5 consigli per i compiti delle vacanze

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per uno studente felicemente in vacanza nessun pensiero è tanto stressante e angosciante quanto quello dei fatidici compiti delle vacanze! Non serve negarlo: dopo nove mesi passati tra libri, studio e spesso anche impegni di ogni genere, ogni alunno vorrebbe godersi illimitatamente il periodo estivo, magari trascorrendo ogni giorno in compagnia dei propri amici e della propria famiglia, facendo finalmente tutto quello che gli piace in completa e assoluta libertà.
Con uno stato d'animo del genere, affrontare l'ahimè dura realtà e ritornare al dovere non è certo semplice e tuttavia è oltremodo necessario, soprattutto se si vuole evitare di tornare a scuola senza ricordare anche solo come si tiene una penna in mano.
In questa lista vi elencherò quindi 5 consigli per far sì che questi maledetti compiti non vi pesino più del dovuto! Ovviamente è tassativamente VIETATO ridursi a cominciarli gli ultimi due giorni di vacanza!

26

Mai cominciare a giugno

"Mai cominciare i compiti delle vacanze a giugno!". Probabilmente a tutti voi sembrerà il consiglio più ovvio e superfluo da dare, tuttavia spesso ho riscontrato in alcuni studenti una curiosa tendenza: essi, infatti, iniziano a svolgere i fatidici compiti nelle prime settimane di giugno per poi potersi liberamente divertire per tutta la durata del periodo estivo. Niente di più sbagliato! Se faceste così, non solo sprechereste tempo prezioso (che va invece dedicato a quello che più vi piace), ma dopo luglio e agosto dimentichereste anche l'alfabeto e ritornare sui banchi di scuola vi sembrerebbe un castigo ancor più duro da digerire!

36

Prendetevi il giusto periodo di relax

Questo consiglio non è altro che il seguito del precedente: godetevi i primi due mesi/il primo mese e mezzo di meritate vacanze come più vi piace. Rilassatevi quanto volete, oziate, uscite, andate a mare, in montagna, a visitare luoghi e posti esotici o che ancora non avete visto, mangiate, leggete, giocate. Insomma: fate tutto quello che vi pare, come vi pare, quando vi pare per tutto questo primo periodo, senza pensare nemmeno per sbaglio ai vostri compiti delle vacanze. Bandite, in poche parole, i doveri scolastici dalla vostra mente.
Dopo questo periodo di meritato relax, mettervi pian piano nuovamente sui libri, vi sembrerà senz'altro molto meno pesante.

Continua la lettura
46

Studiate poco tempo ma con costanza

Dopo aver deciso di ritornare ai vostri doveri verso fine luglio- inizio di agosto, pianificate per bene un corretto programma di studio. Non ha senso ritornare all'improvviso a dedicare ore ai compiti: è un'azione deleteria, monotona, che uccide all'istante, se c'è, quell'esigua voglia di fare e di studiare.
VI consiglio di non dedicare al tutto più di un'ora giornaliera e di decidere al meglio tutte le caratteristiche del vostro programma in base al vostro metodo, alle vostre capacità e celerità.

56

Distrazioni proibite durante il "dovere"

Altro consiglio ovvio e lapalissiano: niente distrazioni di alcun tipo durante il già esiguo tempo da dedicare ai compiti delle vacanze. Se non riuscite a non cedere alle tentazioni, chiudete ogni social network esistente, spegnete il cellulare, la tv e allontanate qualunque cosa possa impedirvi di compiere il vostro dovere.
Cercate di sfruttare la vostra voglia di tornare a dedicarvi a quello che vi piace come stimolo per finire subito, ma correttamente i vostri compiti.

66

Stimolatevi e "coccolatevi"

Cercate di porvi degli obbiettivi e di trovare qualcosa che vi stimoli a svolgere al meglio i vostri compiti per le vacanze. Vedrete che il tutto vi risulterà meno faticoso e difficile. Bisogna sempre essere motivati per qualunque cosa si decida di fare, anche la più noiosa. E magari concedetevi anche qualche "ricompensa" dopo le vostre sessioni di studio!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come organizzare i compiti delle vacanze dei bambini

I compiti delle vacanze devono essere suddivisi in periodi determinati, in modo da non poter né sovraccaricare il bambino e né renderlo in un certo senso svogliato; è indicato far studiare il bambino dalla prima settimana di luglio e lasciarlo dalla...
Elementari e Medie

Come organizzarsi per i compiti delle vacanze

Il desiderio comune a tutti gli studenti, una volta terminato l'anno scolastico, è quello di godersi le tanto agognate vacanze al fine di dormire di più e mettere da parte zaini, libri e quaderni. Molti, tuttavia, dovranno fare i conti con i compiti...
Elementari e Medie

Come programmare i compiti per le vacanze estive

Le vacanze estive sono fondamentali per i bambini e i ragazzi, li aiutano infatti a rigenerarsi e recuperare tante nuove energie ed esperienze per affrontare con più maturità e rinnovato entusiasmo il successivo anno scolastico. Certamente i compiti...
Elementari e Medie

Come gestire i compiti delle vacanze di Natale

Le vacanze di Natale rappresentano sempre le più attese, sia dai grandi che dai piccini. La prima pausa dall'inizio dell'anno scolastico vede i propri bambini protagonisti, circondati dall'affetto di nonni, zii e genitori. L'atmosfera della festa natalizia...
Elementari e Medie

Come affrontare i compiti delle vacanze

Una volta concluso l'anno scolastico o durante i vari periodi di chiusura della scuola nel corso dell'anno, ogni studente è felice di potersi godere le vacanze e dedicarsi ad attività divertenti e rilassanti. Tuttavia, accade spesso che non si è completamente...
Elementari e Medie

Come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti

In questo tutorial vi spiegheremo come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti. La dislessia è un disturbo dell'apprendimento che si manifesta con la difficoltà di decifrare ed anche comprendere un testo scritto, discriminando le caratteristiche...
Elementari e Medie

5 motivi per non aiutare i bambini a fare i compiti

Tornati a casa i nostri bambini hanno sempre una marea di compiti da fare. Spesso ci vogliono diverse ore perché finiscano e non rimane il tempo per giocare. C'è la tentazione di aiutarli per alleggerire il carico. Magari alcuni glieli facciamo fare...
Elementari e Medie

Compiti a casa: vantaggi

Tante volte i compiti lasciati in classe dalle maestre da fare a casa sembrano essere soltanto un peso. I bambini li fanno senza voglia, i genitori devono sedersi vicino loro per poterli seguire e non farli sbagliare, pur non avendo tempo per questioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.