Storia: il concilio di Arles

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Arles, cittadina francese, fu protagonista del famoso concilio che porta il suo nome nell'anno 314. Si trattò di un sinodo locale dove si presero delle decisioni importanti tra illustri personaggi che mutarono delle dottrine fondamentali e stabilirono delle norme, le quali vennero prese in considerazione per suddividere gli eretici da coloro che non lo erano. Vediamo insieme di seguito più nel dettaglio di cosa si trattò e che importanza rivestì nella storia.

24

Costantino decise di istituire questo concilio successivamente alla disfatta di quello tenuto a Roma nell'anno 313. Si decise di convocare nuovamente i vescovi di tutte le chiese dell'occidente per risolvere una volta per tutte le questione donatista. I donatisti si erano sottomessi al concilio di Roma, ma avevano affermato che tutte le decisioni prese in quel momento avevano visto la partecipazione di pochi eletti ed erano state molto frettolose. Si trattava di un vero e proprio scisma che vedeva i vescovi africani rifiutarsi di riconoscere il vescovo di Cartagine, ossia il Ceciliano.

34

Ad Arles si decise di scomunicare i donatisti, che ormai da oltre un decennio creavano problemi all'impero con le loro pretese, e vennero prese numerose altre decisioni. Si approfittò della riunione dei più illustri personaggi del clero per risolvere altre questioni che erano in ballo e che necessitavano di una soluzione. I donatisti, oltre ad essere scomunicati, vennero ripresi come eretici e le loro chiese furono confiscate per eliminare totalmente l'influenza destabilizzante che potevano esercitare.

Continua la lettura
44

Il Concilium Arelatense stabilì anche che tutti coloro che in precedenza si erano allontanati dalla fede e che volevano tornare alla vera Chiesa, non avevano bisogno di un nuovo battesimo per poterlo fare poiché lo avevano già ricevuto nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Si definì anche la data della Pasqua e il periodo in cui si dovevano tenere i festeggiamenti relativi ad essa. Vennero scomunicati i preti condannati come usurai e tutti coloro indicati come portatori di false testimonianze nei riguardi dei loro fratelli di fede. Tra le altre decisioni, si stabilì il numero minimo di tre vescovi per l'ordinazione episcopale e si subordinarono i diaconi ai presbiteriani. Si trattò di un concilio davvero denso di avvenimenti e fondamentale nella storia della Chiesa Cattolica e del suo assetto attuale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la lotta per le investiture in breve

La lotta per le investiture si è svolta nel medioevo e vide contrapposti Papato e Impero. La genesi di queste vicissitudini aveva radici profonde, legate proprio al concetto stesso di investitura: tramite cerimonia solenne, venivano concessi feudi, cariche,...
Università e Master

Appunti di diritto canonico

Il diritto canonico è l'insieme di leggi e regolamenti emanato dall'autorità ecclesiastica verso un'organizzazione cristiana, una chiesa e/o nei confronti dei suoi membri. Si tratta di leggi politiche operative che disciplinano la Chiesa cattolica (che...
Superiori

Breve guida al romanticismo

Il Romanticismo è stato un movimento artistico, musicale, culturale e letterario sviluppatosi al termine del XVIII secolo in Germania. Preannunciato in alcuni dei suoi temi dal movimento preromantico dello Sturm und Drang, si diffuse poi in tutta Europa...
Superiori

Filosofia: Tommaso d'Aquino

Tommaso d'Aquino è uno dei più importanti pensatori della filosofia Scolastica nel Medioevo. Discepolo di Alberto Magno, fu eletto prima Santo e poi Dottore dalla Chiesa cattolica alla metà del XIV secolo. Tommaso d'Aquino oggi è considerato, insieme...
Superiori

Storia: Federico Barbarossa

L'imperatore Federico I, detto Barbarossa, è stato uno dei più importanti sovrani della storia europea, durante il Medioevo. Vissuto nel XII secolo, è stato imperatore del Sacro Romano Impero. Fu autore di molte battaglie per la conquista dell'Italia...
Superiori

Come costruire le proposizoni comparative in Latino

Il latino è una lingua molto antica che ha conosciuto il massimo splendore con l'espansione di Roma. Esso si diffuse in gran parte dell'Europa e dell'Africa settentrionale. Le parole di origine latina si ritrovano in molte lingue moderne, come il romeno,...
Elementari e Medie

Appunti di storia: il regno visigoto

Tra il V e l'VIII secolo d. C. In Europa occidentale, precisamente tra il sud-ovest della Francia e il nord-ovest della Penisola Iberica, si sviluppò il regno visigoto. Esso fu uno degli stati che succedettero all'Impero Romano e fu inizialmente creato...
Superiori

Storia del brigantaggio in Italia

L'Italia è un paese con una storia piuttosto lunga e travagliata. L'enorme quantità di eventi che si sono susseguiti durante i secoli, hanno contribuito a rendere il paese ciò che è adesso, a crearne l'identità attuale. Uno dei periodi più importanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.