Storia: il femminismo in Occidente

di Daniele Mastrogiovanni tramite: O2O difficoltà: media

Il femminismo è un movimento che condanna la discriminazione del sesso femminile. Oggi molto meno sentito, il femminismo ha svolto negli anni addietro un ruolo importante, che ha permesso alle donne di conquistare alcuni dei diritti che posseggono oggi.
In realtà, sotto il termine "femminismo" si identificano diverse correnti che sono alla ricerca di uno piuttosto che di un altro obiettivo, tutte comunque accomunate dalla voglia di voler tutelare la donna come individuo pari all'uomo. Il movimento ha avuto origine in Occidente e in particolare in Francia, con le famose Suffragette, le quali manifestavano per ottenere il diritto al voto. Nei prossimi passi analizzeremo nel dettaglio la storia del femminismo.

1 Le origini del movimento Un primo accenna di presa di posizione, e sopratutto di coscienza delle donne, all'interno di una società quasi ed scusi amante maschilista, cominciarono a prendere luogo intorno alla fine del diciottesimo secolo, durante un periodo caratterizzato da numerosissime rivoluzioni sociali, le quali videro le, donne protagoniste. Uno dei primi documenti riguardanti la rivalutazione del ruolo della donna all'interno della società dell'epoc, fu la "Dichiarazione dei diritti della donna è della cittadina", realizzata grazie alla francese Olympe de Gouges, che pagò addirittura con la morte il semplice fatto di avere idee radicali, le quali erano inammissibili all'epoca. Ma il pensiero sviluppato dalla ragazza, continuò a svilupparsi rapidamente in tutta Europa, in particolar modo in Inghilterra, anche dopo la sua morte.

2 La nascita di diverse correnti Il fenomeno della rivoluzione sociale, portò, però, alla formazione di nuove problematiche, sempre di tipo socio-economiche, riguardante in particolare modo l'ambito femminile. Questo portò ad una frammentazione, che si identifica oggi in diversi movimenti, dell'obiettivo prefissato da questo movimento. Si vennero a creare così due fazioni opposte: da un lato, le lavoratrici delle fabbriche, mentre dall'altro, le benestanti appartenenti ad un alto ceto borghese. Il lavoro svolto dalla prima fazione, portò alla formazione del movimento dei lavoratori. Invece, la seconda fazione, sfociò in un movimento formato da sole donne, le quali, essendo escluse dal mondo lavorativo, non avevano nessun altro sfogo di massa.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 I diritti delle femministe I diritti che le femministe miravano ad ottenere, erano i diritti all'istruzione, all'esercizio di una professione e alla partecipazione alla vita politica e sociale, a dispetto di una esistenza condotta quasi esclusivamente all'interno delle mura domestiche, e dedicata unicamente alla cura dei figli e della famiglia.  Alla fine del XIX secolo, la rivendicazione dei diritti, si era concentrata sull'ottenimento dei diritti politici e di partecipazione attiva alla vita sociale, con il cosiddetto movimento delle "suffragette", represso dalle istituzioni, anche in maniera piuttosto violenta.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Dalle suffragette agli anni ‘90, breve storia del movimento femminista

"Casa di bambola" di Henrik Ibsen: analisi Su questo articolo leggerete lo studio minuzioso e un analisi attenta ... continua » Storia: il movimento d'indipendenza indiano Il movimento d'indipendenza indiano comprendeva le attività e le idee ... continua » Appunti di storia: la destra storica Alla morte di Camillo Benso Conte di Cavour, il 6 Giugno ... continua » Storia: l'organizzazione sociale degli Egizi La società egizia era divisa in caste ognuna delle quali rappresentava ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Storia: la Primavera di Praga

Con l'espressione "Primavera di Praga" si intende un periodo storico vissuto dalla Cecoslovacchia nell'immediato secondo dopoguerra. Dopo il conflitto bellico, infatti, la Cecoslovacchia ... continua »

Storia: la Primavera di Praga

Con l'espressione "Primavera di Praga" si intende un periodo storico vissuto dalla Cecoslovacchia nell'immediato secondo dopoguerra. Dopo il conflitto bellico, infatti, la Cecoslovacchia ... continua »

Appunti di storia medievale

Medioevo significa, alla lettera, "età di mezzo". Il termine viene utilizzato, con valore negativo, da alcuni intellettuali del 1300. Per questi studiosi, amanti dei classici ... continua »

Storia: l'Imperialismo giapponese

Il panorama mondiale dopo la rivoluzione industriale ha provocato grandi cambiamenti all'interno dell'intero contesto storico, principalmente dal punto di vista economico, sociale e ... continua »

Storia: l'Italia Medievale

La storia è ricca di riferimenti importanti, ognuno segna una tappa fondamentale per il proseguire dello sviluppo umano, sociale e industriale che ha portato a ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.