5 cose da evitare nello studio del greco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molti esperti ritengono che il liceo classico sia ancora uno dei migliori indirizzi di studio che un giovane possa prendere: anche se si studiano lingue cosiddette "morte", come il greco ed il latino, questo tipo di liceo aiuta ad aprire la mente dei ragazzi, gli fa conoscere mondi passati e fornisce un ottimo metodo, soprattutto se poi si proseguiranno gli studi in ambito universitario. Per gli studenti però, non sempre studiare il greco risulta così semplice. Il greco infatti, avendo anche un alfabeto da apprendere ex novo, può essere una materia ostica. Ma con alcuni consigli mirati e specifici tutto risulterà più semplice. Ecco 5 cose da evitare nello studio del greco antico.  

26

Essere disorganizzati e distratti

Il primo errore da evitare nello studio del greco antico è quello di essere disorganizzati e distratti, sia durante le spiegazioni in aula dei professori, sia durante i compiti a casa, sia naturalmente durante lo svolgimento di una versione. Lo studio del greco richiede metodo, quindi è bene avere un quaderno dove annotare forme verbali e termini ostici, così da poterli sempre recuperare e ricordare.

36

Non analizzare le forme verbali

Tra gli errori da evitare c'è quello di non analizzare le forme verbali: durante una versione, oltre ad individuare come prima cosa il soggetto della frase, bisogna analizzare tempo e modo della forma verbale, riuscendo a capire qual è l'infinito del verbo principale. Una volta individuata la forma verbale, sarà più semplice tradurre l'intero periodo.

Continua la lettura
46

Tentare di "indovinare" i termini

Anche se si è particolarmente ferrati nello studio del greco e si hanno ottimi voti, è necessario evitare di "indovinare" i termini: bisogna sempre utilizzare il dizionario, almeno per avere una conferma sulla traduzione. Inoltre molti termini greci differiscono tra loro solo per una o due lettere, quindi l'errore potrebbe sempre essere dietro l'angolo.

56

Utilizzare traduttori on-line

Se si pensa di poter utilizzare traduttori on-line nello studio del greco, si sta sbagliando di grosso. I traduttori on-line non sono affidabili per le traduzioni di nessuna lingua, meno che mai per il greco antico. L'unico strumento necessario e imprescindibile è il dizionario, che dovrebbe diventare il "migliore amico" dello studente.

66

Lasciare una versione a metà

L'ultima cosa da evitare nello studio del greco è quello di lasciare le versioni a metà. Se si comincia una traduzione, è importante concentrarsi e portarla a termine, altrimenti tutti gli appunti presi e le parti già tradotte finiranno nel dimenticatoio. È molto difficile riprendere il filo di una traduzione dopo averla abbandonata il giorno prima: se si comincia qualcosa è bene finirlo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come trovare la giusta concentrazione nello studio

Studiare è un processo di apprendimento che necessita di molta attenzione, per evitare di sprecare tempo prezioso a leggere e rileggere le stesse pagine. La concentrazione però è un fattore molto delicato e non è difficile perderla. I motivi che possono...
Superiori

Formule inverse nello studio di un rettangolo

Quando si affronta per la prima volta lo studio di un rettangolo - definito come un quadrilatero con i lati perpendicolari a due due -, può rivelarsi difficoltoso capire al volo tutte le formule che ne determinano alcuni aspetti, quali il perimetro,...
Superiori

Come studiare il greco

Studiare le lingue antiche, come il latino e il greco, può sembrare davvero superfluo per chi vive nel terzo millennio, ma come ogni cosa, la sua conoscenza ha una ragione. In genere lo studio di queste discipline si spiega con il fatto, che molte delle...
Superiori

Come tradurre il congiuntivo in greco antico

Se frequenti il liceo classico uno dei più grossi ostacoli iniziali che incontrerai sarà lo studio del greco antico, una lingua cosiddetta "morta" che però ha influenzato non solo le lingue attuali, ma che è ancora presenti in un gran numero di campi,...
Superiori

Appunti di greco

La lingua greca ha una storia millenaria alle sue spalle. In circa 3.500 anni, ha subito molteplici evoluzioni ed ha originato dei dialetti distinti, nel tempo e nello spazio. Precisamente, le fasi linguistiche vanno dal greco antico a quello moderno...
Superiori

7 motivi per scegliere di studiare greco antico

In tutte le scuole del mondo, ormai, si studia una seconda lingua straniera, come inglese o spagnolo o francese. Nei licei classici, invece, si studiano anche il latino e il greco antico. Molti ragazzi apprezzano questa lingua e la studiano con piacere,...
Superiori

Appunti di grammatica di greco antico

Il greco è una delle lingue più antiche e conosciute al mondo, insieme alla lingua latina. Tutt'oggi viene ancora studiata al liceo classico e alla Facoltà di Lettere classiche. Essa, infatti, rappresenta le basi tecniche per la conoscenza di molte...
Superiori

5 trucchi per tradurre una versione di greco

Il Greco è, insieme al latino e alla matematica, una delle materie più temute e odiate dagli studenti delle scuole superiori. In particolare, è lo spauracchio dei ragazzi del classico, che potrebbero trovare un'ostica versione di greco nella seconda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.