Spagnolo: la coniugazione dei verbi al presente

di Irene Romeo tramite: O2O difficoltà: media

In spagnolo i verbi si classificano in tre categorie: con suffisso in -ar, -er ed -ir. La coniugazione dei verbi al presente è molto semplice. Ad ogni pronome personale si associano le giuste desinenze. La radice invece non cambia. Anche in questo caso, però ci sono delle eccezioni. Ecco le regole base e qualche esempio pratico. Con un po' di costanza le eccezioni non saranno più un ostacolo.

Assicurati di avere a portata di mano: Costanza Esercizio Testo di grammatica spagnola

1 Come formare il presente dei verbi regolari della prima coniugazione? Semplice. Prendiamo come esempio hablar (parlare). Alla radice si aggiungono i vari suffissi, in base al pronome personale:
yo hablo; tù hablas; èl, ella, usted habla; nosotros hablamos; vosotros habláis; ellos, ellas, ustedes hablan. Stesso discorso per i verbi di seconda coniugazione, in -er, come comer (mangiare): yo como; tù comes; èl, ella, usted come; nosotros comemos; vosotros coméis; ellos, ellas, ustedes comen. I verbi in -ir
come vivir (vivere) si coniugano così: yo vivo; tù vives; èl, ella, usted vive; nosotros vivimos; vosotros vivís; ellos, ellas, ustedes viven.

2 Anche lo spagnolo presenta verbi con delle irregolarità: alla prima persona singolare, con alternanza vocalica e con dittongazione. Fanno parte della prima categoria i verbi della seconda (-er) e della terza (-ir) coniugazione, come hacer: hago, haces, hace, hacemos, hacéis, hacen. Poner: pongo, pones, pone, ponemos, ponéis, ponen. Ver: veo, ves, ve, vemos, véis, ven. Saber: sé, sabes, sabe, sabemos, sabéis, saben. Conocer: conozco, conoces, conoce, conocemos, conocéis, conocen. Traer: traigo, traes, trae, traemos, traéis, traen. Ecco alcuni esempi di verbi in -ir come salir (uscire): salgo, sales, sale, salimos, salís, salen. Traducir (tradurre): traduzco, traduces, traduce, traducimos, traducís, traducen.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 I verbi irregolari della terza coniugazione cambiano la e dell'infinito in i, nelle tre persone singolari e nell'ultima plurale.  È il caso di pedir (chiedere): yo pido; tù pides; èl, ella, usted pide; nosotros pedimos; vosotros pedís; ellos, ellas, ustedes piden.  Approfondimento Appunti di spagnolo (clicca qui) A questo punto, esaminiamo i verbi con dittongazione.  Le prime tre persone singolari e la terza plurale subiscono una variazione.  La "o" e la "e" dell'infinito infatti passano rispettivamente in ue ed ie.  Facciamo qualche esempio, come contar (contare): yo cuento; tù cuentas; èl, ella, usted cuenta; nosotros contamos; vosotros contáis; ellos, ellas, ustedes cuentan.  Oppure querer (volere): yo quiero; tù quieres; èl, ella, usted quiere; nosotros queremos; vosotros queréis; ellos, ellas, ustedes quieren.  Uno studio costante renderà più semplice la memorizzazione delle regole.

Non dimenticare mai: Durante lo studio delle coniugazioni, ripeti più volte i verbi ad alta voce. Con il tempo, sarà più semplice coniugarli in base alle regole Presta parecchia attenzione alle eccezioni. Studiale con maggior riguardo.

Lingua spagnola: i verbi Approcciarsi ad una lingua differente dalla propria non è mai semplice ... continua » Come Usare I Verbi Ausiliari Spagnoli In questa guida impareremo ad usare i verbi ausiliari spagnoli. A ... continua » Spagnolo: la coniugazione dei verbi al futuro Anche lo spagnolo ora mai è diventato una lingua, molto in ... continua » Come si forma l'imperativo in spagnolo Nelle prossime vacanze estive avete intenzione di partire e visitare la ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Francese: i verbi modali

Come in ogni lingua che si rispetti anche nel francese troviamo i verbi modali (anche detti servili), ed in questa guida vi saranno presentati i ... continua »

Tedesco: l'imperativo

Studiare le lingue è una delle cose più belle che si possano fare. Ciò permette sia di comunicare meglio con persone di altri paesi, sia ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.