10 consigli per fare i compiti delle vacanze

Tramite: O2O 06/11/2019
Difficoltà: media
111
Introduzione

Compiti e vacanze sono due parole che non vanno insieme nel dizionario di nessun bambino. Questi ultimi, infatti, dopo la chiusura delle scuole desiderano rilassarsi al mare e divertirsi, ma i compiti delle vacanze svolgono un ruolo importantissimo. Secondo uno studio, infatti, i compiti delle vacanze aiutano ad assimilare meglio i concetti, soprattutto in materie come scienze e matematica. Ecco allora 10 consigli per fare i compiti delle vacanze.

211

Non perdere la calma

Se tuo figlio non ha ancora iniziato a lavorare a nessuno dei suoi compiti, non perdere la calma, ma soprattutto non forzarlo eccessivamente. Questo lo farà solo prendere dal panico e disinteressarsi ancora di più dalle attività didattiche. Valuta piuttosto la situazione e aiutalo a pianificare il tutto.

311

Non lamentarti dei compiti

Non lamentarti mai della quantità di compiti che la scuola assegna a tuo figlio durante le vacanze, altrimenti metteresti gli insegnanti in cattiva luce e tuo figlio non li prenderà più sul serio. Al contrario, invece, fagli capire che i compiti gli serviranno ad affrontare meglio l'anno scolastico successivo.

Continua la lettura
411

Non fare i compiti al posto suo

L'errore più comune di parecchie mamme è svolgere i compiti al posto dei figli: così non impareranno mai e gli insegnanti non avranno una valutazione chiara. Aiutalo e sostienilo in ogni caso, ma non fare il suo lavoro per lui, non importa quanto si lamenti. L'obiettivo dei compiti delle vacanze è che l'alunno continui ad imparare anche quando non va a scuola.

511

Prepara un piano

Mancano pochi giorni alla riapertura delle scuole e tuo figlio non ha ancora svolto la maggior parte dei compiti? Ricorda di non sovraccaricarlo di lavoro in un dato giorno e di distribuire i compiti in modo uniforme nel tempo a disposizione. Le sue vacanze non sono finite e non dovrebbe essere esausto nemmeno prima dell'inizio della scuola.

611

Non aspettare gli ultimi giorni

L'errore che commettono quasi tutti i bambini e i ragazzi è quello di ridursi a svolgere tutti i compiti negli ultimi giorni delle vacanze. Al contrario, invece, è meglio finirli in anticipo, soprattutto prima di partire per il mare o per la montagna; tuttavia, in realtà l'ideale sarebbe dedicare circa 30 minuti al giorno a queste attività in modo da distribuire uniformemente il lavoro.

711

Fai delle pause

Tra uno studio e l'altro, fai fare delle piccole pause a tuo figlio, soprattutto se ha accumulato parecchi compiti arretrati. A tal proposito, giocare all'aperto è una buona idea dato che siamo in estete; contrariamente, guardare la televisione o giocare ai videogames non lo aiuterà di certo a riposare la mente e gli occhi.

811

Fissa un programma giornaliero

Ogni giorno prefissa un orario in cui tuo figlio dovrà svolgere una parte dei compiti assegnati, ad esempio dopo aver fatto colazione o dopo pranzo. Una buona idea è "metterlo al lavoro" mentre gli adulti svolgono le faccende domestiche, e per il resto della giornata sarà libero di divertirsi con altre attività.

911

Trova un posto tranquillo

Soprattutto se non sei a casa, è necessario trovare un luogo dove tuo figlio possa concentrarsi soltanto sulle attività didattiche. Quindi, affinché egli non distolga la sua attenzione dallo studio, in questo posto non devono essere presenti TV, videogiochi, telefoni cellulari e altri bambini o ragazzi.

1011

Correggi gli errori

Devi tenere presente che, in assenza degli insegnanti, i genitori svolgono un ruolo analogo quando i figli studiano a casa. Rivedi quindi il lavoro svolto da tuo figlio e sottolinea tutti gli eventuali errori a matita, in modo che lui possa capire dove ha sbagliato e correggere tali errori da solo. In questo modo, difficilmente li commetterà di nuovo.

1111

Contatta un insegnante privato

Se i suddetti consigli non dovessero risultare sufficienti, puoi ricorrere ad un insegnante privato. Questa persona sarà sicuramente in grado di aiutare tuo figlio nell'organizzazione, nella pianificazione e, soprattutto, nella comprensione del perché i compiti delle vacanze sono così importanti nel suo percorso scolastico.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare i compiti delle vacanze

Che vi siano stati assegnati dagli insegnanti oppure dai genitori stessi, i compiti per le vacanze sono i grandi incompresi dell'estate. Purtroppo imposti, non vengono apprezzati per il ruolo importantissimo che hanno: aiutare gli studenti a non dimenticare...
Elementari e Medie

Quando il bambino non vuole fare i compiti: 5 consigli utili

Tutti i genitori hanno un problema comune, ovvero quello dei figli che non vogliono fare i compiti. Molto spesso questa diventa una vera e propria lotta tra mamme e figli, che genera stress per entrambi. Questo perché dopo la giornata scolastica, ogni...
Elementari e Medie

Come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti

In questo tutorial vi spiegheremo come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti. La dislessia è un disturbo dell'apprendimento che si manifesta con la difficoltà di decifrare ed anche comprendere un testo scritto, discriminando le caratteristiche...
Elementari e Medie

Come fare i compiti a casa più velocemente

Fare i compiti a casa, per molti ragazzi, è un'attività che spesso presenta notevoli difficoltà. I motivi sono dovuti a una cattiva organizzazione e alla mancanza di volontà. Infatti, quando vengono assegnati i compiti dagli insegnanti, scatta subito...
Elementari e Medie

10 trucchi per finire tutti i compiti in poco tempo

Prima o poi, a meno di non voler rischiare pessimi voti, bisogna fare i compiti che sono stati assegnati. Se si rimanda troppo il momento dello studio probabilmente non si riesce ad avere più tempo. Dunque è meglio togliersi subito il pensiero. Prima...
Elementari e Medie

Le migliori scuse per non aver fatto i compiti

La scuola per alcuni è bellissima, per altri è noiosa e per altri è necessaria nonostante si applichino solo quel tanto che basta per ottenere una promozione. Le migliori scuse per non aver fatto i compiti arrivano nel momento in cui un alunno, non...
Elementari e Medie

Scuola primaria: come aiutare il bimbo nei compiti

Durante lo svolgimento dei compiti è molto importante seguire il bambino, soprattutto i primi due anni di scuola primaria, poiché una volta acquisito il metodo di studio riuscirà autonomamente a studiare gli altre tre anni. In questa guida sarà illustrato...
Elementari e Medie

Come rendere i compiti divertenti

Difficilmente i bambini si divertono quando devono assolvere alle loro incombenze scolastiche, specialmente per quanto riguarda i compiti da svolgere a casa. Per motivarli allo svolgimento dei compiti è bene mettere in atto qualche strategia che possa...