Virgilio: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Virgilio era uno degli autori cardine della letteratura latina dell'età augustea. Nacque in un villaggio nei pressi di Mantova il 15 ottobre del 70 a. C. La sua formazione si svolse principalmente in due città, Roma e Napoli che furono anche i luoghi, insieme a Mantova, che segnarono la sua vita e le sue opere. A Roma studiò retorica. Grazie alla pubblicazione della sua prima opera, le Bucoliche, nel 42-39 a. C., iniziò a frequentare l'ambiente romano e il circolo di Mecenate. Questo gli valse come dono la casa di Posillipo in cui scrisse la seconda opera, le Georgiche. Da questo momento Virgilio si dedicò esclusivamente alla composizione del suo poema epico: l'Eneide. Morì a Brindisi nel 19 d. C. Per l'aggravarsi di una malattia contratta durante un viaggio in Grecia.

24

Le Bucoliche

Le Bucoliche sono la prima opera composta da Virgilio. Il titolo deriva dalla parola latina boùkolos, pastore e trattasi infatti di poesia bucolico-pastorale in cui si racconta la vita dei pastori e della natura. L'opera è costuita da dieci singoli componimenti ed è stata scritta così da conseguire la "varietas", nonostante ogni ecloga in qualche modo ne richiami un'altra. Sono strutturate infatti in modo simmetrico e secondo un richiamo a distanza, ovvero la prima ecloga richiama la nona, la seconda l'ottava e così via, escludendo la quinta e la decima. Tra le più celebri ecloghe ricordiamo la seconda, un monologo d'amore del pastore Coridone che si strugge per l'amore non corrisposto del servo Alessi.

34

Le Georgiche

Le Georgiche composte tra il 37 e il 30 a. C. Nella sua casa di Posillipo e dedicate a Mecenate. L'opera è composta da quattro libri, il cui filo conduttore è l'agricoltura. Nel primo libro si affronta il tema della coltivazione dei campi, delle stagioni e delle coltivazioni. Il secondo libro tratta dell'arboricultura, ovvero della coltivazione delle piante. Il terzo libro è dedicato alla vita degli animali. L'ultimo libro è dedicato all'apicultura. Un posto di rilievo in ognuno dei quattro libri è occupato dalle digressioni storiche, in cui Virgilio elabora i suoi messaggi ideologici: le guerre civili, la lode alla vita di campagna, la peste del Norico e la storia di Aristeo e delle sue api.

Continua la lettura
44

L'Eneide

L'Eneide è il poema epico con cui maggiormente si identifica Virgilio, fu composto a partire dal 29 a. C. Fino alla sua morte. L'opera rimase incompiuta e il poeta avrebbe voluto che fosse bruciata, ma i suoi amici più stretti non lo assecondarono e per volontà dell'imperatore Augusto venne pubblicata. Il poema narra le vicende di Enea, che partito da Troia distrutta, raggiunge faticosamente il Lazio e fonda le basi della civiltà romana. Il poema è composto da dodici libri, scritti in esametri dattilici. Per gli schemi che richiamano, i primi sei sono considerati odissiaci, ovvero imitano il viaggio di Ulisse, mentre gli ultimi sei sono ilidiaci poiché ricordano l'omonimo poema. Caratteristica importante della trama dell'opera è come fabula e intreccio si snodano, la prima in relazione alla storia di Enea durata sette anni, il secondo si fonda su momenti storici che spaziano per mille anni, dalla caduta di Troia all'età augustea. L'esigenza di muoversi in tutti questi secoli, attraverso l'intreccio di racconti diversi crea la necessità di adottare diversi punti di vista. Virgilio fa da narratore onniscente, che racconta dall'alto tutta la vicenda, ma pone anche Enea come narratore, di secondo grado (quando racconta ad esempio la distruzione di Troia).
Molti sono i personaggi resi celebri da questo poema, Enea, il protagonista incontra Didone, regina di Cartagine che si innamora di lui e a cui Enea racconta della guerra di Troia; Anchise, padre di Enea, le Arpie, la Sibilla, Latino, re del Lazio e sua figlia Lavinia offerta in sposa ad Enea, sebbene già promessa a Turno, re dei Rutuli che porta alla lotta tra i due e alla morte di Turno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La Divina Commedia in breve

La "Divina Commedia" è un poema scritto da Dante Alighieri tra il 1304 e il 1321, anni in cui il poeta era costretto a vivere lontano dalla città di Firenze, dalla quale era stato esiliato per ragioni politiche. La "Commedia" è una delle opere più...
Superiori

Appunti di storia romana: le origini

Le origini di Roma sono avvolte nella leggenda. Miti antichi narrano di un re fondatore discendente dell'eroe troiano Enea: Romolo, figlio di un dio e salvato alla nascita da una lupa. Secondo la tradizione, altri sei re (gli ultimi tre etruschi), guidarono...
Superiori

Iliade: appunti e riassunto

Il famoso poema intitolato "Iliade" rievoca le eroiche gesta dell'assedio greco nella città di Troia. Queste vennero dopo raccolte e messe per iscritto intorno all'anno 800 a. C. da Omero, il quale realizzò così l'opera letteraria. Il poema viene narrato...
Superiori

Appunti sulla Divina Commedia

La Comedìa (solo in seguito divenuta Divina Commedia) è la celebre opera di Dante Alighieri. Il poema, scritto presumibilmente tra il 1306 e il 1321, è stato scritto in volgare fiorentino, con influenze linguistiche provenienti dai più diversi contesti....
Superiori

Letteratura del XIV secolo

“Umanesimo” è un termine che deriva dal latino “studia humanitatis”. Fin dalla denominazione si vuole indicare un genere di studio, un'educazione di tipo letterario e filosofico volta ad una formazione completa dell'uomo. Nel corso del XIV secolo...
Superiori

Appunti su John Milton e il "Paradiso Perduto"

La letteratura è piena di scrittori che hanno lasciato traccia del loro pensiero attraverso le loro opere più famose. Studiare la vita di questi autori puo' aiutarci enormemente a comprendere meglio le scelte operate durante la stesura dei testi, capire...
Superiori

Come studiare La Divina Commedia

La Divina Commedia è una delle opere più importanti scritta da Dante Alighieri intorno al 1300. Si tratta di un'opera conosciuta e studiata in tutto il mondo, ritenuta il più grande capolavoro di letteratura di tutti i tempi. Sicuramente studiare questo...
Superiori

Paradiso: appunti

La Divina Commedia, scritta da Dante Alighieri, è considerata, ancora oggi, una delle più importanti opere della letteratura italiana. Strutturata in tre cantiche (inferno, purgatorio e paradiso), essa affronta il viaggio immaginario del poeta attraverso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.