Latino e greco: la costruzione della frase

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa guida, andremo a dedicarci al greco ed al latino. Nello specifico, in questo determinato caso, ci occuperemo della costruzione della frase in queste due lingue. Quali sono le regole che stanno alla base della costruzione delle frasi nel greco e nel latino?
Vi auguro una buona lettura.
Delle vestigia di un tempo ormai passato, che risale ai popoli antenati, conserviamo ormai solo poche tradizioni, tra cui l'insegnamento nelle scuole di quelle lingue sempre molto affascinanti, che ci hanno permesso di conoscere i preziosi manoscritti che racchiudevano il pensiero dei greci e dei latini.

27

Occorrente

  • libri di latino
  • libri di greco
37

Quando parliamo di lingua greca in generale ci riferiamo alla lingua moderna, parlata nei paesi portatori di quella cultura, ma la struttura della grammatica moderna è molto differente da quella antica, il modo in cui viene costruito un periodo è simile all'italiano e all'inglese e francese, poiché le frasi sono formate da un soggetto, un verbo e un complemento oggetto, che possono anche essere concatenate attraverso l'uso di avverbi e congiunzioni.
Vi invito alla lettura di questo articolo, dedicato, anch'esso, alla formazione delle frasi nella lingua greca. Avrete, in questo modo, uno strumento in più per cominciare a comprendere la materia in esame: https://lezionigrecolatino.wordpress.com/2011/11/02/come-si-fa-la-costruzione-della-frase-in-latino-ripetizioni-latino-e-greco-terni/.

47

Nella costruzione di una frase in latino al contrario vi è molta differenza con l'italiano. La sequenza in cui le parole sono disposte segue un ordine definito diretto, che normalmente si compone nel seguente modo: soggetto all'inizio e verbo alla fine della frase, con il complemento oggetto posto prima del verbo a cui fa capo ed eventuale complemento di specificazione prima di quello che specifica. È un metodo opposto di costruzione della frase rispetto alla nostra lingua italiana. In questo caso, il processo è indiretto, mentre, per quanto riguarda il latino, si utilizza una costruzione della frase di tipo indiretto.

Continua la lettura
57

Per imparare a comprendere il senso delle frasi, e quindi a costruirne in latino è comunque una regola importante quella di cercare il verbo che da il senso a tutto il periodo. A partire da questo si può facilmente comprendere cosa voleva dirci chi ha formulato la frase. Si tratta di lingue che sebbene nell'attualità non siano più di utilizzo comune, possono dirci molto di chi siamo perché spesso contengono l'origine dei termini che ci sono più familiari.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di quest'articolo, concernente, anch'esso, il medesimo argomento che abbiamo trattato, in modo sintetico, all'interno di questa breve, ma comunque utile, guida:

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Approfondite con libri del liceo classico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

grammatica greca: sintassi del periodo

Il greco antico è una lingua cosiddetta "morta", ovvero che non viene più parlata al giorno d'oggi. Il greco moderno in effetti differisce da essa in modo notevole, tanto quanto l'italiano dal latino. Eppure esistono moltissimi termini che usiamo ancora...
Superiori

Come tradurre una versione di latino o greco

Tradurre una versione di latino o greco è un' impresa per molti studenti dei vari licei, complice il fatto di non avere studiato alle scuole medie queste materie adeguatamente, si ritrovano senza la preparazione necessaria. In ogni caso non essendo obbligatorio...
Superiori

latino: sintassi dei casi

Il latino è una lingua molto antica che non viene più parlata oggi. Nonostante la sua importanza, in alcune scuole non viene studiato in quanto reputato una lingua "morta", al contrario è strutturato in modo minuzioso e ha la funzione di esercitare...
Superiori

Versioni di greco e latino: come affrontarle

Il liceo è una delle scuole superiori più impegnative che uno studente possa scegliere, a causa di un gran numero di materie vengono approfondite e che variano dalla matematica al latino e, se si sta parlando di liceo classico, al greco. Queste due...
Superiori

Latino: sintassi del verbo

La lingua latina (oramai morta, ovvero non parlata da nessuna popolazione) è un idioma d'origine indoeuropea ed il linguaggio ufficiale della Città del Vaticano (per motivazioni storiche), essendo il diretto continuamente dell'identità romana legata...
Superiori

Il dativo latino: guida al suo utilizzo

Nella lingua latina, i casi sono sei e si distinguono in diretti ed indiretti: nominativo, accusativo e vocativo fanno parte della prima categoria mentre genitivo, dativo ed ablativo fanno parte della seconda. Il dativo è il caso del complemento di termine...
Superiori

Grammatica latina: come tradurre il dativo di possesso

Il latino insieme al greco è una delle lingue più affascinanti della letteratura mondiale. Molti di voi hanno già avuto la fortuna di studiare questa lingua al liceo, e di approfondire le regole basilari. Iniziare ad avvicinarsi allo studio della lingua...
Lingue

Grammatica greca: sintassi del verbo

La sintassi è quella branca della grammatica che studia i costrutti, cioè i diversi modi in cui le parole si uniscono tra di loro per formare una proposizione e i vari modi in cui le proposizioni si collegano per formare un periodo. Questo termine deriva...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.