10 cose da sapere su Plauto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Plauto è sicuramente uno dei più conosciuti autori latini, molto conosciute le sue opere, ma ben poco si conosce della sua vita. Egli nasce nel 250 a Sarsina che oggi si trova in Emilia Romagna, ma ai tempi della sua nascita era collocata in Umbria. La sua data di nascita è ricavata da una notizia di Cicerone secondo il quale Plauto scrisse la commedia Pseudolus da Senex, messa in rappresentazione nel 191, e sempre lui ci indica la morte nel 184 a. C, quindi le unche notizie certe sono la nascita e la morte, per tutto il resto sono leggende. In questa lista andremo a parlare proprio di Plauto e le 10 cose da sapere su di lui.

211

Incertezze sul suo nome

Anche il suo nome è ricco di incertezze infatti Titus Maccius Plautus è un nome triplo che non veniva usato dagli italiani, ma dagli appartenenti all'impero romano. Quindi forse si tratterebbe di pura fantasia dei biografi che hanno voluto mettere traccia del suo operato come drammaturgo nella parola "Maccius". La storia più verosimile è che proprio lui stesso si sia dato questi nomi d'arte durante la sua attività di attore.

311

Il successo

Ebbe un enorme successo perché si dedicò ad un solo genere letterario, al contrario degli altri letterati latini, prevalentemente durante le guerre puniche. Non ha mai svolto nessun altro tipo di lavoro, quindi si deduce che viveva delle sue opere.

Continua la lettura
411

Tre gruppi di commedie

Plauto ha scritto solo commedie che hanno riscosso un enorme successo, visto che ancora oggi vengono messe in scena in alcuni teatri. Dopo la sua morte, si trovarono molte delle sue opere, che però risultarono false allora un dotto dell'epoca, Marco Terenzio Varrone dopo un attento studio le suddivise in tre gruppi: 21 plautine sicure, 19 incerte e tutte le altre non d'autore.

511

Le sue commedie

Le sue commedie sono state catalogate in sei gruppi, quelle dei Simillini che trattano dello scambio di persone, dell'Agnizione che alla fine avviene il riconoscimento dell'identità del personaggio, della Beffa dove vengono organizzati degli scherzi, del Romanzesco che parla di viaggi e avventura, della Caricatura ovvero la presa in giro di un personaggio ed infine Composta cioè che la rappresentazione al suo interno contenga uno o più tipologie di opere.

611

Modelli greci

Le opere di Plauto sono testi greci che lui sapientemente ha tradotto e rivisitato trasformandoli con grande originalità per il teatro romano, essendo un comico infatti non fa comparire i suoi personaggi con la toga, tipico abbigliamento romano, ma con il "pallium" ovvero il mantello.

711

La comicità

Il suo intento era quello di divertire, nelle sue scene inseriva parti cantate, mescolava le varie commedie, accostava termini rozzi con quelli raffinati, faceva giochi di parole e metafore, coinvolgeva il pubblico. Le sue commedie sono divertenti proprio per questo partiva dal nome del personaggio, che gli attribuiva in base alle sue caratteristiche e finiva con le allusioni puramente sessuali, e questo rendeva il pubblico molto divertito. Possiamo dire che fu un genio della comicità.

811

Gli intrecci

Gli intrecci delle sue commedie sono quasi sempre gli stessi, infatti 16 commedie su 20 parlano di un amore ostacolato, l'ostacolo può essere il denaro, la disparità sociale fino ad arrivare al rapimento della fanciulla da parte dei pirati per avere un riscatto.

911

I personaggi

I personaggi che Plauto usa nelle sue commedie sono il servo fedele che fa di tutto per aiutare il suo padrone, l'attore giovane ma squattrinato, l'avaro, il lenone senza cuore, l'oggetto del desiderio ovvero una donna calcolatrice ma con poco cervello, la fanciulla, il parassita ed infine troviamo il vanitoso. Tutti questi personaggi si ripetono sempre nelle commedie quindi da renderle simili.

1011

Le passioni

Le passioni sono l'oggetto principale di tutte le trame delle commedie. Fra tutte quella principale è l'amore, il desiderio del giovane che prova nei confronti della fanciulla e che è disposto a fare qualsiasi cosa per raggiungere il suo scopo. Ovviamente non manca la passione per il denaro e per la vanità.

1111

La Casina

La casina ovvero "la ragazza dal profumo di cannella" è proprio l'ultima opera scritta da Plauto. Redatta due anni prima della sua morte, ed è stata compresa in quelle ventuno autentiche. La trama simile alle altre parla di una giovane fanciulla e due servi che litigano per lei, ma alla fine tutto si risolve e trionfa l'amore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

10 cose da non dimenticare su Cecilio Stazio

Uno dei commediografi romani più celebri, ma allo stesso tempo più sottovalutati, è certamente Cecilio Stazio. Egli nacque nell'antica Mediolanum, l'odierna Milano, intorno al 220/230 a. C. e morì più di sessant'anni dopo nel 168 a. C. Lasciando...
Superiori

Appunti di letteratura greca: Aristofane

In questo tutorial vi citeremo degli appunti di letteratura greca: Aristofane per la precisione. Egli fu uno dei maggiori commediografi importanti della letteratura greca antica. Purtroppo non si hanno tante informazioni sulla sua vita, però si sa certamente...
Superiori

Aristofane e la commedia greca

Aristofane fu un poeta comico, nato ad Atene intorno al 444 a. C. E morto probabilmente nel 385 a. C. Fu uno dei massimi rappresentanti della commedia greca. Esordì giovanissimo, rivelandosi conservatore, nostalgico d'un passato eroico, di un pensiero...
Superiori

La commedia latina: caratteristiche ed esponenti

Per riuscire a comprendere la Commedia Latina è necessario essere a conoscenza delle sue origini. Questa guida si propone, successivamente ad un breve excursus retrospettivo, di esplicare caratteristiche ed esponenti della commedia latina. La commedia...
Superiori

Antologia: il teatro

La parola "teatro" deriva dal greco theàomai, che sta a significare "guardare con attenzione". Esso indica oltre al testo teatrale, anche il risultato dell'attività di più persone. Il teatro è una forma di comunicazione che si serve di un testo scritto....
Superiori

Come individuare un poliptoto

Imposteremo la guida su quattro differenti passi, con l'obiettivo finale di riuscire a spiegarvi come individuare un poliptoto. Possiamo incominciare con la nostra serie di argomentazioni su questa tematica che ritengo essere particolarmente interessante.Le...
Superiori

Le commedie di Terenzio

Publio Terenzio Afro nacque all'incirca nel 185 a. C. A Cartagine e fu uno scrittore di commedie latine intorno al 165 a. C. Morì a Stinfalo nel 159 a. C. Nelle sue opere troviamo per la prima volta il concetto di humanitas, tipica del circolo degli...
Superiori

Appunti di letteratura latina: Nevio

Gneo Nevio nacque intorno al 275-270 a. C. E fu il primo intellettuale libero non di origine greca. Nevio era infatti originario della Campania e molto orgoglioso di ciò. L'essere libero permise a Nevio di esprimersi completamente senza riserve nei confronti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.