5 consigli su come sviluppare una tesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il momento della stesura di una tesi, si sa, è sempre il momento più delicato. Paure, ansie, timori, fatiche, si accumulano in modo spesso assai pesante, rischiando davvero di confondere anche lo studente più calmo e preparato. Occorre pertanto organizzare la stesura di una tesi in modo attento, rigoroso e sistematico, seguendo una procedura ben precisa. In questa guida vi offriamo 5 utili consigli su come sviluppare in modo semplice ed efficace una tesi.

26

Scegliete l'argomento

Prima di stendere una tesi, particolare cura dovrà essere riposta nella scelta di un argomento. Esso, ovviamente, rappresenterà il nodo centrale del vostro lavoro e, quindi, tale scelta dovrà essere fatta con estrema attenzione. Evitate argomenti troppo difficili da sviluppare. Optate per un argomento che non possa risultare noioso. Per far ciò, affidatevi anche all'attualità e pensate bene ad un argomento che possa catturare l'attenzione in virtù della sua aderenza alla realtà che si sta vivendo. Oltre a ciò, ricordate sempre che l'argomento di una tesi di laurea deve stimolare soprattutto voi. Insomma, l'argomento deve piacervi. Sarà così molto più facile per voi lavorare con entusiasmo e rapidità.

36

Reperite l'occorrente

Dopo aver scelto con cura l'argomento della tesi, occorre reperire tutto il materiale. Come fare? Semplice, esso potrà esser reperito attraverso le biblioteche o grazie ad internet. Esaminate libri, testi, pubblicazioni, recensioni, interviste. Operate una scrematura del materiale a vostra disposizione, segnalando e valutando le pubblicazioni più adatte al vostro scopo o che maggiormente abbiano attinenza con l'argomento del vostro lavoro. Una volta reperito tutto l'occorrente, cercate di catalogarlo, dividendo ad esempio i testi per argomenti.

Continua la lettura
46

Organizzate i testi

E veniamo ora alla delicata fase di organizzazione dei testi reperiti. Leggete attentamente i testi e le relative bibliografie, iniziando ad evidenziare i punti salienti di ciascun testo o le parti di esso che possono davvero interessarvi. Per far questo, prendete appunti e preparate delle schede nelle quali dovrà esser indicato l'argomento di ciascun testo. Insomma, dividete i testi che intendete utilizzare per argomenti. In questa fase, cercate anche di entrare nel merito di ciò che leggete: valutate l'attendibilità e la correttezza delle informazioni ed, eventualmente, eliminate quelle che non ritenete corrette o idonee. Questo lavoro di organizzazione sarà molto utile perché contribuirà a creare un ordine migliore al vostro modo di procedere.

56

Costruite la struttura

E ora, finalmente, dopo aver reperito e organizzato nel giusto modo tutto il materiale, passate allo sviluppo vero e proprio della vostra tesi di laurea. Una tesi si sviluppa costruendone una solida struttura. La struttura deve obbligatoriamente essere formata da una pagina preliminare in cui vi sono apposte le informazioni che caratterizzano tutto il vostro lavoro. A questa pagina, molto importante, fate seguire poi un indice in cui siano subito evidenti gli argomenti della tesi. Poi organizzate la tesi presentando, all'interno di essa, un' introduzione. Essa deve contenere gli aspetti essenziali del vostro lavoro nonché gli obiettivi che il lavoro si prefigge. Poi sviluppate la tesi attorno ad un corpo centrale, la parte più ampia e principale della tesi, in cui spiegherete l'argomento oggetto della tesi. Inserirete qui la maggior parte del materiale reperito in precedenza. Di solito, la parte finale di una tesi deve prevedere le così dette conclusioni. In questo settore della tesi occorrerà dimostrare di aver raggiunto l'obiettivo della tesi o di aver spiegato in modo esauriente l'argomento centrale. Infine, concludete con la bibliografia. Essa è la parte della tesi che contiene l'elenco delle pubblicazioni (e dei relativi autori) utilizzate o citate all'interno della tesi stessa.

66

Scegliete lo stile

Come detto, lo sviluppo della tesi prevede l'importante presenza di un corpo centrale. È opportuno scegliere uno stile lessicale adeguato per sviluppare in modo corretto tale spazio. Va infatti ricordato che non è importante solo la qualità del contenuto di una tesi, ma anche il modo in cui i vari argomenti vengono presentati. E  in questo, uno stile che sia appropriato, rappresenta un aspetto sempre fondamentale. Ciò che vi raccomandiamo è la semplicità. Sia nello stile che nell'uso delle parole. Da un punto di vista strettamente grafico poi, non abbondate di parole in corsivo e in grassetto.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Come preparare la tesi per la maturità

Ogni anno gli studenti che frequentano il quinto superiore devono affrontare la maturità e si trovano di fronte ai fatidici esami di stato. Studenti diversi, ma stesse paure. Le prime due prove sono scelte dal ministero, ma la seconda varia dal tipo...
Maturità

Consigli per prendere il diploma a distanza

Quando si parla diploma a distanza si intende il diploma di scuola media superiore ottenuto preparandosi da casa con un computer, una linea internet e talvolta una webcam per interagire con i professori. I corsi on line hanno diversi vantaggi, come quello...
Maturità

Consigli per scrivere la tesina di maturità

Come afferma un detto popolare, gli esami non finiscono mai e questo enunciato dice la verità. In effetti, bisognerà sempre affrontare prove scolastiche teoriche o approfondire temi riguardanti l'attività lavorativa. In ogni caso, è sufficiente prepararsi...
Maturità

Maturità: consigli per studiare meglio

Finalmente sei giunto ad una delle tappe più importanti della tua vita: l'esame di maturità! È il primo vero e proprio banco di prova che quasi tutti devono affrontare. I dubbi e le domande sono tante e l'ansia sale sempre più. Il pensiero di dover...
Maturità

Maturità: consigli per il tema

All'approssimarsi della fatidica data prevista per lo svolgimento della prima prova dell'esame di maturità, gli studenti sono alle prese con un buon numero di volumi da leggere, nozioni da acquisire, concetti da memorizzare e argomenti da approfondire...
Maturità

8 consigli per prepararsi alla maturità

Ogni estate tantissimi ragazzi si preparano per affrontare il tanto temuto esame di maturità, un esame che conclude il percorso di studi delle scuole superiori e al termine del quale ogni ragazzo riceverà il diploma. Il periodo di preparazione all'esame...
Maturità

Come scrivere la bibliografia della tesina

Durante la stesura della tesina, la compilazione della bibliografia rappresenta un punto cruciale. Generalmente quest'ultima sezione, contiene tutti i libri o materiali consultati durante la scrittura della stessa. Più precisamente è un elenco in ordine...
Maturità

Esame di Stato: consigli per superarlo senza ansie

Esame di Stato è forse uno dei momenti più emozionanti della giovinezza. Conseguire al superamento dell'esame di stato è l'obbiettivo più ambito da ogni studente e superarlo correttamente vuol dire diventare finalmente dei diplomati. Molti ragazzi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.