Storia dell'arte: la decorazione delle catacombe

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I popoli del mondo antico mediterraneo, soprattutto i primi cristiani, crearono una serie di cunicoli sotterranei e gallerie, utilizzate per la sepoltura dei loro cari. Di gran lunga il gruppo più importante si trova a Roma e soprattutto nei dintorni, e il termine catacomba deriva dal latino Catacumbas, che significa "cavità", una definizione che si riferisce a camere in una cava a sud di Roma. In questa guida, a tale proposito ci sono degli appunti di storia dell'arte, che ci parlano della decorazione che veniva fatta all'interno delle antichissime catacombe cristiane.

25

I Romani in un primo momento seppellivano i loro morti in catacombe di famiglia, che venivano scavate fuori appena dalle mura della città, ma successivamente scelsero la cremazione. I cristiani continuarono invece la pratica della sepoltura dei morti nelle catacombe, che chiamarono "kiometaria" (posti letto), a dimostrazione che per i cristiani, la morte era solo un modo di dormire prima della resurrezione. Dal 3° secolo le catacombe furono requisite dalla chiesa che ne sfruttò i riti e le immagini, per la divulgazione del cristianesimo.

35

Nella sua più semplice forma, una catacomba era costituita da gallerie sotterranee e camere rettangolari di circa 90 metri in cui vi erano dei loculi tagliati nelle pareti, e posti uno sopra l'altro, atti ad ospitare da uno a quattro membri di una famiglia. Le persone più distinte venivano tuttavia sepolte in bare di pietra o sarcofagi scolpiti, e collocati in loculi ad arco. Quando un primo livello non era più sufficiente ad ospitare i corpi, la catacomba veniva ampliata, e quindi si scavavano altri livelli, che spesso raggiungevano il quarto o addirittura il quinto. Molte delle catacombe, soprattutto quelle dei cristiani più facoltosi, venivano decorate con affreschi raffiguranti immagini attinenti alla religione cristiana, e tra i principali vi era il pesce, l'agnello, la barca o le scene bibliche, mentre altre sono state ritrovate scolpite sulle pareti con diversi simboli. Quando i cristiani venivano perseguitati, e le chiese bruciate, le catacombe rappresentavano un rifugio sicuro oltre che luogo di culto. Nel 4° secolo, quando l'imperatore Costantino riconobbe il Cristianesimo (anno 313), ponendo fine alla persecuzione, il Papa Damaso, diede l'ordine di far iniziare un restauro monumentale delle catacombe, che erano state saccheggiate e distrutte negli anni precedenti.

Continua la lettura
45

Con l'avvento del 5° secolo, tutte le sepolture furono trasferite sulla superficie, dove vennero creati i primi cimiteri annessi alla chiesa cattolica. Le catacombe che in precedenza contenevano le tombe dei martiri, divennero dei luoghi di pellegrinaggio, e durante i frequenti periodi di disordini che interessavano la città di Roma, venivano sigillate, mentre i resti dei martiri, trasferiti, per proteggerli dalle invasioni barbariche. Soltanto 11 secoli dopo e precisamente nel 16°, il restauro divenne una priorità da parte della chiesa cattolica, e le catacombe attraverso i secoli successivi sono state rinvenute in moltissime zone, e il più importante ed esteso complesso è quello venuto alla luce nei pressi di Roma, risalente al periodo compreso tra il primo e il quarto secolo.

55

Le catacombe romane sono oggi luogo di culto e all'interno si possono ammirare tombe decorate con immagini e simboli cristiani, e su molte pareti intonacate, sono presenti ancora intatte decorazioni ed in particolare affreschi. La più importante delle catacombe visitabile oggi nei pressi di Roma è senza dubbio quella di San Callisto, dove nel 3° secolo alcuni papi furono sepolti. Tra le decorazioni più belle vi è senza dubbio una scena coloratissima in cui si possono notare degli uccelli su dei rami, un vero e proprio capolavoro di arte popolare. Vicino alle catacombe di San Callisto e precisamente sull'Appia antica, troviamo invece il complesso di San Sebastiano, dove si ritiene che San Pietro e San Paolo siano stati sepolti per diversi mesi. Anche in questo luogo non mancano affreschi, graffiti e testimonianze di un'epoca, che ha segnato per sempre la storia dei popoli, ed in particolare di quello cristiano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La Riforma protestante

Prima del sedicesimo secolo, nell'Europa occidentale la religione che era particolarmente diffusa era quella cattolica. Gli atteggiamenti dei principi e dei re venivano influenzati dallo Stato Pontificio che oltre ad essere ricco era molto potente. Le...
Superiori

Storia: le origini del Cristianesimo

Il culto dei Cristiani, così come esso viene oggi predicato dai fedeli, è il risultato di un lunghissimo processo della storia. Il Cristianesimo ebbe le sue origini dalla predicazione delle idee di Gesù di Nazareth nell’antica provincia romana di...
Superiori

Breve analisi della Gerusalemme liberata di Tasso

La Gerusalemme liberata è la celebre opera di Torquato Tasso. L'autore nacque a Sorrento nel 1544 e morì a Roma nel 1595. La sua formazione letteraria, così come quella religiosa, fu molto rigida. Era molto colto, aveva frequentato l'università, cosa...
Superiori

Storia: la Battaglia di Lepanto

La Battaglia di Lepanto fu uno scontro della storia navale decisivo tra cristiani ed Ottomani che pose fine alle mire espansionistiche di questi ultimi. Si svolse nell'ottobre del 1571 in Grecia nelle acque di Lepanto, durante la guerra di Cipro, e vide...
Superiori

Torquato Tasso: vita e opere

Torquato Tasso è uno dei più importanti poeti della letteratura italiana del Cinquecento. Uomo e "artista" poliedrico, delineò nelle sue opere le aspirazioni e le contraddizioni dell'uomo moderno, raccontando la forte contrapposizione tra il mondo...
Superiori

Appunti di storia medievale

Medioevo significa, alla lettera, "età di mezzo". Il termine viene utilizzato, con valore negativo, da alcuni intellettuali del 1300. Per questi studiosi, amanti dei classici latini, si trattava di un periodo buio, lontano dai modelli dall'antica arte...
Università e Master

L'architettura paleocristiana

L'arte Paleocristiana, successiva e profondamente legata all'arte classica, si estese in un arco di tempo di cinque secoli, dal 306 d. C. Fino al 814 d. C., e si caratterizzò per le significative innovazioni che si ebbero nella struttura sociale, nell'impianto...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Agostino

Nella disciplina della Filosofia si inquadra uno dei più grandi pensatori, sia filosofici che cristiani. Stiamo parlando di Sant'Agostino. Egli sostiene che l'uomo non può dubitare di tutto e neanche di se stesso. Il che significa che bisogna essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.