5 errori da evitare con i commissari esterni alla Maturità

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gli esami di maturità aleggiano nell'aria, come ogni anno, e incutono timori e preoccupazioni negli studenti del quinto anno, che ne sono coinvolti. Che si tratti di liceo, di scuola professionale o di qualsiasi altro tipo di istituto, vediamo insieme 5 errori da evitare con i commissari esterni che possono risultare molto utili durante le sessioni di esame.

27

Non risultate timidi ed impacciati durante l'esame

Soprattutto durante il colloquio orale, è indispensabile mostrarsi molto sicuri di sé e decisi nelle risposte, a cominciare dalle più semplici, anche quelle di introduzione all'esame. Un atteggiamento positivo è sempre alla base della buona riuscita delle cose, ed inoltre conferisce una buona impressione ai commissari esterni che non vi conoscono personalmente.

37

Non masticate le gomme

Al fine di non risultare maleducati, è utile non avere in bocca i chewing gum. Infatti i professori potrebbero provare decisamente molto fastidio nel vedervi masticare, ma potrebbero causare anche difficoltà a voi stessi nel parlare in maniera chiara. Quindi, nel caso ne abbiate una, gettatela prima dell'inizio dell'esame.

Continua la lettura
47

Non apparite irrequieti durante le prove scritte

Durante le prove scritte, un consiglio molto utile è quello di non sembrare irrequieti ed a disagio nel proprio banco. Se sollevate troppo la testa verso il foglio del compagno, oppure rimanete troppo tempo con la testa sollevata dal foglio in cerca di un aiuto divino, i commissari potrebbero accorgersi di ciò, valutando poi, in sede di correzione, in maniera negativa il lavoro finale. Quindi, massima concentrazione, ed anche se si aspetta un piccolo suggerimento da un compagno, bisogna valutare il momento più opportuno.

57

Mai essere scortesi

È fondamentale assicurarsi che l'impressione che i commissari hanno di te sia la più positiva possibile. Al momento del saluto, è consigliabile - oltre che essere indice di educazione - porgere sempre la mano ai professori in segno di rispetto, avere una posizione composta sulla sedia ed essere concentrati in ogni attimo sulle richieste che vi vengono fatte dagli insegnanti.

67

Non escludete dal colloquio i professori interni

Al momento dell'esame, se mostrate interesse solo per le materie esterne e poco per quelle interne, i commissari potrebbero storcere leggermente il naso (così come i professori interni...), poiché darete l'impressione di aver studiato solamente le materie a loro appartenenti e di aver dato poco spazio alla restante parte di programma. Quindi, il consiglio è quello di dar a tutti i professori presenti la stessa importanza, in modo da non creare disguidi e problemi in sede di valutazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Maturità: gli errori da non fare alla prova di italiano

La prova di italiano è una tra le più temute per gli studenti che devono affrontare la maturità. Fare passi falsi è semplicissimo e, per non sbagliare, è necessario partire da casa pronti ad ogni evenienza così da poter raggirare ogni tipo di ostacolo...
Maturità

Errori da evitare durante la prima prova di Maturità

L’esame di maturità è un traguardo importante che segna il passaggio all’età adulta per entrare nel mondo del lavoro o dell’università. In questa guida entreremo nel merito della prima prova scritta, l’unica uguale per tutte le scuole. Attualmente...
Maturità

Come fare bella figura agli esami di maturità

"Gli esami non finiscono mai..." e questo lo sappiamo bene tutti. Ma per uno studente affrontare gli esami di maturità è una bella impresa! Forse la prima vera, forte ed impegnativa prova prima dell'entrata nel "mondo degli adulti". Anni di preparazione,...
Maturità

Come presentarsi da esterni agli esami di Stato

La guida di oggi vuole offrire, in modo semplice ed intuitivo, un valido punto di riferimento per coloro che non hanno ancora conseguito la maturità. Di fatti, diversamente da quanto ci si può aspettare, diversi sono coloro privi ancora di diploma....
Maturità

Come calcolare il punteggio dell'esame di maturità

Ciò che andremo a sviluppare nei passi che comporranno questa guida, che per la precisione saranno tre, si dedicherà all'esame di maturità. Questo è un periodo perfetto per trattare questo tema, dato che ci sono stati gli esami scritti pochi giorni...
Maturità

5 idee per festeggiare la Maturità

La maturità è un traguardo davvero importante per gli studenti delle scuole superiori, i quali per tutto l'ultimo anno si sono preparati per sostenere gli esami ed ottenere il fantomatico diploma. Purtroppo questo è uno dei periodi più stressanti...
Maturità

Cose da sapere sulla terza prova di Maturità

Gli esami di maturità si avvicinano e come ogni anno gli studenti delle scuole superiori si stanno già preparano in vista delle prove scritte. La prima prova è come sempre il tema di italiano, la seconda e la terza prova, invece, possono variare a...
Maturità

Tesina Maturità. '1948'

Il 1948 può considerarsi un anno di svolta per le sorti mondiali, una svolta degli equilibri internazionali, quindi, è più che evidente che è un tema molto proficuo e pieno di collegamenti, adatto ad una tesina per la maturità, senza dover faticare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.