Letteratura: gli esercizi di stile di Queneau

di Domenica Magno tramite: O2O difficoltà: media

Queneau è stato uno scrittore, poeta, matematico e drammaturgo francese. Per gran parte della sua vita pubblicò e lavorò per la casa editrice Gallimard. A Parigi scopre i surrealisti e si abbona alla rivista Littérature, diretta da Breton, Aragon e Soupault. Durante le vacanze estive del 1922 soggiorna per due mesi in Inghilterra a Londra. L'anno successivo legge per 4 volte consecutive i 32 volumi di Fantômas. È di questo periodo la sua adesione al surrealismo e la frequenza al gruppo interrotta però a novembre 1925, quando parte per il servizio militare con il terzo reggimento zuavi mandato dapprima a Reuilly, poi a Marsiglia e durante le guerre del Rif, dal novembre 1925 all'aprile 1927, in Algeria e in Marocco. In questo ultimo periodo segue il corso di commercio e di inglese commerciale alla Scuola Universale per corrispondenza di Parigi e nel 1927, dopo aver ottenuto il diploma, lavora come impiegato al servizio titoli del "Comptoir national d'escompte" fino all'agosto dello stesso anno. Aveva intanto concluso brillantemente gli studi universitari ottenendo l'11 marzo del 1926 la "licence ès lettres" dopo il "certificat" di filosofia generale e logica acquisito nel 1923, il "certificat" di storia generale della filosofia e psicologia nel 1924 e il "certificat" di morale e sociologia nel 1925. Nel luglio del 1927 lascia Epinaydes-Orge e si trasferisce a Parigi dove frequenta Jacques Prévert, Robert Desnos, Michel Leiris, Benjamin Péret, Man Ray e conosce Janine Kahn. Raymond e Janine si sposano a luglio del 1928 con una cerimonia intima senza avvertire le proprie famiglie. Letteratura: gli esercizi di stile di Queneau.

1 La tipologia Delineiamo la tipologia di libro che stiamo andando ad analizzare. Gli esercizi di stile, come dice il titolo stesso, sono delle esercitazioni linguistiche: 99 modi per raccontare la stessa storia. Queneau parte da una breve narrazione divisa in due parti: un uomo sull'autobus, verso mezzogiorno, si sente costretto tra la folla e si siede non appena trova un posto libero; lo stesso uomo con un amico, viene rimproverato riguardo un bottone del suo soprabito. Questo è il punto di partenza di una spirale linguistica che porterà l'ingegno e le competenze dell'autore a trovare vie estreme di manipolazione della parola.

2 I 99 esercizi I 99 esercizi sono stilisticamente variegati e la trama diventa solo un pretesto (altresì non reggerebbe nessuna tipologia di testo). Alcune delle esercitazioni sono puramente meccaniche, enigmistiche: anagrammi, allitterazioni, lipogrammi (quei testi in cui c'è il divieto di uso per una specifica lettera), permutazioni vocaliche o consonantiche e così via.

Continua la lettura

3 Le variazioni A seguire, la parte che concerne le variazioni mediante l'utilizzo delle figure retoriche e gli esercizi scritti con i linguaggi settoriali (ad esempio quello matematico, gastronomico, medico ecc).  Ancora, andando avanti, ci si troverà di fronte a pagine multilinguistiche, in cui Queneau utilizza gerghi e lingue più o meno maccheroniche (c'è anche un esercizio in latino maccheronico) e registri più o meno alti.  Approfondimento Appunti su Italo Calvino (clicca qui) Non ultime, le varianti sulle tipologie testuali, che vedono la narrazione trasformarsi in pièce teatrale, in tema scolastico e addirittura in haiku.

4 L'estrema flessibilità Dimostrando l'estrema flessibilità del gioco di lingua, Queneau, flette la forma a favore della sostanza, ma c'è da considerare che il lavoro di Umberto Eco, a cui dobbiamo la versione italiana degli esercizi, non è da meno: i criteri scelti da Eco, infatti, non sono puramente letterali, considerato il tipo di pubblicazione. Il traduttore infatti ha preferito star dietro all'intento basilare del libro, fornendo – là dove non fosse stata possibile una traduzione letterale congrua alla variante connessa – un testo conforme all'indicazione tipologica. Tradotto in trenta lingue, questo libro è un cardine della linguistica generale moderna.

Letteratura: appunti su Ernest Hemingway Ernest Hemingway è senza dubbio una delle figure di maggior spicco ... continua » Letteratura: vita e opere di Carlo Emilio Gadda Carlo Emilio Gadda occupa un posto di rilievo nella letteratura italiana ... continua » Letteratura: vita e opere di Italo Calvino Tra i più grandi protagonisti della letteratura italiana del Novecento, Italo ... continua » Appunti di letteratura: la lettura del Decameron Il Decameron è un'opera di Giovanni Boccaccio, scritta in volgare ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Letteratura del XIV secolo

“Umanesimo” è un termine che deriva dal latino “studia humanitatis”. Fin dalla denominazione si vuole indicare un genere di studio, un'educazione di tipo letterario ... continua »

Montale: vita e opere

Eugenio Montale è considerato uno dei più grandi poeti italiani del novecento. Nelle sue poesie, l'autore non parla di grandi cose, ma si sofferma ... continua »

Letteratura: la poesia ermetica

La poesia ermetica, meglio conosciuta in Letteratura come Ermetismo, si sviluppa in Italia a cavallo fra le due Guerre mondiali. Questa corrente letteraria, infatti, nasce ... continua »

I principali poeti ermetici

Con il termine Ermetismo si intende, più che una vera e propria corrente filosofica o culturale, una sensazione, un atteggiamento e un tipo di stile ... continua »

Breve guida sull'arte neoclassica

Il movimento neoclassico è nato a metà del millesettecento come reazione allo stile decorativo del movimento rococò. A differenza dell'eccesso sgargiante di quest'ultimo ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.