Storia: lo Scisma d'Occidente

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

Con l'espressione 'Scisma d'Occidente' gli storici intendono quel periodo compreso tra il 1378 e il 1417 durante il quale si crea una profonda crisi del potere papale. Si produce infatti una forte lacerazione all'interno della Chiesa occidentale, tanto che si arriva ad un'aspra contesa tra papi e antipapi nella lotta per la conquista del trono pontificio. Vediamo brevemente la storia dello Scisma d'Occidente.

1 Negli anni in cui le Signorie italiane e gli Stati nazionali europei si evolvono verso nuove identità, il potere del Papa e quello dell'Imperatore entrano in crisi. Nel 1294 viene eletto il papa, Celestino V, passato alla storia come il papa del 'gran rifiuto' poiché rinuncia al suo incarico dopo pochi mesi trattandosi di un uomo umile, poco propenso ai compromessi. Bonifacio VIII, invece, papa che ha sempre difeso il primato del potere papale.

2 Nella nuova sede la Chiesa si abbandona anche a una progressiva corruzione. Dopo circa settant'anni è papa Gregorio XI a prendere la decisione di tornare a Roma, grazie anche all'intervento di Caterina da Siena. Il papa aveva capito che ormai la Francia era impegnata nella Guerra dei Cent'anni e quindi il 27 gennaio del 1377 ritorna a Roma con tutta la curia.

Continua la lettura

3 Dopo la morte del papa, l'8 aprile del 1378 inizia il conclave che porta all'elezione di Bartolomeo Prignano, eletto col nome di Urbano VI.  Ma alcuni cardinali lasciano Roma e si riuniscono nella città di Fondi, dove a settembre di quell'anno eleggono come papa Roberto di Ginevra, che sceglie il nome di Clemente VII.  Approfondimento Storia: lo Stato Pontificio (clicca qui) Quest'ultimo decide poi di riportare la sede papale ad Avignone.

4 Si decide di fare un primo tentativo convocando un concilio ecumenico per ricomporre lo scisma e per questo gran parte dei cardinali elettori convocano il Concilio di Pisa nel 1409. In questo concilio si decide di deporre Benedetto XIII e Gregorio XII e di eleggere un nuovo pontefice che diventa papa col nome di Alessandro V. Dopo quasi trent'anni di lotte intestine, Gregorio e Benedetto dichiarano illegittimo il concilio e rifiutano di essere deposti. Così si passa ad avere non più due papi ma bensì tre. Si arriverà alla soluzione del conflitto solo qualche anno più tardi grazie anche a Giovanni XXIII, succeduto ad Alessandro V. Viene convocato il Concilio di Costanza, in Germania, nel 1414 e si concluderà nel 1417. Confermata l'autorità del concilio, i cardinali dichiarano antipapi Giovanni XXIII e Benedetto XIII mentre Gregorio XII decide di dimettersi di sua volontà. In un breve conclave viene eletto papa il cardinale Oddone Colonna che sale al trono papale col nome di Martino V. L'elezione di questo papa segna la definitiva riappacificazione dello Scisma d'Occidente e Roma torna ad essere l'unica e sola sede pontificia.

Storia: la lotta per le investiture in breve La lotta per le investiture si è svolta nel medioevo e ... continua » Storia: il concilio di Arles Arles, cittadina francese, fu protagonista del famoso concilio che porta il ... continua » Storia: il primo concilio di Costantinopoli Il primo Concilio di Costantinopoli (381), noto anche come il Concilio ... continua » Storia: il Regno di Enrico VIII Enrico VIII nacque a Greenwich il 28 giugno 1491, fu re ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Storia: la signoria dei Medici

L'epoca delle Signorie è stata determinante per la storia del nostro Paese. I Signori di Ducati e Marchesati hanno fatto guerre, complotti, creato equilibri ... continua »

Filosofia: Tommaso d'Aquino

Tommaso d'Aquino è uno dei più importanti pensatori della filosofia Scolastica nel Medioevo. Discepolo di Alberto Magno, fu eletto prima Santo e poi Dottore ... continua »

Storia: i barbari

Il termine barbari ha assunto, nella storia, diversi significati. In Grecia era riferito a quelle persone che parlavano la lingua in un modo un po ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.