Tedesco: il Perfekt

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La lingua tedesca è piuttosto difficile da studiare poiché spesso viene utilizzato il Perfekt, ovvero il passato prossimo simile a quello in uso nella lingua italiana. Per utilizzarlo è inoltre necessario avvalersi di due verbi ausiliari come essere ed avere, che in tedesco sono tradotti con "sein" e "haben". In riferimento a ciò, ecco una guida su come coniugare il Perfekt nella lingua tedesca.

24

Inserire il Perfekt dopo il soggetto

Il primo viene utilizzato per i verbi intransitivi ovvero quelli che non reggono il complemento oggetto, mentre il secondo per quelli transitivi. Il Perfekt viene inserito sempre dopo il soggetto, a differenza del participio passato che prende posto alla fine di una frase. La maggior parte dei verbi che formano il Perfekt utilizzano l'ausiliare "haben", e per comprendere meglio prendiamo come esempio la seguente frase: "Die Pizza hat mir qut geschmeckt", che tradotta in italiano significa La pizza mi è piaciuta molto. Da qui si capisce come applicare la regola con il Perfekt, quindi sempre senza il participio passato dei verbi.

34

Studiare i paradigmi dei verbi

Se alla base dello studio del tedesco c'è una buona conoscenza della lingua inglese, si può dire che si parte avvantaggiati, visto che ci sono tanti verbi irregolari che hanno molte regole simili al tedesco. Bisognerà comunque andare a studiare i paradigmi dei verbi, ma è giusto aiutarsi con il vocabolario nelle fasi iniziali, dove poi si andrà a memorizzarli con il tempo. Il participio passato dei verbi regolari si forma in questo modo: Ge + radice del verbo (es. Trink) + t. Inoltre bisogna ricordare che i verbi che terminano già con t o d, per ragioni fonetiche aggiungono et sempre alla radice. Un'altra informazione utile per la lingua tedesca, è che alcuni verbi possono essere separabili ma non il participio passato che si dovrà invece formare in tale modo: verbi separabili= particella + ge + radice del verbo + t. Per i verbi inseparabili invece ci sarà: particella + tema + t.

Continua la lettura
44

Fare molta pratica

Facendo molta pratica si andrà a capire meglio il meccanismo, così le regole grammaticali saranno applicate al meglio. Parlando del tedesco, non si può dunque non conoscere il Perfekt visto che tale tempo viene molto utilizzato sia nella scrittura che nella lingua parlata, quindi risulterà utile specie per chi comincia da zero nell'apprendimento di questo idioma, che fa parte delle quattro lingue più parlate al mondo. Per ottimizzare il risultato, il consiglio è di studiarlo insieme ad un professore madrelingua oppure seguire dei corsi presenti in grandi quantità sul web.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Tedesco: la coniugazione dei verbi deboli

La coniugazione dei verbi deboli e i tempi verbali in generale sono tuttavia uno degli argomenti più semplici da affrontare quando si decide di studiare la lingua tedesca. Il tedesco non è una lingua semplicissima da studiare. Eppure, studiando bene...
Lingue

Tedesco: verbi con prefisso separabile

Nel tedesco, sono molti i verbi con il prefisso separabile. Una peculiarità di questa lingua, infatti, consiste nel fatto che il prefisso di un verbo cambia totalmente il suo significato originale. Per questo è importante saperli distinguere ed utilizzare...
Lingue

Tedesco: la coniugazione dei verbi al presente

Nel mondo globalizzato conoscere nuove lingue è fondamentale e il tedesco è una di queste. Le differenze grammaticali tra una lingua e l’altra possono rappresentare un ostacolo per chi intraprende questo percorso per cui lo studio approfondito e continuato...
Lingue

Appunti di sintassi tedesca

In Europa si parlano tante lingue, ma quelle che vanno per la maggiore sono tre o quattro. Una di queste è il tedesco, che viene riconosciuto quale lingua ufficiale di Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, Svizzera e Liechtenstein. Nel corso della...
Lingue

Tedesco: i verbi di posizione

Il Tedesco è la lingua più parlata dopo quella inglese. La grammatica tedesca è semplice, piuttosto precisa e si incontrano meno difficoltà rispetto alla lingua inglese, al francese e allo spagnolo. Questa guida ha l'obiettivo di fornire, con una...
Lingue

I verbi ausiliari in tedesco

La lingua tedesca presenta tre verbi ausiliari, a differenza dell'italiano che ha la forma essere ed avere: sein (essere), haben (avere) e werden (diventare). Imparare quali sono i verbi ausiliari del tedesco, è fondamentale per iniziare a comprendere...
Lingue

Tedesco: i verbi riflessivi

Nel tedesco, i verbi riflessivi, come nella grammatica italiana, sono quei verbi che stanno ad indicare un'azione o un sentimento che è stato compiuto dal soggetto in una determinata frase. Assumono la definizione di "riflessivi", poiché nelle frasi...
Lingue

Tedesco: il Konjunktiv 2

Nella lingua tedesca, il Konjunktiv II, trova la sua corrispondenza in italiano nei seguenti modi verbali: congiuntivo e condizionale. Ecco spiegato perché, molto spesso, capiti ad un tedesco madrelingua che si cimenta con la lingua italiana, di fare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.