Manzoni: l'influenza del giansenismo

di Michela ----- difficoltà: media

Manzoni: l'influenza del giansenismoLeggi Il giansenismo è una corrente religiosa e movimento politico ecclesiastico presente nel mondo cattolico dalla metà del seicento alle soglie dell'Ottocento per opera di Cornelis Jansen, Ecclesiastico e teologo olandese. Giansenio diviene un nome italianizzato. ll giansenismo diventa un movimento spirituale che, in nome di un ritorno al rigore morale del cristianesimo delle origini, combatte il lusso e la mondanità della chiesa e la sua sottomissione al potere politico. Si sviluppa nel corso delle guerre di religione. Nella dottrina gianseiana l'uomo, peccatore, è indotto invincibilmente al male dalla concupiscenza: per diventare capace di bene è necessario il concorso della grazia, in virtù della quale è in grado di adempiere la volontà divina. Per un breve periodo Alessandro Manzoni viene influenzato dal giansenismo, vediamo quando e perchè.

1 La conversione del Manzoni coincide con un lungo processo di evoluzione e di maturazione psicologica, appare come una naturale continuità rispetto alla formazione illuministica: gli ideali di giustizia, libertà solidarietà e verità professati prima vengono sostenuti poi dalla parola di Dio, cioè su quel verbo rivelato all'uomo. Gli avvenimenti esteriori che testimoniano la conversione sono tutti incentrati sul suo matrimonio con Enrichetta Blondel avvenuto nel 1908. Nel 1809 Manzoni torna a Parigi, dove frequenta gli eredi della tradizione di Port-Royal e conosce il sacerdote giansenista Eustachio Degòla. Questi riesce a vincere le avversioni e i dubbi nei confronti del cattolicesimo e passo passo la conversione del Manzoni matura insieme a quella della moglie. Si parla di una venatura giansenistica a proposito della conversione manzoniana proprio per l'assidua presenza e l'influenza di Dègola e di monsignor Tosi che praticano con convinzione, tra il settecento e l'ottocento, la tradizione giansenista francese.

2 Il sacerdote Luigi Tosi è una personalità di rilievo nella vita spirituale del Manzoni, più volte tenta di sviare l'attenzione e le energie dello scrittore dalle opere letterarie a favore di un maggiore impegno nella produzione di tipo morale e religiosa. A Milano diventa la guida spirituale dei coniugi Manzoni. Nella chiesa di S. Severino, davanti a giansenisti, avviene la conversione al cattolicesimo di Enrichetta. E' innegabile che certi aspetti per esempio la funzione, in tanti casi, determinante della grazia e del rigorismo morale, l'inflessibile ricerca della giustizia e della verità si possono ricondurre all'influenza di quella particolare e anticonformistica corrente religiosa. Emerge e si esprime in Osservazioni sulla morale cattolica scritte quasi contemporaneamente agli Inni Sacri, ispirate proprio da Tosi e Tegola rientrano nell'ambito della produzione saggistica manzoniana. In esse pronuncia il suo giudizio sul ruolo svolto dalla chiesa di Roma nella storia d'Italia. Sono pensate e scritte per rispondere alle numerose e pungenti critiche, rivolte dallo storico calvinista, Sismonde de Sismondi, al ruolo negativo svolto dalla chiesa romana sull'evoluzione storico-politica italiana e sulla formazione di una coscienza morale degli italiani.

Continua la lettura

3 Nella lettera Tutto si spiega col Vangelo individua nelle sacre scritture, e in particolare nel Vangelo, lo strumento per attingere la verità della fede cattolica, definita un sistema perfetto in grado di spiegare anche i suoi aspetti più complessi e apparentemente contraddittori.  Nella lettera A Luigi Tosi, invece, commenta con amarezza il clima di ostilità che il cattolicesimo incontra in Francia negli anni della restaurazione a causa dell'unione tra religione e politica attuata dai cattolici reazionari.  Approfondimento Filosofia: il pensiero di Agostino (clicca qui) Esprime la propria ammirazione per i gianseisti di Port-Royal che, seppur isolati, hanno tentato di praticare la strada della separazione tra l'ambito della fede e quello della vita civile.  Il giansenismo del Manzoni, coerentemente con la sua formazione e con il suo bagaglio ideale, è di natura psicologica e non dogmatica: non mette in luce gli aspetti dottrinali o teologici del cattolicesimo ma sottolinea l'importanza e gli effetti della fede nella vita degli uomini, la sua forza rigeneratrice e il suo messaggio di speranza.. 

Vita e opere di Alessandro Manzoni Gli Inni Sacri di Manzoni I Promessi Sposi in breve Tesina su "Il viaggio"

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili