5 buoni motivi per studiare e lavorare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Di motivi sull'importanza del dedicarsi allo studio ed al lavoro possiamo trovarne a bizzeffe, ma sicuramente cercare di restringerne il campo è importante e sprona ad invogliare tutti gli interessati, o semplici curiosi, ad approfondire l'argomento. Difatti la buona maggior parte di noi si è trovata a doversi applicare negli studi, sia nella scuola dell'obbligo sia successivamente per completare un iter scolastico-educazionale atto ai fini professionali, o si è dedicata al lavoro non solo per puro scopo economico o per il sostentamento della famiglia, ma anche per spirito di competizione ed emergenza nel settore specializzato. Di seguito si è cercato di raggruppare i 5 buoni motivi per cui è importante studiare e lavorare, secondo un'analisi concreta e moderna che, senza definire uno specifico campo di azione o semplicemente settorializzare la discussione su un distinto gruppo di utenze, lascia ampio margine di riflessione a tutti coloro che si imbattano in questo pensiero attuale.

26

Accrescimento mentale ed acculturamento

Senza ombra di dubbio lo studio rappresenta un'importantissima fase per l'accrescimento delle nostre attività cognitive, ma non dobbiamo dimenticare quanto sia stretto il legame tra buon acculturamento e relazioni sociali. La cultura ti permette difatti di confrontarti con gli atri, di metterti in gioco professionalmente o semplicemente nella tua vita quotidiana, di crescere consapevole di essere un raziocinante che non pone limiti alle proprie facoltà. Sono difatti lontani i tempi in cui solo gli appartenenti a famiglie benestanti potevano accedere all'istruzione scolastica, delimitando una cerchia ristretta di utenze, definite classi, per l'accrescimento culturale e la demarcazione della nobiltà rispetto alla povertà. Ai tempi moderni le lotte per definire il concetto di scuola e concretizzare il sistema scolastico in atto devono spronarci a ragionare sull'importanza intrinseca del diritto allo studio che, definisce un accrescimento mentale evidente e pone le basi per un'acculturamento settoriale, specialistico o generalizzato in tutti i campi a disposizione, o solo quelli di nostro interesse. Dire al giorno d'oggi, non ho voglia di studiare, è come schiaffeggiare un periodo storico fatto di sacrifici e lotte volte al solo scopo di crescere mentalmente e liberarsi dai vincoli dell'ignoranza. Studiare non vuol dire solo applicarsi nell'apprendimento, ma aprire le braccia alla cultura ed agli altri, fare un viaggio sensoriale utilizzando anche solo una parte di essi, rafforzare il pensiero e migliorare la propria autostima, ma cosa più importante, dichiararsi liberi.

36

Essere utili a se stessi ed al prossimo

L'importanza di studiare e lavorare non deve costringerci a pensare che tutto questo sia obbligatorio, poiché cadremmo nell'errore del sottovalutare le nostre capacità e ci convinceremmo del fatto che lo studio ed il lavoro siano atti scadenzati e mirati al solo raggiungimento di uno scopo. Lo studio rappresenta la professionalizzazione del lavoro che, insieme alla dedizione ed all'esperienza, formano la leadership nel settore. Professionalizzarsi e divenire leader però non devono essere obiettivi fini a se stessi, bensì utili alla comunità, grazie alla restituzione di servizi, alla condivisione di idee ed all'accrescimento della comunità intera che, di contro, restituirà gratificazione personale e professionale.

Continua la lettura
46

Ricambio generazionale

Un altro buon motivo per cui è importante studiare e lavorare è sicuramente quello di definire i tempi per poter transitare, in modo costruttivo e sinergico, tra la fase di adolescenti legati strettamente alla famiglia di appartenenza e la fase di indipendenza, che identifica anche il sapersi prendere cura di se. Per molti può esser visto come un passaggio traumatico ma, l'essere consapevoli della qualità degli studi affrontati e del successivo passaggio al mondo lavorativo, rappresenta un paracadute forte e pronto a sorreggerti per le eventuali cadute che si dovranno affrontare nella vita. Il successivo battesimo al "mondo degli adulti" rappresenta difatti l'importantissimo ricambio generazionale che definisce la qualità del personale che lavora, in quel determinato periodo della vita, nello smisurato ufficio del mondo.

56

Sicurezza economica e famiglia

Indipendentemente dal percorso affrontato negli studi, prima o poi, ci si dovrà confrontare con il mega-mercato del mondo del lavoro. Tale mercato può essere immaginato come una grandissima sala dove tantissima gente, i lavoratori attuali, sgomitano e si dimenano per poter primeggiare ed arrivare a varcare la porta del tanto agognato ufficio. Tale immagine può essere riportata non solo per il raggiungimento di un posto di lavoro fisso, ma anche per l'ottenimento di uno scopo lavorativo che identifichi uno dei tanti settori economici attuali. Quanto sopra per rappresentare la difficoltà attuale nel raggiungere professionalmente, e quindi economicamente, i propri sogni futuri, ed a rappresentare quanto importante sia svolgere con passione e dedizione il proprio iter scolastico, culturale e lavorativo al fine di un proficuo raggiungimento di un buon posto di lavoro, della successiva sicurezza economica che determina l'indipendenza personale e, qualora si desideri fare un passo in avanti, anche della costituzione di una famiglia solida basata su sani principi e non su incertezza, criticità e restrizioni.

66

Tranquillità nella terza età

Un ultimo motivo, ma non meno importante, rappresenta l'aspetto che lo studio o il lavoro hanno dato nel raggiungimento della terza età. Da giovani non si pensa di certo a come sarà la nostra vita da anziani, ma arrivati a varcare la soglia dei 60 non si può che prendere coscienza di quanto importante sia programmare la nostra vita futura in tal senso. Probabilmente una vita piena di agi e confort, senza meriti, non sempre avrà un tornaconto positivo sulla gestione della stessa in età avanzata, mentre un bagaglio culturale elevato e ben allenato, insieme ad una solida posizione lavorativa affrontata in età adeguata, porteranno di certo ad una tranquillità di vita nella terza età. Inoltre, se accompagnati anche da una salute adeguata, tali "compagni" ci permetteranno di affrontare serenamente e senza grossi sacrifici il periodo più bello e conclusivo della nostra vita, senza gravare sugli altri e, soprattutto, sempre vigili ed arzilli grazie al costante impiego mentale espletato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come affrontare i saggi di fine anno

Il saggio di fine anno è caratterizzato da spettacoli e recite di diversa tipologia e natura e, solitamente, viene programmato a conclusione dell'anno scolastico. È organizzato nelle scuole, comprese quelle di danza e di musica. Si tratta indubbiamente...
Superiori

Come affrontare l'arrivo di un nuovo compagno di classe

Le scuole superiori, oltre ad essere luogo di accrescimento culturale e di insegnamento di numerose discipline, rivestono un ruolo importantissimo per la socializzazione, per stringere prime vere e sincere amicizie e confrontarsi con persone, realtà...
Superiori

Appunti di anatomia: la cartilagine

All'interno del corpo umano è possibile trovare diversi tipi di tessuti, ognuno con una funzione specifica: abbiamo, infatti, quello epiteliale che riveste le superfici esterne ed interne e che assorbe ed espelle le sostanze; quello muscolare con cellule...
Università e Master

Come superare l'esame di oncologia

Andando subito all'etimologia della parola oncologia, scopriamo che essa nasce dall'unione di due parole. La prima è oncos, ovvero massa, e la seconda è logos, ovvero studio. Ne deriva che il significato di oncologia è la scienza che studia le masse...
Elementari e Medie

5 buoni motivi per scegliere una scuola bilingue

Il bilinguismo, ossia la capacità di esprimersi in due diverse lingue, è al giorno d'oggi molto diffuso, sopratutto grazie alle sempre più frequenti unioni tra individui di nazionalità, e quindi lingue e culture, diverse. I figli di genitori che parlano...
Superiori

Come diventare popolari a scuola

Diventare popolari è senza dubbio un desiderio molto comune nell'immaginario collettivo delle giovani generazioni. È per questo che spesso si cerca di diventare popolari sia a scuola che tra i propri amici. Non sempre si sa come procedere e spesso sono...
Elementari e Medie

Come programmare i compiti per le vacanze estive

Le vacanze estive sono fondamentali per i bambini e i ragazzi, li aiutano infatti a rigenerarsi e recuperare tante nuove energie ed esperienze per affrontare con più maturità e rinnovato entusiasmo il successivo anno scolastico. Certamente i compiti...
Maturità

Come calcolare il voto dell'esame di maturità

Il conseguimento del diploma di maturità rappresenta, per molti studenti delle scuole superiori, uno dei primi traguardi da raggiungere nello studio. Inoltre, sapere come calcolare il voto dell'esame finale, è nell'interesse di tutti i candidati. Il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.