10 cose da non fare a scuola

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il periodo scolastico rappresenta per ciascun individuo un momento fondamentale per lo sviluppo e per lo strutturarsi della personalità.
La scuola rappresenta, infatti, il contesto all’interno del quale ciascuno sperimenta se stesso al di fuori dell’ambiente “protetto” della famiglia, in cui iniziamo ad apprendere i diversi modi di agire all’interno di una (piccola) società, in cui concetti quali “regola” e “norma” acquisiscono un significato più ampio e complesso.
Sebbene sia fondamentale vivere la scuola in modo sereno e spontaneo, quasi come se la classe fosse una famiglia un po’ “più estesa”, è anche vero che comportamenti e atteggiamenti che sono accettabili a casa propria, potrebbero non esserlo a scuola.
Con questa guida affronteremo proprio questo tema e ci soffermeremo in particolare sulle 10 cose da non fare a scuola.

24

Regole di comunicazione

Prima di tutto, fondamentale regola per comunicare all’interno di un gruppo, quando vogliamo dire la nostra opinione, alziamo la mano. Rispettiamo gli altri che stanno parlando prima di noi e non sovrapponiamoci a chi sta parlando.
La seconda regola è portare avanti le proprie opinioni senza credere che siano le uniche accettabili, non rispettare chi ha un punto di vista differente non è segno di forza, piuttosto è il contrario.
Se in un determinato momento siamo stanchi e non riusciamo a seguire la lezione, è preferibile chiedere il permesso di uscire piuttosto che cercare di chiacchierare con il compagno di banco disturbando la lezione.

34

Utilizzo dispositivi tecnologici

Anche se il cellulare è una moda e lo utilizziamo oggi per i più disparati motivi, non è corretto utilizzarlo tra i banchi di scuola. Abbiamo tutto il tempo per farlo a casa. Impariamo a riconoscere le priorità. Nella vita ci vuole il giusto equilibrio tra il dovere e il piacere. Come quinta regola non utilizziamo lo smartphone per fare delle foto, ridicolizzare o addirittura minacciare qualcuno. Piuttosto se notiamo qualcosa di poco chiaro, sarebbe il caso di riferirla ad un adulto che ci ispira fiducia.

Continua la lettura
44

Regole di convivenza in gruppo

Come sesta regola, cerchiamo di avere rispetto per tutti e di provare, in particolare, ad avere rispetto per gli amici che hanno dei problemi, di qualsiasi natura essi siano.
Utilizziamo un abbigliamento consono all’ambiente in cui ci troviamo, evitando abiti eccessivamente vistosi, scollati e fuori luogo (regola ovviamente valida sia per i ragazzi che per le ragazze).
Rispettiamo gli orari, le regole interne alla scuola (tempi per la ricreazione, numero di uscite dalla classe…) e, per finire, non imbrattiamo muri, pareti e banchi della scuola, qualcuno dopo di noi sarà contento di ritrovarsi in una scuola pulita e accogliente!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come realizzare uno spot a scuola

Voi studenti avete avuto l'incarico di realizzare uno spot di un qualche prodotto, magari per qualche progetto, a scuola? Bene, se avete già richiesto tutti i diversi permessi al/la preside e ai vari insegnanti, ecco come fare. Grazie a questa guida...
Superiori

Come cambiare scuola

Generalmente quando si conclude il ciclo della scuola secondaria di primo grado e necessariamente si deve cambiare scuola, ci si trova di fronte a una vasta rosa di possibilità. Ci sono i licei di vario tipo come il liceo classico, il liceo scientifico,...
Superiori

5 consigli per non fare tardi a scuola

Alzarsi presto per andare a scuola. Essere puntuali. Che incubo! Quanti di voi non vorrebbero iniziare la scuola a mezzogiorno? E quanti invece hanno dovuto inventarsi mille scuse per giustificare i continui ritardi? Ecco allora che questa lista vi viene...
Superiori

Come prepararsi per il ritorno a scuola

Quando arriva il mese di Settembre, terminano le vacanze estive e la stagione più amata dagli italiani. Di conseguenza bisogna purtroppo ritornare alla vita di tutti i giorni. Soprattutto per i ragazzi questo rappresenta un periodo particolare da affrontare,...
Superiori

Le migliori scuse per non andare a scuola

Tutti, almeno una volta nella nostra carriera scolastica, abbiamo tentato di marinare la scuola. Per certi ragazzi, l'obbligo della frequenza a lungo andare può essere monotono e causa di una piccola ribellione interna. Ma non solo, il fatto stesso di...
Superiori

10 cose da fare l'ultimo giorno di scuola

Che suoni la campanella dell'ultimo giorno di scuola dell'anno o della nostra vita, è obbligatorio per i ragazzi, dopo tanti sacrifici, festeggiare il meritato riposo.  Ma come celebrare la fine delle interrogazioni, dei compiti in classe, dello studio...
Superiori

10 cose da non fare a scuola

Il periodo scolastico rappresenta per ciascun individuo un momento fondamentale per lo sviluppo e per lo strutturarsi della personalità.La scuola rappresenta, infatti, il contesto all’interno del quale ciascuno sperimenta se stesso al di fuori dell’ambiente...
Superiori

5 consigli per integrarsi in una nuova scuola

Integrarsi in una nuova scuola non è mai un passo facile, ma con un po' di lungimiranza e pazienza potete adattarvi molto in fretta nel nuovo ambiente scolastico. In questa guida vi offro 5 consigli per integrarsi in una nuova scuola. Seguiteli e vi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.