5 consigli per integrarsi in una nuova scuola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Integrarsi in una nuova scuola non è mai un passo facile, ma con un po' di lungimiranza e pazienza potete adattarvi molto in fretta nel nuovo ambiente scolastico. In questa guida vi offro 5 consigli per integrarsi in una nuova scuola. Seguiteli e vi accorgerete di quanto può essere fantastico conoscere nuovi amici e fare nuove esperienze che vi facciano maturare.

26

Mostrarsi per come si è

La prima regola per integrarsi in una nuova scuola è mostrarsi per come si è, senza voler cercare di apparire diversi o migliori di quanto si è. Cercate di essere sempre voi stessi, con schiettezza e semplicità. I vostri nuovi compagni apprezzeranno senza dubbio il vostro essere alla mano e vi ricambieranno offrendovi la loro amicizia.

36

Abbassare la guardia

Quando arrivate in una nuova scuola, cercate sempre di non essere prevenuti con i vostri compagni di classe, e non mettetevi mai sulla difensiva. Cercate di rilassarvi e tutto andrà nel migliore dei modi. Spesso integrarsi in un nuovo ambiente è molto più semplice di quello che può sembrare. Se innalzate un muro tra voi e gli altri, rallenterete il processo di conoscenza reciproca. Partite fiduciosi e senza pregiudizi di sorta; ricordatevi che non siete gli unici a sentirvi a disagio, ma anche i vostri compagni possono sentirsi intimiditi al vostro cospetto, poiché non vi conoscono.

Continua la lettura
46

Fare domande

Appena arrivati nella vostra nuova scuola, cercate di informarvi su quale è il programma di studi, i titoli dei libri di testo adottati, il carattere dei vari professori. Fare domande ai vostri nuovi compagni è un ottimo modo per rompere il ghiaccio ed iniziare a conoscere quelli che diverranno i vostri compagni di studio per i prossimi anni. Gli allievi della classe saranno felici di rispondere ai vostri interrogativi e probabilmente oltre a darvi le informazioni che avete chiesto, completeranno il tutto raccontandovi qualche aneddoto divertente accaduto a loro stessi, un compagno o un professore. Anche ridere insieme è un buon sistema per fare amicizia e conoscersi reciprocamente.

56

Trovare i lati positivi

È del tutto normale che il fatto di trovarvi in una nuova scuola, in un ambiente diverso e con compagni nuovi possa innervosirvi, ma prima di farvi prendere dallo sconforto cercate di vedere i lati positivi del vostro trasferimento. Forse nella nuova scuola vi troverete ancora meglio della precedente, e sicuramente vi farete tanti nuovi amici, farete nuove esperienze molto interessanti, ecc.

66

Mostrare apertura

Ai fini della vostra migliore integrazione nella nuova scuola, è molto importante che siate di larghe vedute. Questo contempla che siate in grado di adattarvi alle piccole contrarietà che si possono presentare nel corso della vostra permanenza nella nuova scuola, e che facciate qualche sforzo per passare oltre ogni qualvolta vi capiti di sentirvi fuori posto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola

Non è facile per gli educatori favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola, al di là che lo studente (o la studentessa) sia italiano o straniero. Molto spesso la lingua risulta un problema, ma d'altra parte la curiosità per il "nuovo" aiuta...
Elementari e Medie

Come affrontare il primo giorno in una nuova scuola

Il primo giorno in una scuola nuova, è sempre carico di tensioni positive o negative, a seconda della persona e della situazione. Che sia sancito da un avanzamento del percorso scolastico o da un trasferimento abitativo, le emozioni vissute sono varie...
Università e Master

Come affrontare un viaggio Erasmus

L'Erasmus rappresenta un progetto che offre la possibilità ai diversi studenti che frequentato l'università all'interno dell'Europa, di poter studiare per un periodo di tempo predeterminato in un'altra università straniera, tutto ciò ovviamente è...
Elementari e Medie

Come sostenere i bambini il primo anno di scuola Elementare

Il primo anno di scuola elementare segna il passaggio dall'età infantile all'età che precede l'adolescenza. Spesso l'ingresso al nuovo ciclo di studi crea dei veri e propri traumi. In questo periodo avvengono numerosi cambiamenti nella vita del piccolo....
Superiori

Come motivare alunni difficili

Sicuramente il ruolo dell'insegnante non è semplice. Richiede tanta passione ma anche molta pazienza. Il docente moderno deve esercitare una certa influenza sui suoi alunni e non terrorizzarli. Deve catturare la loro attenzione e coinvolgerli nella didattica....
Lingue

Come imparare una lingua straniera più velocemente

Nel momento in cui si decide di voler imparare una lingua straniera e il più velocemente possibile, è necessario pianificare il percorso da intraprendere in maniera corretta, al fine di evitare insuccessi e inutili perdite di tempo e di risorse, anche...
Superiori

Conseguenze della seconda guerra mondiale

Come ben sappiamo la seconda guerra mondiale fu uno dei periodi più bui, se non il più buio, della storia dell'umanità. Coinvolse non solo stati europei quali Italia, Germania, Inghilterra, Francia ma anche gli Stati Uniti, Cina, il Giappone e la Russia....
Università e Master

10 consigli per affrontare al meglio l'università

Avete finito da poco il liceo, avete affrontato l'esame di maturità e adesso siete alle prese con l'inizio del periodo universitario. Frequentare l'università potrebbe non essere facile, soprattutto se siete fortemente abituati con i ritmi delle lezioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.