Teorema di Gibbard-Satterthwaite: dimostrazione

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

La matematica è da sempre la materia più complicata sia per i bambini delle scuole elementari, sia per gli studenti delle superiori e delle facoltà universitarie. Questa difficoltà sta soprattutto nel fatto che i concetti matematici sono collegati tra di essi, per cui è necessario comprenderli a pieno onde evitare di avere difficoltà negli studi futuri. Nella seguente guida parleremo del Teorema di Gibbard-Satterthwaite, il quale afferma che la dittatura è l'unico meccanismo di voto che non può essere manipolato. Tale teorema è strettamente connesso a quello dell'impossibilità di Arrow. Nella seguente guida verrà fatta una semplice dimostrazione del teorema, adattandolo ad un'idea usata da Geanakoplos in una delle sue semplici prove del teorema di Arrow.

24

Impostazione di un profilo rigoroso arbitrario

La dimostrazione continua nel seguente modo. Si comincia con un profilo rigoroso arbitrario nel quale ognuno si classifica come A; anche l'alternativa B non è selezionata, potrebbe comunque essere selezionata se i votanti, uno alla volta, sollevata dalla A alla parte superiore dei loro profili, contraddicono l'unanimità.

34

Dimostrazione

Ora, partendo dall'individuale 1 e continuando in ordine con gli altri elettori uno alla volta, hanno saltato B dal fondo di ogni classifica all'inizio (lasciando le altre rispettive classificazioni in posizione). Sia R l'individuo cardine per cui il salto provoca B da selezionare. Cioè, con il profilo di:

1 2... R-1 r r+1 n

B B B... B K A... C
D E : : :
: : :
: : :
T F S B B B... B

Questo è il profilo 1, dove B non è selezionata, mentre con il profilo 2:

1 2... R-1 r r+1... N

B B B... B B A... C

D E: K :
: : :
: : :
T F S B B... B

Di conseguenza, B è selezionato.

Continua la lettura
44

Esempio pratico

In fine supponiamo che ci siano almeno tre alternative e che per ogni individuo qualsiasi ci sia una rigorosa graduatoria di queste alternative ammissibili; quindi la strategia-prova di funzione scelta sociale è una dittatura. Supponiamo di avere una strategia a prova di funzione di scelta sociale unanime e abbiamo dimostrato che uno degli elettori deve essere un dittatore. Per prima cosa supponiamo che l'alternativa A è selezionata da qualche profilo di preferenza e modifichiamo il profilo sollevando qualche X alternativa ad individuo i della graduatoria. Allora o A o X sono selezionati. Supponiamo invece che, quando X aumenta alcuni C alternativi diversi da A e X, vengano scelti, poi se si preferisce a C non si dovrebbe segnalare la modifica, mentre se si preferisce C alla A dovrebbe essere erroneamente segnalato questo cambiamento in precedenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Teorema di Fubini: dimostrazione

Nell'ambito della materia matematica si applicano tanti teoremi. Uno dei principali è il cosiddetto Teorema di Fubini che come al solito prende il nome dallo studioso matematico che lo ha inventato. Si tratta di Guido Fubini, il quale riuscì a fare...
Università e Master

Come dimostrare il Teorema di Bernstein

Prima di iniziare col discorrere del Teorema di Bernstein, è d'obbligo un piccolo chiarimento al fine di evitare ogni dubbio o fraintendimento nel lettore. Ed è bene aggiungere che i vari Bernstein non sono la stessa persona: si tratta di un curioso...
Superiori

Teorema della corda: dimostrazione

Il teorema della corda è uno tra i teoremi più importanti della trigonometria; solitamente viene spiegato molto dettagliatamente, in quanto è molto utile per diverse applicazioni. È importante ricordare che il teorema della corda è alla base della...
Università e Master

Teorema di Kakutani: dimostrazione

La matematica è una materia piuttosto complessa e ricca di nozioni, molte volte di difficile comprensione e apprendimento. Per questo è necessario partire da delle buone basi per poter capire argomenti più complessi. Esistono inoltre moltissimi teoremi...
Università e Master

Teorema di Heine-Borel: dimostrazione

Il Teorema di Heine-Borel afferma che un sottospazio di R^n (con la solita topologia) è compatto se e solo se è chiuso e limitato. Tale teorema può essere dimostrato mediante quello di Bolzano-Weierstrass. Inoltre, in chiave moderna è certamente possibile...
Università e Master

Teorema della funzione inversa: dimostrazione

In matematica, ed in particolare nel calcolo differenziale, il terorema dela funzione inversa fornisce le condizioni sufficienti per una funzione per essere invertibile in un intorno di un punto del dominio. Il teorema definisce inoltre una formula per...
Università e Master

Teorema dei valori intermedi: dimostrazione

Il teorema dei valori intermedi è uno dei più importanti in matematica: esso serve infatti per arrivare, attraverso dei ragionamenti successivi, a definire il famoso e importante teorema di Weierstrass. Con i passaggi che seguono andremo a vedere nello...
Università e Master

Teorema di Lindemann-Weierstrass: dimostrazione

Il Teorema di Lindemann-Weierstrass (e la relativa dimostrazione) è molto utile per stabilire la trascendenza dei numeri. Esso afferma che, se α1, ..., αn sono numeri algebrici, linearmente indipendenti su Q, ed e^α1, ..., e^αn sono algebricamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.