare appositamente per loro dei laboratori di manualità che li coinvolgano e che servano ad accrescere la creatività, fondamentale per lo sviluppo ed il progresso dell'essere umano. Formeranno in tal modo i loro sensi, lavorando con codici e linguaggi diversi, attuando forme di ibridazione che stimolino lo sviluppo globale della persona. Le competenze espressive in gioco vanno dalla capacità di sperimentare e progettare all'interpretare soggettivamente dei testi preesistenti. Vogliamo proporvi ben 5 laboratori originali per alunni della Scuola Elementare, attraverso una serie di percorsi tematici afferenti la narrazione, la pittura, il teatro.

27

Animare un libro attraverso il teatro

Passare dal testo al copione permette di realizzare una rappresentazione teatrale che coinvolga tutti quanti, valorizzando le rispettive capacità ed abilità, attraverso la voce e l'espressione corporea, l'ascolto, le emozioni, la scenografia e la preparazione dei costumi. La riduzione teatrale, seppure apparentemente più limitata rispetto a quella cinematografica, ha l'innegabile vantaggio di richiedere alla fantasia uno sforzo ulteriore, in modo da stimolare le mancanze relative ai mezzi tecnici a disposizione, trasformando l'essenzialità peculiare in un valore aggiunto. Tutto ciò si traduce nella messa in atto delle potenzialità dei piccoli attori, che devono supplire alla penuria di mezzi con quello che hanno a disposizione. Un libro utile a cui fare riferimento è quello di Elisabetta Totaro, "Dal testo al copione. Come realizzare una rappresentazione teatrale nella scuola primaria".

37

Realizzare il libro dell'artista

Il libro dell'artista è un progetto di laboratorio che può essere realizzato individualmente o collettivamente, cooperando per raggiungere un fine comune, un risultato armonico in cui le singole diversità si compenetrino. Le fasi di lavoro includono un momento di progettazione, che permetta di visualizzare le parti che comporranno il tutto (ridistribuendo eventualmente mansioni e apporti), a cui seguirà la realizzazione vera e propria del libro, integrando le varie scritte, i disegni e i materiali tratti dalla vita reale (emozioni da toccare). L'illustrazione del testo può avvenire attraverso tecniche di collage (di foto o ritagli), frottage, grattage.

Continua la lettura
47

Creare uno zoo di animali di carta

Dare vita ad un intero zoo di animali colorati (almeno un paio per ogni alunno), realizzati interamente in materiale di recupero, può rappresentare senz'altro una sfida interessante per i piccoli. Servono materiali di riciclo, colori, carta e tanti cartoni variopinti per poter realizzare le zebre fatte di rotoli di carta, gli allegri gufi composti con foglie, carta crespa e cartoncino, i gatti ricavati da piatti di carta monocromatici di due misure diverse. Per i serpenti invece si combinano delle serie di bicchieri in plastica colorata, inseriti l'uno nell'altro, oppure si taglia la parte finale di una calza multicolore, con tanto di linguetta cucita e di perline simboleggianti gli occhi. Tracey Radford offre molti suggerimenti nel suo libro "Crea il Tuo Zoo di Carta, 35 progetti per bambini da realizzare con il cartone da imballaggio".

57

Costruire un teatro di burattini

Approntare un teatro tridimensionale di burattini costruiti artigianalmente non è difficile: vi sono numerosi siti che insegnano come realizzarli, siano pupazzi di stoffa o fatti con vecchi calzini imbottiti, di legno dipinto o di cartapesta. Una volta preparati i vari personaggi, gli scenari e il teatrino si può impiegare il tutto per portare in scena tante storie diverse, permettendo ai bambini di esprimere i loro sentimenti, riproducendo così in modo simbolico episodi e situazioni che più li hanno colpiti.

67

Girare un film

Il laboratorio prevede di realizzare dei film di bambini, destinati ad un pubblico ristretto e realizzati registrando suoni, rumori, conversazioni, interviste, movimenti, da montare infine insieme in un unico video (tagliando e unendo le singole parti attraverso le risorse presenti online o usufruendo di Microsoft Movie Maker), corredato di una colonna sonora adeguata. Da principio i bimbi dovranno confrontarsi per trovare insieme un'idea, ma anche successivamente il dialogo rappresenterà una componente essenziale dell'interazione dei piccoli attori in erba.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come sostenere i bambini il primo anno di scuola Elementare

Il primo anno di scuola elementare segna il passaggio dall'età infantile all'età che precede l'adolescenza. Spesso l'ingresso al nuovo ciclo di studi crea dei veri e propri traumi. In questo periodo avvengono numerosi cambiamenti nella vita del piccolo....
Elementari e Medie

5 consigli per preparare i bambini alla scuola elementare

I cambiamenti posso aiutare i nostri bambini a crescere e maturare, tuttavia essi possono anche diventare fonte di stress ed ansia. Fra i cambiamenti che tutti i bambini devo prima o poi affrontare, troviamo il passaggio dall'asilo alla scuola elementare....
Elementari e Medie

Consigli utili per chi comincia la scuola elementare

Un bambino quando raggiunge l'età sufficiente per andare alle elementari, è importante che affronti questa nuova e prima esperienza di vita in modo corretto, e possibilmente con l'aiuto dei genitori. Per ottenere subito dei buoni risultati, è fondamentale...
Elementari e Medie

Scuola elementare: cosa mettere nell'astuccio

L'inizio della scuola elementare sancisce, per ogni singolo bimbo, l'avvio di un cammino scolastico che lo porterà ad ampliare le proprie capacità intellettive e cognitive, di socializzazione e di crescita.In questa fase, il bimbo avrà meno tempo da...
Elementari e Medie

Come sostenere i bambini il primo anno di scuola Media

Il primo anno di scuola media è per tutti i bambini e anche per noi ormai adulti un momento di cambiamento. Si tratta del momento di transito da scuola elementare a scuola superiore. Si tratta di un momento in cui si inizia a diventare consapevoli del...
Elementari e Medie

Come accogliere i bambini il primo giorno di scuola

Se le vacanze estive stanno giungendo al termine e l'inizio della scuola è alle porte, le maestre dovranno adoperarsi a rendere entusiasmante l'avvio del nuovo anno scolastico e creare un clima quanto più possibile piacevole e allegro. Per un primo...
Elementari e Medie

10 consigli per far amare la scuola ai vostri bambini

Nei primi anni scolastici, può succedere spesso che nei bambini si crea una particolare ansia e un particolare odio verso la scuola. I motivi di tale problema, possono nascere soprattutto a causa del ritmo scolastico da seguire ogni giorno, dei compiti...
Elementari e Medie

Come proporre laboratori nelle scuole

Insegnare una materia in modo pratico e dinamico è un metodo davvero innovativo. I bambini e i ragazzi, mettendo in pratica ciò che studiano sui libri, riescono ad apprendere al meglio la materia e ciò che essa spiega; appassionandosi anche maggiormente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.