Letteratura inglese: John Donne

di Lidia Venturiero tramite: O2O difficoltà: media

Decano della Cattedrale di San Paolo, a Londra, compose sermoni, poemi religiosi, epigrammi, sonetti, canzoni ed elegie. John Donne, vissuto fra il 1572 ed il 31 marzo del 1631, ha rappresentato per la letteratura e cultura inglese una singolare e brillante figura di intellettuale e religioso. John Donne nacque e crebbe in una famiglia cattolica. La stessa gli diede l'opportunità di studiare ad Oxford e a Cambridge, prima di intraprendere dei viaggi in giro per l'Europa al seguito del conte di Essex a partire dal 1595. Al suo ritorno in patria, divenne il segretario del barone Thomas Egerton e ne sposò segretamente la nipote Anne More nel 1601. A questo punto ebbe inizio la sua attività letteraria.

Assicurati di avere a portata di mano: Libro di letteratura inglese

1 La poetica La poetica di John Donne diviene dalla sua grande sensibilità e capacità di analisi. Infatti, rispetto ai mutamenti della sua epoca egli divenne il primo autore a citare in un proprio scritto il grande Galileo Galilei. Questo venne conseguito, precisamente nello Ignatius His Conclave del 1611. L'opera John Donne venne prima caratterizzata da vari colori, sfumature e tematiche, tendente sempre più al noir e ai temi funerei. Tutto questo a partire dal 1617, anno in cui il poeta e religioso inglese perse sua moglie. La parola poetica donniana si avvia sulla strada del misticismo e nella letteratura inglese nasceranno i "Divine Poems".

2 Le opere Tra le opere principali di John Donne ricordiamo "Anatomia del mondo". Scritta in occasione della morte della giovane Drury dopo il 1610; "Biathanatos", nel quale scritto mira a liberarsi della volontà ossessiva del suicidio; "Duello di morte", quasi un'orazione funebre su se stesso; i "Sonetti sacri", di argomento religioso, pubblicati postumi nel 1633. Particolarmente celebre è il suo sermone "Nessun uomo è un'isola". Ovvero la "meditazione XVII", che viene successivamente citata da Ernest Hemingway in epigrafe a "Per chi suona la campana". In seguito quest'opera della letteratura inglese diverrà il titolo di un'opera omonima di Thomas Merton.

Continua la lettura

3 La religione In quel periodo John Donne si avvicinò all'anglicanesimo.  Questa religione gli fornì un nuovo punto di vista per approcciarsi alle maggiori questioni religiose, letterarie, politiche e sociali.  Approfondimento Appunti su John Milton e il "Paradiso Perduto" (clicca qui) Ma nonostante divenne un predicatore noto e per ben due volte entrò in Parlamento.  John Donne dovette affrontare una profonda crisi economica.  Questo problema lo spinse a prendere i voti.  La via clericale lo avrebbe condotto, per la volontà e l'intervento del re Giacomo I d'Inghilterra, a divenire il decano della Chiesa anglicana.

Non dimenticare mai: Approfondire le sue opere

Appunti di letteratura inglese: Thomas Stearns Eliot La letteratura inglese, sin dalla sua nascita, ha sempre contribuito a ... continua » Appunti sulla filosofia politica di John Locke John Locke, filosofo inglese vissuto tra il 1632 e il 1704 ... continua » Appunti letteratura inglese: Wordsworth Iniziamo il nostro viaggio tra gli affascinanti appunti della letteratura inglese ... continua » Letteratura del XVIII secolo La letteratura del 1700 si caratterizza per un approccio moderno ai ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Inglese: i verbi irregolari

Una prima classificazione, anche se un po' approssimativa, dei verbi inglesi, potrebbe distinguerli in: regolari, irregolari e ausiliari. Come dice la parola stessa, i verbi ... continua »

Appunti di letteratura inglese

La letteratura inglese vanta artisti del calibro di Shakespeare, Jane Austen, George Orwell, Virginia Woolf, Charles Dickens e tanti altri, che hanno lasciato un segno ... continua »

Utopia di Sir Thomas More

Leggere è il modo migliore per ampliare la propria visione del mondo e formare il proprio bagaglio culturale. Durante i secoli innumerevoli sono stati gli ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.