Lingua araba: appunti di grammatica

di Valerio Fioretti tramite: O2O difficoltà: difficile

Studiare le lingue è il modo migliore per avvicinarsi ad una cultura e approfondire le proprie conoscenze di una determinata civiltà. Per farlo però è necessaria molta pratica e pazienza per poterla apprendere al meglio. Chi è alle prime armi trova difficile imparare una lingua nei primi tempi, ma con un buon metodo e alcuni appunti fatti come si deve si potrà migliorare sensibilmente in poco tempo. Ma per iniziare bisogna imparare la grammatica e in questa guida ci occuperemo di quella della lingua araba.
L'arabo è una lingua semitica fra le più antiche al mondo; i primi scritti risalgono al 512-13 d. C. Circa e sono stati ritrovati vicino Aleppo. Conta decine di dialetti diversi, ai quali si aggiunge una versione ufficiale usata per le comunicazioni scritte oppure quelle ufficiali. Secondo una stima ONU, oggi l'arabo è parlato da circa 230 milioni di persone. Non è possibile tuttavia fare una stima precisa dei parlanti arabi, poiché un gran numero di persone la utilizza come lingua veicolare o di culto oppure come seconda lingua. Attualmente è lingua ufficiale in 21 Paesi, fra cui Quatar, Emirati arabi Uniti, Yemen, Siria, Arabia Saudita e tutto il nord Africa. Qui di seguito alcuni cenni e appunti sulla sua difficile grammatica araba, vediamo quindi come fare con pochi e semplici passaggi. Mettiamoci all'opera.

1 L'alfabeto conta 28 consonanti, vari simboli grafici e un grafema chiamato hamza. Tre consonanti vengono utilizzate come semi-vocali e hanno la funzione di allungare la durata delle vocali alle quali si accompagnano. In arabo ufficiale le vocali sono solamente 3, ovvero A ا, U و, I ي, e sono chiamate fusha.
Ciascuna delle 28 lettere possiede 4 diverse forme a seconda della posizione che assume in una parola: iniziale, finale, centrale oppure isolata. Sono 6 lettere fanno eccezione, possedendo solo la forma iniziale.
L'arabo va scritto in senso opposto a quello comune alle altre lingue, ovvero da destra verso sinistra.

2 Esiste un unico articolo di tipo determinativo, che non varia al variare di genere e numero del nome a cui si riferisce, ed è l'articolo al- (-ﺍﻟ). Il suo utilizzo è molto semplice e prevede che esso si attacchi alla parola a cui si riferisce, fondendosi con essa e creando una sorta di nuova parola. Questa regola è valida per tutte le parole che iniziano con suoni gutturali o labiali. Negli altri casi, l'articolo perde la L e la prima lettera della parola viene raddoppiata. Ad esempio la parola sole si dice shams; per l'espressione "il sole" andrà aggiunto l'articolo AL privato della L (quindi solo la A). Raddoppiando la prima lettera della parola sole avremo: ash-shams = il sole.

Continua la lettura

3 I verbi hanno una radice che generalmente è formata da tre lettere, che genererà gli avverbi, i sostantivi e via dicendo.  Quando una delle tre lettere è una semi-vocale, il verbo è irregolare.
Per quanto riguarda i modi, essi possono essere solo di due tipi: il perfetto e l'imperfetto.
Nel primo esiste solo l'indicativo; serve ad esprimere delle azioni già compiute, svolte in un tempo passato.
Il secondo indica azioni in corso di svolgimento, che si svolgono abitualmente o che si svolgeranno in futuro.  Approfondimento Consigli per fare una fedele traduzione dall'arabo (clicca qui) È il più completo e possiede l'indicativo, i participi, l'imperativo, il congiuntivo, l'infinito e il condizionale.

4 Come il latino e il cinese, anche nella grammatica araba esistono le declinazioni, ovvero delle desinenze che indicano la funzione all'interno di una frase. I casi sono tre: nominativo (damma), accusativo (fatha) e obliquo (kasra). Quest'ultimo è quello che serve a costruire il complemento di specificazione
L'indeterminazione in arabo viene espressa tramite i suoni vocalici raddoppiati.
Imparare l'arabo non è così semplice, ma bisogna comunque fare molta pratica e seguendo i consigli di questa guida si riuscirà ad imparare le basi in poco tempo. Non mi resta quindi che augurare buono studio e buona fortuna.
Alla prossima.

Appunti di arabo In questo articolo/guida, viene affrontato un argomento particolare, cioè, la ... continua » Arabo: i verbi ausiliari La lingua araba fa parte alle lingue semitiche. L'arabo è ... continua » Lingue: appunti di lingua araba La lingua araba è una delle lingue più parlate nel mondo ... continua » Come cercare un vocabolo arabo sul dizionario arabo/italiano La lingua araba è una lingua in fortissima espansione e, sempre ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Lingua danese: una guida

Imparare una lingua vuol dire mettersi alla prova e comprendere fin dall'inizio le sue particolarità. Quando ci si approccia ad un nuovo linguaggio, occorre ... continua »

Appunti di portoghese

Il portoghese è una lingua romanza (o neolatina) poiché come l'italiano, il francese, lo spagnolo, il catalano e il romeno, è il risultato di ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.