La questione palestinese in breve

di Giuseppina Molinaro difficoltà: media

La questione palestinese in breve Tra la Palestina e Israele vi fu una guerra dalla durata di ben cinquant'anni. In questa guida andremo a spiegare brevemente la questione palestinese. Il tutto cominciò nel 1898, quando nacque il movimento cosiddetto Sionistico Internazionale, con sede a Ginevra che ebbe come fondatore Teodoro Herzl. Lo scopo fondamentale di questo movimento, in realtà era quello di far rimpatriare in Palestina, ossia la terra promessa, la maggior parte degli ebrei dispersi in ogni angolo della terra.

1 Infatti per tal movimento basterà essere di religione ebrea per far parte dello Stato Israeliano. In quel periodo, la terrà promessa era dominata dagli Ottomani e questa popolazione viveva prevalentemente di agricoltura. Con l'insorgenza della prima guerra mondiale, l'impero Ottomano si estingue a partire dal 1923 e la Palestina viene dominata dagli inglesi. Con la fine di questa grande guerra, molti ebrei cominciano un viaggio verso la Terra promessa. Nel dominio inglese, il movimento sionista non fece altro che crescere sempre di più, anzi con una determinata dichiarazione essi rilasciavano il diritto ad ogni Ebreo di costituire un focolare Ebraico. Nel frattempo termina anche la seconda guerra mondiale. In questo frangente di tempo il flusso di Ebrei cresce in modo sproporzionato, quasi insopportabile per i Palestinesi.

2 Visto ciò, nel 1947 l'Onu (l'organizzazione delle nazioni unite) decide di dividere la Palestina in due zone; una parte Israeliana e una zona Araba. Ovviamente i Palestinesi non accettarono ciò e iniziarono così i primi conflitti. A partire dal 1948 viene fondato lo Stato d'Israele e con esso sorge una guerra a tutti gli effetti tra lo Stato che stava per sorgere e quello della Lega Araba.

Continua la lettura

3 Lo Stato di Israele è ancora agli albori, ma risulta già molto ricco e fornito di armi in confronto alla Palestina.  Nel 1949, mediante l'Onu, terminano le prime risse, nonostante Israele avesse già conquistato il 70% dell'intera Palestina.  Approfondimento Storia: la Guerra dei Sei Giorni (clicca qui) Purtroppo però nel 1956 ricominciano le ostilità, ma in questo caso tra l'Egitto e Israele.  In questa occasione ci fu la guerra del Kippur e quella durata sei giorni.  La vittoria anche in questo caso fu degli Israeliani e anche in questa terribile situazione fu l'Onu a porre fine a tale conflitto.  Il tutto si è concluso nel 1993 con l'obbligo di Israele di restituire tutte le zone occupate alla Palestina nell'arco di cinque anni.. 

Le guerre arabo-israeliane Storia: fondazione dello Stato d'Israele Storia: il popolo ebreo Mitologia: Perseo

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili