Psicologia: la Gestalt

di L. T. tramite: O2O difficoltà: media

La psicologia è la disciplina che osserva, studia e descrive il comportamento degli individui in relazione ai loro processi cognitivi, emotivi e affettivi.
Esistono differenti scuole di pensiero nell’ambito della psicologia, si differenziano tra loro in base all’approccio di studio dei comportamenti e della personalità e alle prospettive dalle quali analizzano i fenomeni di interesse.
Uno di questi approcci è quello della psicologia della Gestalt, che si sviluppò in Germania nella prima metà del ventesimo secolo ed i cui principali esponenti furono Wolfgang Kohler, Kurt Koffka e Max Wertheimer.

1 Tematiche centrali della Gestalt Tematiche centrali della psicologia della Gestalt sono la percezione, il pensiero, l’apprendimento e il problem solving.

La Gestalt si oppone allo strutturalismo del diciannovesimo secolo. Secondo i gestaltisti le parti elementari dell'esperienza non vanno studiate come elementi a se stanti ma va considerato il fenomeno nella sua interezza. È questo il principio fondamentale sul quale si basa il gestaltismo, il modo di comportarsi e la percezione che si ha della realtà sono determinati dalla Gestalt, dalla forma data dall'esperienza presente e dallo sfondo dell'esperienza passata.
Secondo la Gestalt, quindi, è il modo in cui viene percepita la realtà che incide sul comportamento più che la realtà in sé. Ne consegue che l’ambito della percezione diventa oggetto fondamentale degli studi di questa scuola di pensiero.

2 Identificazione delle forme La Gestalt si oppone inoltre al modello comportamentista, che proponeva principi di risoluzione dei problemi basati sugli errori e sui tentativi. Il pensiero e l'intuizione sono i criteri per capire il mondo che ci circonda, mediante l'identificazione delle forme. Prossimità e figura-sfondo sono solo alcuni dei criteri che si utilizzano per organizzare i dati percepiti. Fu Wertheimer, in particolare, ad individuare un principio che assumerà notevole importanza nelle loro teorie: la legge della pregnanza. Secondo tale criterio, la forma organizzata di ciò che percepiamo, se consideriamo una data condizione, è la migliore possibile.

Continua la lettura

3 Isomorfismo Nel concreto, lo psicologo deve determinare le peculiarità di una data struttura e metterle in relazione con la rappresentazione della stessa.  In base alle Gestalt ci comportiamo guidati dalla comprensione dell'esperienza, osservando le situazione nella sua totalità e il legame fra gli elementi.  Approfondimento Appunti di Psicologia Sociale (clicca qui) Secondo questa psicologia è inoltre sbagliato pensare al mondo come qualcosa di diverso da ciò che ci appare; esiste una sorta d'identità fra i fenomeni che percepiamo e i nostri procedimenti cerebrali.  Si parla in questo caso di isomorfismo, di relazione d'equivalenza, d'identità fra strutture fisiche e mentali.

Appunti di psicologia cognitiva La psicologia è una materia che abbraccia un campo veramente vasto ... continua » Psicologia: i processi cognitivi I processi cognitivi, come dice la parola stessa, sono quei processi ... continua » Storia della psicologia: appunti La Psicologia è la materia che studia l'anima, cioè i ... continua » Appunti di psicologia: il narcisismo All'interno di questa guida, andremo a parlare di appunti di ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Freud: la vita e le opere

Sigmund Freud fu il promotore della nuova corrente psicologica moderna. La sua vita così come le sue opere sono le testimonianze più vivide della sua ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.