5 consigli per affrontare un dottorato di ricerca

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Vi state chiedendo cosa sia un dottorato di ricerca? In poche e semplici parole, il Dottorato di Ricerca è un titolo di studio prestigioso e importante, che si ottiene in seguito ad un corso di tre anni il quale punta principalmente a fornire ai futuri dottori una cultura scientifica, tecnica evoluta, dotandoli di metodo e modalità avanzati, per poter navigare con capacità nell'ambito della ricerca, in un settore approfondito. Un dottorando collabora con altri dottorandi ed è seguito dal tutore, solitamente un professore universitario oppure un suo assistente. Se avete qualche dubbio su come si affronta un dottorato di ricerca, e vi serve qualche consiglio, avete trovato la guida che fa al caso vostro. Vediamo insieme, passo per passo, 5 consigli per affrontare nel migliore dei modi un dottorato di ricerca in Italia.

26

Siate costanti e pazienti

Un buon dottorando deve avere sempre costanza e pazienza al proprio fianco: in primis, perché non sempre i risultati si mostreranno subito, e potrà sembrare che il proprio lavoro di ricercatore sia inutile (ma non è affatto così, tutt'altro!). In secondo luogo perché, nonostante un dottorando sia seguito da un tutor nella sua ricerca, molto spesso bisognerà imparare a lavorare da soli e risolvere autonomamente i propri problemi.

36

Gestite al meglio il denaro

Un dottorando, durante un dottorato di ricerca, riceve sempre uno stipendio (che, mediamente, oscilla intorno ai 1000 euro, ma che può aumentare a seconda della facoltà intrapresa e del percorso di studi). Per uno studente sono tanti soldi, ma è difficile diventare completamente indipendenti con una somma del genere: dunque, imparate a gestire bene i soldi che ricevete, magari mettendoli da parte per finanziare qualche progetto futuro.

Continua la lettura
46

Non fatevi scoraggiare dai fallimenti

Un dottorato di ricerca può essere costellato di successi ma, spesso e volentieri, si ricevono notizie negative oppure fallimenti. Quando un esperimento, una ricerca, un'analisi fallisce non dovete mai e poi mai scoraggiarvi, anche se l'errore è vostro e direttamente su di voi cade la responsabilità. State imparando e studiando per diventare dei professionisti... Ma ancora non lo siete!

56

Mai accontentarsi

D'altra parte, però, non bisogna mai accontentarsi: innanzitutto, se un risultato non è positivo o non è assolutamente quello che ci aspettavamo, è importante rimboccarsi le maniche e proseguire oltre. Ma non solo: il consiglio "mai accontentarsi" va oltre. Se un dottorato di ricerca non vi soddisfa, non fa per voi, non vi rende felici, allora lasciate stare e cercate quello che fa davvero al caso vostro: non siete più costretti a studiare determinate cose, questo è il vostro futuro più prossimo!

66

Non smettete di studiare

Ricordate sempre che siete studenti e, in quanto tali, il vostro ruolo principale e preponderante è ancora uno: apprendere. Perciò, aprite i libri e siate sempre curiosi di imparare e di conoscere, perché un buon dottore è solo colui che non si ferma agli insegnamenti ma che va oltre. Ecco perché si chiama ricerca!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Dottorato di ricerca: cos'è e come conseguirlo

L'insegnamento a livello universitario o il lavoro nell'ambito del mondo della ricerca richieda un alto grado di istruzione e specializzazione in un ambito specifico. Per questo motivo esistono percorsi di formazione post laurea, come il dottorato, che...
Università e Master

Guida al dottorato di ricerca

Il dottorato di ricerca è il più importante titolo di istruzione universitaria ottenibile. In lingua inglese esso viene dominato PhD o Ph. D. (abbreviazione della locuzione latina Philosophiae Doctor). La partecipazione ad un dottorato di ricerca avviene...
Università e Master

I principali requisiti per il dottorato di ricerca

Il dottorato di ricerca rappresenta, nell'ordinamento accademico italiano, il più alto grado di istruzione raggiungibile e permette, una volta conseguito, di ottenere il titolo di "dottore di ricerca" e conseguentemente di divenire ricercatore in un...
Università e Master

Come affrontare il colloquio di dottorato

Il dottorato di ricerca è il più alto titolo di istruzione accademica che si può ricevere dopo una laurea. Per accedere al dottorato è necessario fare un concorso, a livello nazionale, che viene istituito dalle università. In questo concorso è previsto...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di dottorato

Eccoci qui, bellie pronti, per leggere con voi una nuova ed interessante guida, mediante cui poter capire ed immagazzinare, come prepararsi all'esame di dottorato, nel migliore dei modi e nella maniera più semplice possibile.Molti studenti, una volta...
Università e Master

Come scrivere una tesi di dottorato

Scrivere una tesi di dottorato sancisce il termine del proprio studio e la possibilità di affacciarsi nel mondo lavorativo. Ovviamente, dato il passo tanto importante, nessuno tiene a fare una brutta figura davanti alla commissione d'esame ma tutti ambiscono...
Università e Master

10 consigli per affrontare uno stage

Quando si terminano gli studi, l'approccio iniziale al mondo del lavoro avviene spesso tramite uno stage. Precisamente si tratta di un periodo di formazione o apprendistato successivo agli studi o che precede l'assunzione. Lo stage è possibile eseguirlo...
Università e Master

Cos'è un centro di ricerca e come farne parte

Il centro di ricerca non è altro che un ente istituzionale, nella maggioranza dei casi universitario, che da la possibilità mediante selezione, di far entrare ogni anno nuovi ricercatori che si vogliono incamminare in questo percorso lavorativo. L'acquisizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.