L'aggettivo possessivo in tedesco

di Girolama Adelfio tramite: O2O difficoltà: media

La lingua tedesca non è una lingua semplice da comprendere ed imparare, in particolar modo l'aggettivo. Il suono delle parole infatti di discosta molto dal linguaggio italiano e, la grammatica è molto diversa. La grammatica tedesca infatti è costituita da moltissime declinazioni che, oltre ad essere declinate correttamente, devono essere inserite anche nel modo più consono all'interno della frase a seconda dei loro cambiamenti. Continuando nella lettura passo dopo passo di questa interessante guida vi saranno forniti degli utili suggerimenti per quanto riguarda l'aggettivo possessivo in tedesco. L'aggettivo.

1 L'aggettivo nominativo tedesco Gli aggettivi possessivi sono quelli che indicano il possesso, da non confondere con i pronomi possessivi, che hanno ben altra funzione all'interno della frase. La funzione dell'aggettivo possessivo in tedesco è uguale a quella dell'aggettivo possessivo in italiano. Ovvero l'aggettivo va coniugato per genere con il nome a cui si riferisce. Per il nominativo avremo, ad esempio, mio che diventerà mein (maschile), meine (femminile), mein (neutro) e meine (plurale). Inoltre avremo tuo che diventerà dein che dovrà essere coniugato come il nominativo. Se il possessore è uomo (di lui), useremo sein (coniugato come mein), se è donna (di lei) useremo ihr. Nostro diventerà unser e vostro diventerà euer (che al femminile e al plurale diventerà eure con l'elisione della e), loro diventerà ihr, che corrisponde anche alla forma di cortesia Ihr (e al "suo di lei").

2 L'aggettivo accusativo tedesco L'aggettivo accusativo, in tedesco, a differenza delle altre desinenze sta nella forma del maschile. In tal caso sarà sufficiente aggiungere il suffisso -en alla forma base, mentre tutte le altre forme del femminile, neutro e plurale rimarranno invariate. Solo nel caso dativo le desinenze sono diverse rispetto ai due casi precedenti. Avremo quindi meinem per il maschile, meiner per il femminile, meinem per il neutro (uguale al maschile) e meinen per il plurale. Meinen, dativo, non deve mai essere confuso con l'accusativo del maschile anche se sono in realtà molto simili.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Le regole per imparare l'uso corretto dell'aggettivo possessivo Le regole per imparare l'uso corretto verbale e scritto dell'aggettivo possessivo in tedesco, come appunto già anticipato, sono semplici.  Vi basterà fare riferimento al sostantivo a cui state attribuendo questo aggettivo e tutto risulterà più semplice.  Approfondimento Tedesco: la declinazione degli aggettivi (clicca qui) Nonostante possa sembrare molto difficile riuscire a seguire tutte queste regole, non tanto nella lingua scritta quanto in quella parlata, è certo che con un po' di esercizio e uno studio assiduo vi risulterà tutto più chiaro.

Non dimenticare mai: Studiate a memoria tutti gli aggettivi. Alcuni link che potrebbero esserti utili: grammatica tedesca: aggettivi possessivi lezioni di lingua tedesca: aggettivi possessivi la declinazione degli aggettivi in tedesco aggettivo possessivo aggettivi possesivi

Come Tradurre L'Aggettivo Questo In Tedesco La lingua tedesca si è sviluppata sotto l'influenza del latino ... continua » L'aggettivo in francese Il francese è una delle lingue più affascinati e melodiche: una ... continua » Lingua russa: gli aggettivi Il russo è la lingua ufficiale, oltre che della Russia, anche ... continua » Lingua russa: gli aggettivi Il russo è la lingua ufficiale, oltre che della Russia, anche ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Tedesco: i casi

Il tedesco è sicuramente una lingua complicata da imparare, sia per il costrutto grammaticale che per la pronuncia, che può essere molto diversa dalla nostra ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.