Rivoluzione francese: guida

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Alla fine del Settecento la Francia non attraversava un buon periodo, sia dal punto di vista politico che sociale. Esisteva ancora la monarchia assoluta e la società francese era suddivisa in tre classi, chiamati anche ordini: il clero, la nobiltà e il terzo stato, il quale includeva la borghesia, gli artigiani, i contadini e gli operai. Il terzo stato raggruppava nel compresso il 95% della popolazione, comprendendo tutti coloro che non erano né aristocratici né ecclesiastici. Il clero e la nobiltà godevano di svariati privilegi e oltre a essere esenti dal pagamento delle tasse, erano protetti da una giustizia che parteggiava per loro. Il terzo stato era la classe più insoddisfatta, veniva sfruttato dai ceti superiori senza ricevere un minimo di riconoscimento, e inoltre era soggetto a una serie di imposte e obbligazioni. Inutili furono i tentativi del terzo stato di chiedere al re Luigi XVI di convocare gli Stati Generali (l'antica assemblea formata dai rappresentanti dei tre ordini), per ottenere riforme migliori di quelle attuali. Nella guida illustreremo quali furono gli eventi principali che portarono all'insorgere della Rivoluzione Francese.

25

La ribellione della borghesia

Ispirandosi ai principi della Libertè, Egalitè e Fraternitè, la borghesia si batté duramente affinché, tramite la stesura della Costituzione, venissero poste delle limitazioni al potere del monarca. Oltre a richiedere una maggiore libertà di stampa, di culto e di commercio, la classe lavoratrice lottò per ottenere l'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, l'abolizione dei privilegi della nobiltà e del clero.

35

L'incapacità del monarca di soddisfare la volontà del popolo

La risposta dei nobili a tutto ciò fu di quasi totale diniego, essi infatti erano decisi a difendere i propri privilegi. Il re Luigi XVI non essendo all'altezza di risolvere queste controversie, nominò due ministri fidati, con il compito di porre rimedio a tale situazione: l'economista Turgot e il banchiere Necker. Questi trovarono delle soluzioni, tra cui la riduzione delle spese di corte, che tuttavia il re e regina Maria Antonietta non approvarono. Così entrambi furono presto allontanati, su pressione della corte, poiché proponevano provvedimenti sgraditi all'aristocrazia.

Continua la lettura
45

I contrasti tra l'aristocrazia e la borghesia

Luigi XVI, nel tentativo di risanare il bilancio dello Stato, convocò a Versailles nel maggio del 1789 gli Stati Generali (l'antico Parlamento feudale che riuniva i rappresentanti di nobiltà, clero e Terzo Stato). Subito sorsero dei contrasti: gli aristocratici volevano limitarsi a studiare il risanamento del bilancio statale, mentre i borghesi desideravano dare alla Francia una Costituzione. Inoltre, i primi volevano che si votasse "per Stato", mentre i secondi "per testa" (i borghesi erano 578, mentre i rappresentanti dell'aristocrazia e del clero erano 561). Contro le losche manovre dei nobili, i rappresentanti del Terzo Stato si costituirono in Assemblea Costituente nella Sala della Pallacorda, giurando di non sciogliersi senza aver dato prima alla Francia la nuova Costituzione.

55

La presa della Bastiglia e le conseguenze

La ribellione della borghesia si estese ben presto al popolo, che il 14 Luglio 1789 prese d'assalto L''Hotel des Invalides e successivamente la Bastiglia, nella quale erano detenuti i prigionieri politici. Nei due anni che seguirono, l'Assemblea deliberò per l'abolizione dei privilegi feudali, proclamando i diritti universali e la laicità dello Stato. Nel Settembre del 1791 fu approvata la Costituzione e nacque la prima Monarchia Costituzionale basata sulla separazione dei poteri. In seguito al tentativo di fuga del re in Austria, la Prussia e la Russia si allearono contro la Francia, venendo sconfitte a Valmy il 20 settembre 1792. Venne infine proclamata la Repubblica e il re e la sua consorte furono condannati alla decapitazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Breve storia della rivoluzione russa

La storia è una delle materie maggiormente importanti da studiare in quanto ci permette di avere una conoscenza del passato, facendo in modo di capire come siamo arrivati fino ai giorni nostri, però anche per conoscere quali sono stati gli errori fatti...
Superiori

Storia: il papato di Avignone

Come voi lettori e lettrici probabilmente ben saprete, Avignone è una bellissima ed antica città della Francia, dall’aspetto in gran parte antico ed è celebre per essere stata (durante il lontano quattordicesimo secolo dopo Cristo) residenza dei...
Superiori

Voltaire: vita e opere

François Marie Arout è il nome registrato all'anagrafe del filosofo simbolo ed esponente delle idee della cosiddetta "Età dei lumi", egli adottò lo pseudonimo largamente diffuso di Voltaire solo in un tempo successivo. Nacque il 21 novembre del 1694...
Superiori

Luigi XIV: biografia

Luigi XIV il Grande, che per sua volontà fu anche denominato "il Re Sole" della Francia, nacque a Saint-Germain-en-Laye nel XVII Secolo (nell'anno 1638) e morì a Versailles nel 1715, regnò in Francia dal 1643 al 1715 lasciando un'impronta nella storia...
Università e Master

Sociologia: Tocqueville e la democrazia

Alexis de Tocqueville nacque a Parigi nel 1805 e spirò a Cannes nel 1859. Fu un filosofo, sociologo, giurista e magistrato ed è considerato fra i maggiori ispiratori della sociologia moderna. Crebbe in una famiglia di origini nobili che supportava la...
Maturità

Appunti sulla democrazia

APPUNTI SULLA DEMOCRAZIAPer Costituzione si intende l'insieme di norme, di solito contenute in un unico documento scritto detto Carta Costituzionale, che indica i soggetti e i poteri di governo della collettività (sovranità) e li ordina in modo che...
Superiori

Storia: il comunismo in Russia

La rivoluzione bolscevica del 1917 ebbe un'importanza centrale nella storia del Novecento, tanto che le sue ripercussioni furono paragonate a quelle avute dalla Rivoluzione francese dell'Ottocento. Lo scoppio della rivoluzione russa portò a trasformazioni...
Superiori

Storia: la presa della Bastiglia

La presa della Bastiglia, avvenuta in Francia, fu un punto cruciale per la storia francese. Si tratta di un evento che ebbe un enorme impatto, dando di fatto il via alla rivoluzione violenta conosciuta ai giorni d'oggi. Infatti la Bastiglia, che era una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.