5 consigli per scegliere la scuola primaria

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

È tempo di iscrizioni scolastiche e tutti gli studenti con i loro rispettivi genitori sono alle prese con la compilazione delle varie domande. Tra tutti gli alunni c'è chi è già iscritto presso un edificio scolastico e quindi dovrà solo rinnovare la domanda di iscrizione per il prossimo anno e chi invece si troverà a fare l'iscrizione per il primo anno di scuola. È questo il caso dei bambini che lasciano la scuola dell'infanzia per cominciare un nuovo percorso di vita alla scuola primaria. Così tutti i genitori cominciano a farsi delle domande e a darsi delle risposte che possano facilitare il tipo di istituto. Ecco quindi 5 consigli per scegliere la scuola primaria che dovranno essere tenuti in considerazione.

26

Partecipare all'open day

Tutti i genitori che si trovano per la prima volta a compilare la domanda per il primo giorno di scuola di un/a loro figlio/a non potranno fare a meno di partecipare all'open day. Si tratta di un'intera giornata in cui un edificio scolastico resta aperto per accogliere futuri studenti e i loro relativi genitori. In questa occasione i genitori potranno conoscere alcuni insegnanti ed anche il dirigente scolastico che spiegherà tutte le attività che i bambini possono praticare dentro e fuori dagli orari delle lezioni. Ciò darà la possibilità ai genitori di dare o meno fiducia ad una scuola piuttosto che ad una altra. Perciò bisogna fare tesoro di questo consiglio per scegliere la scuola primaria.

36

Valutare la frequenza di attività extra scolastiche

Durante lo svolgimento dell'open day tutti i genitori potranno avere la copia personale del piano offerta formativa (POF). Dentro questo depliant vengono elencate tutte le materie e gli orari di lezione a cui i bambini verranno sottoposti. Oltre alle attività ordinarie si potranno poi leggere anche le attività che i bambini possono praticare aldilà delle ore di studio. In base alle attività che più possono piacere al bambino, i genitori avranno la facoltà di scegliere la scuola primaria più adatta a lui o lei.

Continua la lettura
46

Considerare gli orari di entrata ed uscita

Tra i 5 consigli per scegliere la scuola primaria c'è poi da tenere in considerazione gli orari di apertura e chiusura dell'eventuale edificio da frequentare. Soprattutto se entrambi i genitori sono impegnati a lavoro per gran parte della giornata questo è un fattore principale. Una volte che il bambino è scuola bisogna poi fare in modo di poterlo andare poi a riprendere.

56

Osservare la struttura

Ciò che è importante anche da considerare per scegliere la scuola primaria è la struttura fisica che i bambini andranno a frequentare. Con tutto quello che può succedere oggigiorno è bene tener conto delle condizioni dei muri e delle effettive manutenzione dello stabile scolastico. La scelta poi potrebbe ricadere anche sulla scuola che abbia una palestra e un cortile.

66

Evitare di farsi influenzare dal giudizio altrui

Un altro dei 5 consigli per scegliere la scuola primaria, ma forse il più importante, è quello di non dare ascolto a ciò che si sente dire in giro. Meglio invece accertarsi con i propri occhi e valutare secondo i propri criteri. Un genitore deve decidere oggettivamente in base alle su esigenze e quelle del proprio figlio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come affrontare la prova invalsi di matematica per la seconda classe della scuola primaria

Dall'anno accademico 2008-2009, l'Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell'Istruzione ha sottoposto a dei test di valutazione nazionale gli studenti di terza media. Essa consiste in una test suddiviso in due parti: una prima prova di italiano...
Elementari e Medie

Come insegnare l'intercultura nella scuola primaria

Nella seguente pratica e semplice guida, che leggerete in seguito, vi spiegheremo come occorre insegnare l'intercultura nella scuola primaria esausticamente. Attualmente la presenza degli alunni stranieri, è un fatto strutturale praticamente: la scuola...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come aiutare il bimbo nei compiti

Durante lo svolgimento dei compiti è molto importante seguire il bambino, soprattutto i primi due anni di scuola primaria, poiché una volta acquisito il metodo di studio riuscirà autonomamente a studiare gli altre tre anni. In questa guida sarà illustrato...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come scegiere il grembiule

Ebbene, il grande giorno si avvicina, il vostro bambino sta per iniziare la scuola e tutto dovrà essere perfetto. Sarà un grande passo per tutta la famiglia, una grande emozione, e ogni madre cerca di curare tutti i particolari perché il proprio figlio...
Elementari e Medie

Le principali risorse didattiche nella scuola primaria

La scuola primaria è uno dei primi luoghi di apprendimento; pertanto, gli insegnamenti, le esercitazioni e le socializzazioni che nascono e si sviluppano in questo ambiente sono di importanza vitale per la formazione di ciascun individuo. Gli insegnanti,...
Elementari e Medie

Geografia per la scuola primaria

In questa guida si parlerà di una materia oggi un po' bistrattata, ma che riveste molta importanza per l'acquisizione degli strumenti necessari all'orientamento dell'individuo, al suo sapersi "collocare nel mondo, non solo fisicamente. Stiamo parlando...
Elementari e Medie

Scuola primaria: cosa mettere nello zaino

Tutti noi siamo passati per la scuola primaria e per questo sappiamo quanto sia importante avere uno zaino ordinato e soprattutto con tutto il necessario per passare la giornata a scuola in serenità.Ora ci metteremo dall'altra parte: saremo infatti noi...
Elementari e Medie

Come scrivere un tema alla scuola primaria

Il tema può essere sezionato in tre parti: la prima è l'introduzione, poi segue il corpo del testo caratterizzato dalla parte più descrittiva e, infine, la conclusione. Il primo passo per poter superare la paura del foglio bianco e mettere qualcosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.